Claudio Corti (ciclista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Claudio Corti
Claudio Corti ciclista.JPG
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 1989
Carriera
Squadre di club
1978-1979 Zonca
1980 San Giacomo
1981-1984 Sammontana
1985-1987 Supermerc. Brianzoli
1988-1989 Chateau d'Ax
Nazionale
1984-1986 Italia Italia
Carriera da allenatore
1990 Chateau d'Ax
1991-1993 Gatorade
1994 Team Polti
1997-2004 Saeco
2005 Lampre
2006-2009 Barloworld
2012-2015 Colombia
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro San Cristóbal 1977 In linea dil.
Argento Barcellona 1984 In linea
Statistiche aggiornate al marzo 2016

Claudio Corti (Bergamo, 1º marzo 1955) è un dirigente sportivo ed ex ciclista su strada italiano.

Professionista dal 1978 al 1989, fu campione del mondo dilettanti nel 1977. Dal 2012 al 2015 è stato general manager del team Colombia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passò professionista nel 1978 dopo aver vinto l'anno precedente fra i dilettanti Campionati del mondo e Giro Baby. Tra i professionisti vinse due campionati italiani consecutivi, conquistando il secondo posto mondiale del 1984 ed il quinto l'anno successivo.

Nel 1990, dopo essere sceso di sella due anni prima, guidò la Chateau d'Ax, divenuta quindi Gatorade e Polti. Nel 1995 svolse fu direttore organizzativo dell'Agsc (Associazione Gruppi Sportivi Ciclismo) e nel 1997 ritornò sull'ammiraglia con la Saeco. Dopo l'anno alla Lampre-Caffita nel 2005, dal 2006 al 2009 è stato direttore sportivo del Team Barloworld; nel 2012 è infine entrato nello staff tecnico della Colombia, formazione Professional Continental che ha guidato per quattro anni, fino alla dismissione avvenuta a fine 2015.

Politica[modifica | modifica wikitesto]

È stato candidato sindaco di Curno per la Lega Nord nelle elezioni amministrative del 6/5/2012 giungendo terzo con il 19,41% dei voti dietro a Perlita Serra del Centrosinistra e al sindaco uscente Angelo Gandolfi del Centrodestra e venendo pertanto eletto come consigliere comunale di minoranza[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Campionati del mondo, Prova in linea Dilettanti (San Cristóbal)
Classifica generale Giro Baby
Classifica generale Giro della Regione Friuli Venezia Giulia
Trofeo Salvatore Morucci
Trofeo Alcide De Gasperi
1ª tappa Grand Prix Tell
Trofeo Branzi
Giro del Friuli
Giro del Friuli
Giro del Veneto (valido come campionati italiani)
Giro di Romagna
Giro dell'Umbria
Giro di Toscana (valido come campionati italiani)
Gran Premio Città di Camaiore
Classifica generale Giro del Trentino
2ª tappa Giro del Trentino (Predazzo > Pejo Fonti)
Coppa Sabatini

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1978: 30º
1979: 28º
1981: 34º
1981: 67º
1982: 60º
1983: 109º
1984: 97º
1985: ritirato (non partito 17ª tappa)
1986: 5º
1987: ritirato (non partito 20ª tappa)
1988: 54º
1989: 95º
1987: ritirato (11ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1978: 136º
1979: 120º
1982: 65º
1983: 101º
1984: 62º
1985: 90º
1986: 87º
1989: 73º
1978: 14º
1981: 17º
1982: 27º
1983: 24º
1984: 24º
1985: 6º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

San Cristóbal 1977 - In linea Dilettanti: vincitore
Barcellona 1984 - In linea: 2º
Giavera del Montello 1985 - In linea: 11º
Colorado Springs 1986 - In linea: 53º

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]