Fausto Cleva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fausto Cleva (Trieste, 17 maggio 1902Atene, 6 agosto 1971) è stato un direttore d'orchestra italiano, naturalizzato statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli studi presso il Conservatorio Giuseppe Tartini della città natale e al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, debuttò nell'aprile 1920, a diciassette anni, ne La traviata al Teatro Carcano di Milano.

Fu poi maestro del coro nel Werther e ne La Wally al Teatro Donizetti di Bergamo, prima di emigrare nello stesso anno negli Stati Uniti, diventando cittadino americano nel 1931.

Iniziò subito l'attività al Metropolitan Opera come assistente maestro del coro e per vent' anni fu direttore d'orchestra assistente, poi direttore del coro e ripetitore, prima di debuttare come direttore nel febbraio del 1942 con Il barbiere di Siviglia rossiniano e dirigere nell'aprile Aida in trasferta a Dallas. Diresse poi alla San Francisco Opera nella stagione 1942-1943 e successivamente tra il 1949 e il 1955 e fu direttore musicale della Cincinnati Opera dal 1934 fino al 1963. Dal 1944 al 1946 fu direttore musicale della Chicago Opera Company. Nel 1947 diresse una rappresentazione de La bohème a L'Avana.

Nel novembre 1950 ritornò al Metropolitan con Manon Lescaut, iniziando una presenza ininterrotta fino al giugno 1971, dirigendo 657 rappresentazioni per un totale di ventisette titoli, soprattutto del repertorio italiano e francese.

Fece inoltre apparizioni all'Opera reale svedese e al Festival di Edimburgo nel 1959 con Rigoletto, alla Wiener Staatsoper con sei titoli del repertorio italiano nel 1961, al Teatro Regio di Parma con Lucia di Lammermoor e Un ballo in maschera nel 1964, alla Salle Garnier del Théâtre du Casino di Montecarlo con La Wally nel 1968.

Ha lasciato alcune importanti incisioni discografiche, come Pagliacci, con Richard Tucker e Giuseppe Valdengo, La Wally, con Renata Tebaldi e Mario Del Monaco, Luisa Miller, con Anna Moffo e Carlo Bergonzi, oltre a innumerevoli registrazioni dal vivo: una per tutte Tosca, con Maria Callas, Franco Corelli e Tito Gobbi. Ha inoltre inciso numerosi dischi per varie etichette come accompagnatore in recital vocali.

Il suo lavoro fu caratterizzato da grande attenzione ai cantanti.[senza fonte]

Scomparve improvvisamente a 69 anni per un attacco cardiaco, durante una recita di Orfeo ed Euridice al Teatro di Erode Attico di Atene.

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica