Santuario di Wies

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santuario in der Wies
Veduta esterna del santuario
Veduta esterna del santuario
Stato Germania Germania
Land Baviera Baviera
Località Steingaden
Religione cattolica
Titolare Gesù
Diocesi Augusta
Architetto Dominikus Zimmermann
Stile architettonico rococò
Inizio costruzione 1745
Completamento 1754
Mappa di localizzazione: Germania
Sankt in der Wies
Posizione del Santuario
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Chiesa del pellegrinaggio di Wies
(EN) Pilgrimage Church of Wies
Wies eingang.jpg
Tipo Culturali
Criterio (i) (iii)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 1983
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Il santuario di Wies (ted. Wieskirche o anche Sankt in der Wies) è una chiesa di forma ovale che si trova a Wies, ai piedi delle Alpi tedesche, nella municipalità di Steingaden, nel distretto di Weilheim-Schongau, in Baviera. Venne costruita in stile rococò sul finire degli anni '40 del XVIII secolo da Dominikus Zimmermann, che visse qui gli ultimi undici anni della sua vita.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1738 alcuni credenti dissero di aver visto lacrime su una statua in legno rappresentante il Cristo flagellato. Questo miracolo fu la causa di un immediato pellegrinaggio da parte di parecchie persone che volevano vedere il fatto coi propri occhi. Nel 1740 venne eretta una piccola cappella per ospitare la statua, ma si vide subito che essa non sarebbe stata sufficiente per ospitare il numero di pellegrini che giungevano sul posto, così l'abbazia di Steingaden decise la costruzione di un edificio separato.

La chiesa venne eretta fra il 1745 e il 1754 ed è vista come il capolavoro dell'architetto tedesco Dominikus Zimmermann. Agli inizi del XIX secolo l'edificio venne secolarizzato e solo le proteste degli agricoltori locali lo salvò dalla vendita e dalla possibile demolizione.

Nel 1983 la chiesa del Pellegrinaggio venne inserita nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO e fra il 1985 e il 1991 venne restaurata fino a raggiungere l'aspetto che si può notare oggi.

La chiesa è dedicata al Salvatore flagellato (Gegeißelter Heiland).

Immagini del santuario[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]