Hedeby

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

54°29′28″N 9°33′55″E / 54.491111°N 9.565278°E54.491111; 9.565278

Sito dell'antica Hedeby.
Mappa della Danimarca vichinga.

Hedeby (ˡhe:ðəby, lingua norrena Heiðabýr, da heiðr = Terra abitata, e býr = yard, = "heath yard"), a volte conosciuta col nome germanico di Haithabu che è una rivisitazione della scritta runica Heiðabý(r), fu un'importante colonia nella Danimarca vichinga, fiorita attorno all'XI secolo e posizionata nella marte meridionale dalla penisola dello Jutland. Si sviluppò come centro commerciale, situato all'estremità di uno stretto canale navigabile, conosciuto oggi come Schlei, che si connette al Mar Baltico.

La localizzazione di Hedeby è favorita dal fatto che si trova a meno di 15 km dal fiume Treene, che si immette nell'Eider con il suo estuario nel Mar del Nord, costituendo così un buon posto dove le merci e le navi vichinghe potevano essere spostate brevemente per via di terra, permettendo così un viaggio marittimo praticamente ininterrotto tra il Baltico ed il Mar del Nord, evitando la pericolosa circumnavigazione dello Jutland.

Hedeby era la più vasta città nordica durante l'età dei Vichinghi ed è ritenuta essere una delle più antiche città della Danimarca[1].

Nel 1864, a seguito della sconfitta subita durante la seconda guerra dello Schleswig, la Danimarca perse il territorio su cui si trovava il sito di Hedeby a favore dell'Impero austriaco e del regno di Prussia. Come risultato di questi cambiamenti di confine Hereby si trova attualmente nella giurisdizione del territorio dello Schleswig-Holstein, all'estremo confine settentrionale della Germania. Il nome Hedeby significa città sulla terra. Rimasta nel più totale abbandono per circa un centinaio di anni, ora Hedeby è uno dei più importanti siti archeologici dello Schleswig-Holstein, che ha visto l'apertura di un museo annesso a partire dal 1985.

I problemi sulla denominazione[modifica | modifica sorgente]

Sia nei tempi degli antichi Vichinghi che in quelli contemporanei, il nome e la pronuncia di Hedeby rimangono molteplici e confusi.[2]

  • Hedeby è il nome moderno in lingua inglese e danese.
  • Heiðabýr è derivato dalle fonti in antico scandinavo ed è il nome più antico di questo sito.
Case ricostruite

Ricostruzioni del XXI secolo[modifica | modifica sorgente]

Nel 2005 un ambizioso programma di recupero archeologico ha avuto inizio sul sito originale. Basandosi sui risultati delle analisi archeologiche, sono state ricostruite alcune copie esatte delle case vichinghe originali.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La più antica città nella moderna Danimarca è Ribe, menzionata per la prima volta nell'854.
  2. ^ Le opinioni dei ricercatori sulla questione del nome differiscono profondamente. La versione più accettata si fonda principalmente sull'opera Hildegard Elsner, Wikinger Museum Haithabu: Schaufenster einer frühen Stadt, Neumünster, Wachholtz, 1989., p.13

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Un certo numero di brevi filmati archeologici relativi a Hedeby e prodotti da ricercatori nel corso degli anni '80 sono disponibili su DVD dal University of Kiel's Archaelogical Film Project.
  • (EN) Ole Crumlin-Pedersen, Viking-Age Ships and Shipbuilding in Hedeby/ Haithabu and Schleswig. Ships and Boats of the North 2., Schleswig e Roskilde, Archaologisches Landesmuseum der Christian-Albrechts-Universitat, Wikinger Museum Haithabu, The National Museum of Denmark, and The Viking Ship Museum in Roskilde, 1997.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

  • Città:
Jelling
Birka
Ribe
Schleswig
Reric
  • Persone:
Wulfstan di Hedeby
Al-Tartushi
Adam di Brema
Harold Hardrada
Rurik
Gudfred

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]