Eisleben

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lutherstadt Eisleben
città
Lutherstadt Eisleben – Stemma
Localizzazione
Stato Germania Germania
Land Flag of Saxony-Anhalt.svg Sassonia-Anhalt
Distretto gov. Non presente
Circondario Mansfeld-Südharz
Amministrazione
Sindaco Jutta Fischer (ind.)
Territorio
Coordinate 51°31′N 11°33′E / 51.516667°N 11.55°E51.516667; 11.55 (Lutherstadt Eisleben)Coordinate: 51°31′N 11°33′E / 51.516667°N 11.55°E51.516667; 11.55 (Lutherstadt Eisleben)
Altitudine 114 m s.l.m.
Superficie 91,55 km²
Abitanti 23 789 (31-12-2006)
Densità 259,85 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 06295
Prefisso (+49) 03475
Fuso orario UTC+1
Codice Destatis 15 0 87 130
Targa MSH (già ML e precedentemente EIL)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Lutherstadt Eisleben
Sito istituzionale
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Città luterane di Eisleben e Wittenberg
(EN) Luther Memorials in Eisleben and Wittenberg
Eisleben Alte Superintendentur.jpg
Tipo Culturali
Criterio (iv) (vi)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 1996
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Lutherstadt Eisleben è una città situata nel land della Sassonia-Anhalt. Appartiene al circondario di Mansfeld-Südharz (targa MSH). È conosciuta come città natale di Martin Lutero (che pure vi morì), da cui il nome ufficiale Lutherstadt Eisleben.

Dal 1990 al 1994 è stata capoluogo del circondario omonimo; dal 1994 al 1º luglio 2007 è stata invece capoluogo del circondario di Mansfelder Land.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Eisleben fu menzionata la prima volta nel 994 sotto il nome di Islebia, per indicare un antico mercato. Come città le fonti la registrano dal 1180. Appartenne ai conti di Mansfeld e nel 1780 passò alla Sassonia. Nel 1815 divenne prussiana.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

La città si divide in città vecchia (Altstadt) e città nuova (Neustadt), quest’ultima creata per i minatori nel corso del XIV secolo. Con 24.552 abitanti (2005), la città si trova lungo la linea ferroviaria Berga-Kelbra per Haale.

Cultura[modifica | modifica sorgente]

I monumenti legati alla vita di Martin Lutero che si trovano a Wittenberg e ad Eisleben, sono stati inseriti nel 1997 nell'elenco del Patrimonio dell'umanità dell’UNESCO. Ad Eisleben si trovano la casa natale del grande riformatore religioso e la casa dove morì (di grande suggestione il letto in cui spirò e il calco della sua maschera funeraria), nonché la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, dove Lutero fu battezzato (il fonte battesimale è tuttora conservato) e la Chiesa di Sant’Andrea, dove tenne i suoi ultimi sermoni.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Eisleben è stato il capoluogo del circondario rurale Mansfelder Land e sede della Verwaltungsgemeinschaft ("comunità amministrativa") Eisleben, che comprendeva le seguenti municipalità (popolazione del 2005 tra parentesi):

  • Bischofrode (731)
  • Hedersleben (1.003)
  • Lutherstadt Eisleben (24.552)
  • Osterhausen (1.072)
  • Schmalzerode (288)

Dal 1º gennaio 2007 è entrata a far parte del circondario Mansfeld-Südharz, del quale è capoluogo Sangerhausen. Eisleben è inoltre diventata una città indipendente dalle comunità amministrative (Verwaltungsgemeinschaften).

Persone legate a Eisleben[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]