Vilayet di Baghdad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vilayet di Baghdad
Vilayet di Baghdad – Bandiera
Vilayet di Baghdad - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Vilâyet-i Bagdad
Nome ufficiale ولايت بغداد
Lingue ufficiali turco ottomano
Lingue parlate turco ottomano, arabo
Capitale Baghdad
Dipendente da Impero ottomano
Politica
Forma di Stato Vilayet
Forma di governo Vilayet elettivo dell'Impero ottomano
Capo di Stato Sultani ottomani
Nascita 1864
Fine 1918
Causa Armistizio di Mudros
Territorio e popolazione
Bacino geografico Iraq
Massima estensione 141.160 km2 nel XIX secolo
Popolazione 850.000 nel 1911
Economia
Commerci con Impero ottomano
Religione e società
Religioni preminenti Islam
Religione di Stato Islam
Religioni minoritarie Cristianesimo, Ebraismo
Evoluzione storica
Preceduto da Ottoman flag.svg Eyalet di Baghdad
Succeduto da Flag of Iraq (1921–1959).svg Mandato britannico della Mesopotamia

Il Vilayet di Baghdad (in turco: Vilâyet-i Bagdad), fu un vilayet dell'Impero ottomano, nell'area dell'attuale città di Baghdad e dell'Iraq intero.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Costituito dopo le riforme amministrative di metà Ottocento, il Vilayet di Baghdad passò come protettorato britannico nel 1918 a seguito dell'Armistizio di Mudros.

Divisioni amministrative[modifica | modifica sorgente]

I sanjak del Vilayet di Baghdad nel XIX secolo erano:

  1. Sanjak di Baghdad
  2. Sanjak di Divaniye
  3. Sanjak di Kerbela (Mesed-i-Hüseyin)

Governatori notabili[1][modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]