Accipiter striatus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sparviere americano
Accipiter on fence.jpg
Accipiter striatus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Accipitriformes
Famiglia Accipitridae
Sottofamiglia Accipitrinae
Genere Accipiter
Specie A. striatus
Nomenclatura binomiale
Accipiter striatus
Vieillot, 1808
Sottospecie
  • A. s. striatus
  • A. s. fringilloides
  • A. s. madrensis
  • A. s. perobscurus
  • A. s. suttoni
  • A. s. velox
  • A. s. venator

Lo sparviere americano o sparviero striato americano (Accipiter striatus Vieillot, 1808) è un uccello rapace appartenente alla famiglia Accipitridae, diffuso nelle Americhe.[2][3]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Grande 24–34 cm, con un'apertura alare di 56–65 cm, quest'uccello presenta una colorazione brunastra ed un becco grigiastro. Le parti ventrali sono bianche, striate di scuro.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Normalmente è solitario, ma nelle migrazioni si riunisce in piccoli gruppi.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Caccia prevalentemente uccelli, nella sua dieta esclusivamente carnivora.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Il nido negli anni è sempre lo stesso, sistemato su un albero, ma viene sempre ritoccato e ampliato per sicurezza. A giorni alterni la femmina vi depone 4-5 uova bianco azzurrine macchiettate di scuro, che cova per 21-35 giorni. A 3-4 settimane di vita i piccoli s'involano.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questo rapace ha un ampio areale che si estende dall'Alaska fino all'Argentina.[1]

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Sono note le seguenti sottospecie:[2]

  • Accipiter striatus perobscurus Snyder, 1938
  • Accipiter striatus velox (Wilson, A, 1812)
  • Accipiter striatus suttoni van Rossem, 1939
  • Accipiter striatus madrensis Storer, 1952
  • Accipiter striatus fringilloides Vigors, 1827
  • Accipiter striatus striatus Vieillot, 1808
  • Accipiter striatus venator Wetmore, 1914

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Per l'ampiezza del suo areale e la numerosità della popolazione A. striatus è considerata dalla IUCN come specie a basso rischio (Least Concern).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) BirdLife International, Accipiter striatus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Accipitridae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 9 maggio 2014.
  3. ^ Avibase - The world bird database. URL consultato il 6 giugno 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Butcher, G.S. and Niven, D.K. 2007. Combining data from the Christmas Bird Count and the Breeding Bird Survey to determine the continental status and trends of North American birds. National Audobon Society, New York, USA.
  • Rich, T.D.; Beardmore, C.J.; Berlanga, H.; Blancher, P.J.; Bradstreet, M.S.W.; Butcher, G.S.; Demarest, D.W.; Dunn, E.H.; Hunter, W.C.; Inigo-Elias, E.E.; Martell, A.M.; Panjabi, A.O.; Pashley, D.N.; Rosenberg, K.V.; Rustay, C.M.; Wendt, J.S.; Will, T.C. 2004. Partners in flight: North American landbird conservation plan. Cornell Lab of Ornithology, Ithaca, NY.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]