Card Captor Sakura - The Movie 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Card Captor Sakura - The Movie 2: The Sealed Card
CCS the movie 2.jpg
Screenshot del titolo
Titolo originale Gekijōban Kādokyaputā Sakura Fūin Sareta Kādo
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 2000
Durata 98 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione, avventura, fantasy
Regia Morio Asaka
Sceneggiatura Ageha Ohkawa
Produttore Kazuhiko Ikegushi
Shinji Komori
Tatsuya Ono
Kouichi Tsurunari
Tsuyoshi Yoshida
Produttore esecutivo Naoki Gokida
Yasuki Iwase
Shigetu Watanabe
Casa di produzione Madhouse
Storyboard Wataru Abe
Morio Asaka
Art director Yuuji Ikeda
Animatori Hisahi Abe
Fotografia Masafumi Awakura
Montaggio Yukiyo Ito
Kayoko Kimura
Harutoshi Ogata
Effetti speciali Takashi Maekawa
Toyohiko Sakakibara
Kamiko Taniguchi
Musiche Takayuki Negishi
Masao Fukuda
Shiro Sasaki
Tema musicale Ashita e no Melody di Toshio Sagisu
Sfondi Toshiyuki Hashimoto
Doppiatori originali

Card Captor Sakura - The Movie 2: The Sealed Card (劇場版カードキャプターさくら 封印されたカード Gekijōban Kādokyaputā Sakura Fūin Sareta Kādo?) è il secondo lungometraggio tratto dalla serie animata di Card Captor Sakura, ideata dalle CLAMP. È diretto da Morio Asaka, come il precedente titoli, ed è animato dallo studio Madhouse. È uscito il 15 luglio 2000 in Giappone.

A causa degli scarsi successi del primo titolo[senza fonte], questo film non è mai uscito in Italia.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film è ambientato quattro mesi dopo l'ultima puntata dell'anime. Inizia con la demolizione della vecchia casa di Eriol, e una carta nascosta nelle fondamenta, appare. Intanto, Sakura, dopo aver trasformato tutte le carte di Clow in carte di Sakura, è a tutti gli effetti la nuova padrona delle carte, nonché un'eccellente maga. La ragazza si sta preparando al Nadeshiko Festival, un festival che si tiene a Tomoeda, in cui dovrà recitare il ruolo della principessa in una commedia organizzata dalla sua classe. Nel frattempo, un nuovo parco di divertimenti viene aperto a Tomoeda, sul terreno su cui era costruita la casa di Eriol. Quando Sakura e Tomoyo si recano al parco, Sakura avverte una forza molto forte, proveniente del parco. Mentre corre verso la fonte, si scontra con Shaoran, venuto in Giappone con la cugina Meiling. Mentre Sakura e Meiling parlano, quest'ultima le confida di aver rotto definitivamente il suo fidanzamento con Shaoran, perché Shaoran ama un'altra ragazza, a cui si è dichiarato. Meiling, continua, dicendo che Shaoran sta aspettando la risposta di questa ragazza. Sakura si sente imbarazzata perché, infatti, stava aspettando il momento giusto per confessare il suo amore a Shaoran.

Si scoprirà poi che è stato proprio Tomoyo ad invitare Shaoran e Meiling a Tomoeda, per far incontrare Sakura e Shaoran di nuovo. Questi due finiranno per rimanere soli a casa di Sakura, che si era offerta di cucinargli spaghetti col sugo per cena. Mentre Sakura cerca di confessare i suoi sentimenti, viene interrotta due volte, sia da Kero-chan, che da Touya. Mentre Shaoran se ne sta andando, un carta di Sakura viene improvvisamente attratta verso il parco di divertimenti, da un ragazza dai lunghi capelli castani racchiusa in una sfera, che non è altro che la carta di Clow che era nascosta nella casa di Eriol.

Poco a poco le carte di Sakura cominciano a scomparire, richiamate della carta misteriosa, così come parte della città. Mentre i quattro ragazzi sono al parco di divertimenti della città, Sakura e Shaoran si accorgono della sparizione di una carta, e inseguendola, finiscono nella casa degli specchi. Incontrano la carta misteriosa, che ruba altre tre carte di Sakura, più quella del legno, che Sakura ha usato contro di lei, invano. Subito dopo la ragazza scompare. La stessa sera, Eriol chiama Sakura, e le spiega la verità sulla quella carta: tutte le 52 carte erano state create con un forza positiva, ed è stata creata una carta di sola forza negativa, la Carta del Nulla. Questa carta era stata creata per cancellare le carte di Clow se si fossero rivelate troppo potenti, in modo che agissero da sole, ed è, quindi, potente quanto tutte le 52 carte messe insieme.

Ora che le 52 Carte di Clow sono diventate di Sakura, il Nulla è l'unica che resta da catturare, per ristabilire l'equilibrio.

Durante la commedia in cui recita Sakura, al Nadeshiko Festival, la carta del Nulla comincia a far scomparire tutto, comprese le persone. Rimasti solo Sakura e Shaoran, si avventurano al parco di divertimenti, per affrontare la carta.

Sakura riesce a catturarla e a confessare il suo amore a Shaoran.

Colonne sonore[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Card Captor Sakura - The Movie 2: The Sealed Card Original Soundtrack.

Le canzoni principali del film sono tre, due cantate dalle rispettrice doppiatrici:

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]