Giacomo II di Scozia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regno di Scozia
Stuart

Royal Arms of the Kingdom of Scotland.svg

Figli
  • Margherita
  • Giovanni
  • Walter
  • Roberto
  • Marjory
  • Giovanna
  • Isabella
  • Elisabetta
  • Walter
  • Elisabetta Caterina
  • Egidia
Figli
  • Elisabetta
  • Margherita
  • Maria
  • Davide
  • Giacomo I
  • Giovanni
Figli
Giacomo II
Figli
  • Maria
  • Giacomo III
  • Margherita
  • Alessandro
  • Davide
  • Giovanni
Figli
Figli
Figli
Figli
Nipoti
Giacomo II di Scozia

Giacomo II di Scozia (Edimburgo, 16 ottobre 1430Roxburgh, 3 agosto 1460) fu re di Scozia dal 1437 alla morte.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Holyrood Palace, figlio di Giacomo I di Scozia, Steward di Scozia, e di Joan Beaufort, figlia di Giovanni Beaufort, primo conte di Somerset, e di Margaret Holland, Giacomo ebbe un fratello gemello più grande, Alessandro Stuart, duca di Rothesay, che visse abbastanza a lungo per ricevere una onorificenza ma morì infante.

Dopo l'assassinio del padre, avvenuta il 21 febbraio 1437, Giacomo con la madre trovò rifugio nei castelli di Edimburgo e Stirling. Fu comunque incoronato quello stesso anno, e poiché aveva solo 7 anni, fu sotto la reggenza dei vari conti e baroni che si accordarono per tenerlo lontano dagli affari di Stato. Solo nel 1449, raggiunta la maggiore età, Giacomo II riuscì a governare realmente il paese: il 3 luglio dello stesso anno, nella cappella di Holyrood Palace, ad Edimburgo, si sposò con la principessa olandese Maria di Gheldria, figlia di Arnold, duca di Gheldria e Caterina di Kleve, figlia maggiore di Adolfo I di Kleve, duca di Cleves. Dalla loro unione nacquero sette figli:

Fu molto attivo in campo culturale, con la fondazione, nel 1451, dell'Università di Glasgow, grazie anche ad una bolla pontificia di papa Niccolò V, mentre in ambito legislativo riformò l'amministrazione giudiziaria. Infine il re scozzese rimise ordine nella produzione monetaria del regno, chiudendo numerose zecche non necessarie (come quelle di Aberdeen, Berwick, Edimburgo e Stirling). Tuttavia Giacomo fu perennemente in lotta come il padre, per contrastare il potere dei nobili scozzesi schierati contro quello regale. Prese per questo parte per i Lancaster nella guerra delle Due Rose, morendo però all'assedio di Roxburgh, a causa dell'esplosione di un cannone. L'assedio continuò anche dopo la sua morte sotto il comando di George Douglas, IV conte di Angus che conquistò il maniero pochi giorni dopo. Alla sua morte Maria resse il trono di Scozia fino alla propria morte, in quanto suo figlio Giacomo III quando succedette al padre era ancora troppo piccolo per poter governare

Giacomo ebbe sei sorelle che si sposarono con rappresentanti di vari casati europei.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Re di Scozia Successore Flag of Scotland.svg
Giacomo I 1437-1460 Giacomo III

Controllo di autorità VIAF: 40178874 LCCN: nr91008518