Edgar di Scozia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edgar di Scozia
Sigillo reale di Edgar di Scozia
Sigillo reale di Edgar di Scozia
Re di Scozia
In carica 1097 –
1107
Predecessore Donald III di Scozia
Successore Alessandro I di Scozia
Nascita 1074 circa
Morte Edimburgo, 8 gennaio 1107
Luogo di sepoltura Abbazia di Dunfermline
Casa reale Casato dei Dunkeld
Padre Malcolm III di Scozia
Madre Margaret del Wessex
Religione cattolica

Étgar Mac Maíl Choluim, o "Eadgar Margotsson", in inglese Edgar MacMalcolm (1074Edimburgo, 8 gennaio 1107), fu re di Scozia dal 1097 al 1107. Era il figlio di Malcolm III di Scozia e della regina Margherita.

Edgar reclamò il trono all'inizio del 1095, dopo l'omicidio del suo fratellastro Duncan II di Scozia alla fine del 1094 da Máel Petair di Mearns, un sostenitore dello zio di Edgar Donald III di Scozia. Il suo fratello maggiore Edmund patteggiò per Donald, presumibilmente in cambio del riconoscimento come erede. Edgar ricevette il supporto limitato di William Rufus come lo ebbe, Duncan prima di lui; tuttavia, il re inglese fu occupato da una sommossa condotta da Robert de Mowbray, conte di Northumbria, che sembra avere avuto il supporto di Donald e di Edmund.

Rufus fece una campagna in Inghilterra del Nord per gran parte del 1095 e durante questo tempo, Edgar guadagnò il controllo di Lothian. Una lettera emessa a Durham lo definiva: "... figlio del re Máel Coluim di Scozia... che possiede l'intera terra di Lothian ed la signoria della Scozia come regalo del mio signore William, re d'Inghilterra e dall'eredità paterna." I reclami di Edgar ebbero il supporto dei suoi fratelli Alessandro e Davide - Ethelred era l'abate di Dunkeld ed Edmund fu diviso dai suoi fratelli per il suo supporto a Donald - e suo zio Edgardo Atheling ha testimoniato riguardo alla lettera a Durham. William Rufus trascorse il 1096 in Normandia che comprò dal suo fratello Robert Curthose e non prima del 1097 che Edgar ricevesse ulteriore supporto cosa che lo condusse a sconfiggere Donald ed Edmund in una difficile campagna condotta da Edgardo Atheling.

Anche se Geoffrey Gaimar ha sostenuto che Edgar dovette il suo servizio feudale a William Rufus, a quanto pare aveva un accordo con Rufus secondo il quale Edgar pagava 40 o 60 scellini al giorno. In ogni caso, ha assistito alla corte occasionalmente. Il 29 maggio 1099, per esempio, Edgar ha servì come swordbearer (portatore della spada) alla grande festa di inaugurazione della Westminster Hall. Dopo la morte di William Rufus, tuttavia, Edgar smese di stare alla corte inglese, e non fu presente all'incoronazione di Enrico I d'Inghilterra. Edgar non era certamente l'erede primogenito, come sarebbero stati i re successivi, poiché Duncan ebbe un figlio legittimo ed erede nella persona di William fitz Duncan.

Con Donald ed Edmund fuori gioco, Edgar era l'incontestato il re di Scozia ed il suo regno non subì nessuna crisi. Rispetto alla sua salita al potere, il regno di Edgar è oscuro. Un atto notevole fu il regalo di un cammello (o forse di un elefante) al suo collega Muircheartach Ua Briain, Alto re di Irlanda. Nel 1098, Edgar firmò un trattato con Magnus Barefoot, re di Norvegia, regolando il confine fra i norvegesi e gli scozzesi riguardo alle isole occidentali. Cedette infatti le Isole Ebridi e Kintyre a Magnus, Edgar riconobbe le realtà pratiche della situazione attuale. Le fondazioni religiose di Edgar hanno incluso un priorato a Coldingham nel 1098, connesso con il convento di Durham.

All'abbazia di Dunfermline ha cercato il supporto da Anselmo di Canterbury (in seguito divenuto santo della chiesa cattolica) con le fondazioni di sua madre, infatti i monaci di Canterbury vennero espulsi da Donald, quindi Edgar cercò di ricostruire il rapporto con l'abbazia che Donald aveva distrutto. Edgar morì a Edimburgo l'8 gennaio 1107, e fu sepolto nell'abbazia di Dunfermline. Celibe e senza figli, riconobbe suo fratello Alessandro come suo successore. La volontà di Edgar inoltre assegnò a Davide terre "in Cumbria" (le terre del regno precedente di Strathclyde) e forse anche nelle parti del sud di Lothian.

Predecessore Re di Scozia Successore Royal arms of Scotland.svg
Donald III 1097-1107 Alessandro I