Draft NFL 1976

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Draft NFL 1976
Data 8-9 aprile 1976
Città New York City
Scelte
Prima scelta Lee Roy Selmon, DE Tampa Bay Buccaneers
Mr. Irrelevant Kelvin Kirk, WR Pittsburgh Steelers
Selezioni totali 487

Il Draft NFL 1976 si è tenuto dall'8 al 9 aprile 1976[1].

Il draft durò 17 giri, con le nuove franchige Tampa Bay Buccaneers e Seattle Seahawks che detennero le prime due scelte assolute. Alle due nuove squadra furono anche assegnate due scelte aggiuntive sia nel secondo che nel quinto giro.

Cinque squadre furono private di alcune scelte come penalità per aver firmato ex giocatori della World Football League: i New York Giants e i Chicago Bears persero scelte del sesto giro, i Washington Redskins persero la loro scelta del settimo giro, gli Atlanta Falcons e i New York Jets furono private delle loro scelte del settimo giro[2].

Questo draft fu l'ultimo della durata di 17 giri: dall'anno successivo furono ridotti a 12.

Primo giro[modifica | modifica sorgente]

= Pro Bowler[3]
= Hall of Famer
Pick # NFL Team Player Position College
1 Tampa Bay Buccaneers Lee Roy Selmon Defensive end Oklahoma
2 Seattle Seahawks Steve Niehaus Defensive tackle Notre Dame
3 New Orleans Saints Chuck Muncie Running back California
4 San Diego Chargers Joe Washington Running back Oklahoma
5 New England Patriots Mike Haynes Cornerback Arizona State
6 New York Jets Richard Todd Quarterback Alabama
7 Cleveland Browns Mike Pruitt Running back Purdue
8 Chicago Bears Dennis Lick Offensive tackle Wisconsin
9 Atlanta Falcons Bubba Bean Running back Texas A&M
10 Detroit Lions James Hunter Defensive back Grambling
11 Cincinnati Bengals Billy Brooks Wide receiver Oklahoma
12 New England Patriots Pete Brock Centro Colorado
13 New York Giants Troy Archer Defensive end Colorado
14 Kansas City Chiefs Wayne Walters Guardia Iowa
15 Denver Broncos Tom Glassic Guard Virginia
16 Detroit Lions Lawrence Gaines Running back Wyoming
17 Miami Dolphins Larry Gordon Linebacker Arizona State
18 Buffalo Bills Mario Clark Defensive back Oregon
19 Miami Dolphins Kim Bokamper Linebacker San José State
20 Baltimore Colts Ken Novak Defensive tackle Purdue
21 New England Patriots Tim Fox Safety Ohio State
22 St. Louis Cardinals Mike Dawson Defensive tackle Arizona
23 Green Bay Packers Mark Koncar Offensive tackle Colorado
24 Cincinnati Bengals Archie Griffin[4] Running back Ohio State
25 Minnesota Vikings James White Defensive tackle Oklahoma State
26 Los Angeles Rams Kevin McLain Linebacker Colorado State
27 Dallas Cowboys Aaron Kyle Defensive back Wyoming
28 Pittsburgh Steelers Bennie Cunningham Tight end Clemson

Hall of Fame[modifica | modifica sorgente]

All'annata 2012, cinque giocatori della classe del Draft 1976 sono stati indotti nella Pro Football Hall of Fame:

  • Steve Largent, Wide Receiver da Tulsa, scelto nel quarto giro come 117° assoluto dagli Houston Oilers.

Induzione: Professional Football Hall of Fame, classe del 1995.

  • Lee Roy Selmon, Defensive End da Oklahoma, scelto come primo assoluto dai Tampa Bay Buccaneers.

Induzione: Professional Football Hall of Fame, classe del 1995.

  • Mike Haynes, Cornerback da Arizona State, scelto come quinto assoluto dai New England Patriots.

Induzione: Professional Football Hall of Fame, classe del 1997.

  • Jackie Slater, Offensive Tackle da Jackson State, scelto nel terzo giro come 86° assoluto Los Angeles Rams.

Induzione: Professional Football Hall of Fame, classe del 2001.

  • Harry Carson, Linebacker da South Carolina State, scelto nel quarto giro come 105° dai New York Giants.

Induzione: Professional Football Hall of Fame, classe del 2006.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) 1976 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 21 ottobre 2012.
  2. ^ Wire Services. "Bucs Open Draft By Taking Leroy Selmon". The Sarasota Journal. 8 aprile 1976
  3. ^ I giocatori sono identificati come Pro Bowler se sono stati convocati per il Pro Bowl in qualsiasi momento della propria carriera
  4. ^ Heisman Trophy. URL consultato il 04/08/2008 (archiviato dall'url originale il 2009-06-08).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]