David Bamber

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

David James Bamber (Walkden, 19 settembre 1954) è un attore britannico, che lavora in campo cinematografico, televisivo e teatrale.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Walkden, presso Manchester, studia recitazione presso l'Università di Bristol ed entra a far parte della RADA (Royal Academy of Dramatic Art), con sede a Bloomsbury (Londra). Ha lavorato in un numerosi programmi televisivi, miniserie e film TV britannici; il suo debutto nel cinema avviene nel film Privates on Parade (1982), adattamento cinematografico di una commedia teatrale di Peter Nicholas. In seguito compare in varie miniserie, tra le quali The Buddha of Suburbia, adattamento di Hanif Kureishi e Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen, in cui impersona Mr Collins. Nel 1997 interpreta Eric Slatt nelle due serie televisive di Steven Moffat, intitolate Chalk, e contribuisce alla creazione dell'audio per il rilascio del DVD nel 2008.

Il ruolo che lo ha portato alla notorietà a livello internazionale, tuttavia, è stato quello ottenuto nella serie televisiva Roma, nella quale ha interpretato Marco Tullio Cicerone.

Bamber è anche un ottimo attore di teatro e proprio grazie alla sua recitazione nella commedia My Night with Reg ha ottenuto nel 1995 il Laurence Olivier Award for Best Actor; si è cimentato anche nel doppiaggio: ha esordito in questo campo doppiando il personaggio di Costantino I in una puntata della serie televisiva Doctor Who e quello di Jeremy Longstaff nella serie The Way We Live Right Now, proposta alla radio nel 2008.

Sempre nel 2008 ha preso parte all'ultimo film di Bryan Singer, Operazione Valchiria, interpretando il ruolo di Adolf Hitler.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Nel luglio 1982 ha sposato l'attrice Julia Swift, figlia dell'attore David Swift, dalla quale ha avuto due figli: Theo (nato nel 1991) ed Ethan (nato nel 1998). La famiglia vive attualmente nel North London.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 34662905 LCCN: no2001011614