Isabella Stuart

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isabella Stuart
Isabella Stuart, duchessa di Bretagna.
Isabella Stuart, duchessa di Bretagna.
Duchessa di Breatagna
In carica 30 ottobre 1442 –
18 luglio 1450
Predecessore Giovanna di Valois
Successore Francesca d'Amboise
Nascita 1426
Morte 13 ottobre 1494
Luogo di sepoltura Cattedrale di Vannes
Casa reale Stuart
Padre Giacomo I di Scozia
Madre Joan Beaufort
Consorte Francesco I di Bretagna
Figli Margherita
Maria
Religione cattolicesimo
Regno di Scozia
Stuart

Royal Arms of the Kingdom of Scotland.svg

Figli
  • Margherita
  • Giovanni
  • Walter
  • Roberto
  • Marjory
  • Giovanna
  • Isabella
  • Elisabetta
  • Walter
  • Elisabetta Caterina
  • Egidia
Figli
  • Elisabetta
  • Margherita
  • Maria
  • Davide
  • Giacomo I
  • Giovanni
Figli
Figli
  • Maria
  • Giacomo III
  • Margherita
  • Alessandro
  • Davide
  • Giovanni
Figli
Figli
Figli
Figli
Nipoti

Isabella Stuart (142613 ottobre 1494/1499) fu una principessa scozzese e duchessa consorte di Bretagna.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era la secondogenita del re Giacomo I di Scozia, e di sua moglie, Joan Beaufort.

Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Fu detto che era più bella di sua sorella maggiore Margherita, che sposò il Delfino di Francia, e che Giovanni VI di Bretagna propose di farla sposare a suo figlio Francesco, così mandò degli ambasciatori in Scozia per segnalare una descrizione della principessa scozzese. Gli ambasciatori la descrissero come una bella giovane e con un buon portamento.

Il matrimonio venne celebrato nel castello di Auray il 10 ottobre 1442, divenendone la seconda moglie.

Dal matrimonio nacquero due figlie:

Alla morte del marito nel 1450, ci furono dei colloqui di far sposare Isabella a Carlo, principe di Viana, erede del controverso Regno di Navarra, ma questa proposta fallì a causa della disapprovazione di Carlo VII di Francia.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Suo fratello Giacomo II fece sforzi vigorosi per convincerla a tornare in Scozia, dove sperava di organizzare un secondo matrimonio per lei. Isabella però rifiutò, dicendo che lei era felice e popolare in Bretagna ed era, in ogni caso, troppo debole per viaggiare e si lamentò che suo fratello non avesse mai pagato la dote[1].

Isabella morì il 13 ottobre 1494. Fu sepolta nella Cattedrale di Vannes.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ MacDougall, Norman James III Revised Edition John Donald Edinburgh 2009