Charles Garnier (gesuita)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Carlo Garnier

Gesuita e martire

Nascita Parigi, 25 maggio 1605
Morte Lago Huron, 7 dicembre 1649
Venerato da Chiesa cattolica
Beatificazione 21 giugno 1925, da papa Benedetto XV
Canonizzazione 29 giugno 1930, da papa Pio XI
Ricorrenza 19 ottobre
Attributi Palma

Charles Garnier o Carlo Garnier (Parigi, 25 maggio 1605Lago Huron, 7 dicembre 1649) è stato un presbitero, missionario gesuita francese, venerato dalla Chiesa cattolica come santo e martire.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver studiato a Clermont, entrò nei gesuiti e venne ordinato sacerdote nel 1635. L'anno seguente, l'8 aprile 1636, si imbarcò per Quebec, e da qui raggiunse il territorio degli indiani Uroni, con i quali visse a lungo, prodigandosi nel curare i malati di peste.

Venne poi inviato nella regione del “Tabacco”, a sud della Baia Georgiana dove nel 1646 fondò due missioni. Il 7 dicembre 1649, la missione di San Giovanni a Etbarita, fu attaccata dagli Irochesi che ne sterminarono gli abitanti, mentre padre Garnier, colpito da due colpi di moschetto al petto e alla coscia, veniva ucciso con due colpi di scure al capo.

Il suo corpo fu recuperato da altri missionari due giorni dopo e seppellito in mezzo alle rovine della cappella.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

È venerato come santo e martire della Chiesa cattolica insieme ai suoi compagni, i cosiddetti Santi martiri canadesi.

La festa liturgica è il 19 ottobre.

« Nello Stato dell’Ontario in Canada, passione di san Carlo Garnier, sacerdote della Compagnia di Gesù e martire, che, gravemente ferito durante una incursione da alcuni pagani mentre versava l’acqua del battesimo sui catecumeni, morì con un colpo di scure. La sua memoria si celebra il 19 ottobre insieme a quella dei suoi compagni. »
(Martirologio Romano)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guy Laflèche, Les saints martyrs canadiens, vol. 4: Le martyre de Charles Garnier selon Paul Raguenau, Les Éditions du Singulier, Laval, 1993. ISBN 2-920580-05-1

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Charles Garnier in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.

Controllo di autorità VIAF: 805307