Vito Ortelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vito Ortelli
Vito Ortelli.JPG
Vito Ortelli in maglia tricolore
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada, pista
Termine carriera 1952
Carriera
Squadre di club
1940-1943Bianchi
1945Benotto
U.S. Azzini
1946-1947Benotto
1948-1949Olympia-Dunlop
1048-1951Atala-Pirelli
1950Rabeneick
1952Lygie
Nazionale
1948Italia Italiapista
1948Italia Italiastrada
Statistiche aggiornate al 4 dicembre 2019

Vito Ortelli (Faenza, 5 luglio 1921Faenza, 24 febbraio 2017) è stato un ciclista su strada e pistard italiano. Passista, professionista tra il 1940 e il 1952, vinse una tappa al Giro d'Italia, due Milano-Torino, un Giro del Piemonte e tre titoli italiani, uno su strada e due su pista nell'inseguimento individuale.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Già tra gli allievi e i dilettanti si distinse con numerose vittorie.[1] Passato professionista nel 1940, nelle stagioni seguenti corse tra le altre per la Bianchi, la Benotto, la francese Olympia-Dunlop, l'Atala-Pirelli e la Lygie.

Negli anni del professionismo si mise in luce sia su strada sia su pista.[1] Le sue principali vittorie arrivarono al Giro di Toscana 1942, alla Milano-Torino nel 1945 e nel 1946, nella tappa con arrivo a Chieti al Giro d'Italia 1946, al Giro del Piemonte 1947 e al Giro di Romagna 1948.[1][2] Nel 1948 si laureò anche campionato italiano su strada, primeggiando nella graduatoria multi-prova a punti. Al Giro d'Italia fu terzo nel 1946, vestendo la maglia rosa per sei giorni, e quarto nel 1948, con cinque giorni in maglia rosa. Fu anche secondo alla Milano-Sanremo 1949, anticipato da Fausto Coppi.

Su pista fu campione italiano nell'inseguimento individuale nel 1945 e nel 1946;[1] partecipò anche alla prova di specialità ai campionati del mondo 1946 a Zurigo, piazzandosi quarto.[2] Si ritirò dall'attività nel 1952.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Strada[modifica | modifica wikitesto]

  • 1940 (Bianchi, due vittorie)
Giro del Penice
Bologna-Raticosa
  • 1941 (Bianchi, una vittoria)
Astico-Brenta
  • 1942 (Bianchi, una vittoria)
Giro di Toscana
  • 1943 (Bianchi, una vittoria)
G.P. Apertura Vis et Patriae
  • 1945 (Benotto, una vittoria)
Milano-Torino
  • 1946 (Benotto, tre vittorie)
Milano-Torino
Trofeo XX settembre
6ª tappa Giro d'Italia (Ancona > Chieti)
  • 1947 (Benotto, una vittoria)
Giro del Piemonte
  • 1948 (Atala-Pirelli, due vittorie)
Giro di Romagna
Campionati italiani (a punti)


  • 1950 (Atala-Pirelli, una vittoria)
Grand Prix de Nice

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Criterium di Napoli (a squadre)

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Campionati italiani, Inseguimento individuale
Campionati italiani, Inseguimento individuale

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1946: 3º
1947: 12º
1948: 4º
1950: ritirato (3ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1943: 15º
1946: 6º
1947: 8º
1949: 2º
1951: 75º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Ortelli, Vito, su treccani.it. URL consultato il 28 giugno 2020.
  2. ^ a b (FR) Palmarès de Vito Ortelli (Ita), su memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 29 giugno 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]