Eyalet di Giannina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eyalet di Giannina
Yanina Eyalet, Ottoman Balkans 1850s.png
L'eyalet di Giannina negli anni 1850
Dati amministrativi
Nome completoEyalet-i Yanina
Lingue ufficialiturco ottomano
Lingue parlateturco ottomano, greco
CapitaleGiannina
Dipendente daImpero ottomano Impero ottomano
Politica
Forma di StatoEyalet
Forma di governoEyalet elettivo dell'Impero ottomano
Capo di StatoSultani ottomani
Nascita1670
Fine1867
Territorio e popolazione
Bacino geograficoGreciaGrecia
AlbaniaAlbania
Economia
Commerci conImpero ottomano
Religione e società
Religioni preminentiIslam, Cristianesimo ortodosso greco
Religione di StatoIslam
Religioni minoritarieCristianesimo ortodosso greco, Ebraismo
Evoluzione storica
Preceduto daImpero ottomano Eyalet di Rumelia
Succeduto daImpero ottomano Vilayet di Giannina

L'eyalet di Giannina (in turco: Eyalet-i Yanina) o pascialato di Giannina fu un eyalet dell'Impero ottomano situato in un territorio oggi diviso tra Grecia ed Albania.
Inizialmente una semplice circoscrizione amministrativa, divenne uno stato semi-autonomo di discreta estensione[1] sotto il dominio di Alì Pascià di Tepeleni (1788-1822), nominalmente vassallo della Sublime Porta ma de facto sovrano di un pascialato che si estendeva ben al di là dei propri confini istituzionali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'eyalet di Giannina venne costituito nel 1670 col centro amministrativo a Giannina.
Nel periodo compreso tra il 1788 ed il 1822, Alì Pascià di Tepeleni, il sangiacco di Trikala investito del pascialato di Giannina dal sultano Abdul Hamid I, seppe estendere i territori dipendenti dalla città, occupando, nell'entroterra, le contrade dipendenti dal centro di Souli[2] e, lungo la costa, le ex-colonie veneziane di Prevesa, Butrinto e Vonitsa. L'eyalet di Giannina divenne allora il pascialato di Giannina.
Riconquistato dagli ottomani nel 1822, l'eyalet venne incorporato nel vilayet di Giannina nel 1867.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

I sangiaccati dell'eyalet di Giannina a metà Ottocento erano:[3]

  1. sangiaccato di Berat
  2. sangiaccato di Ergiri
  3. sangiaccato di Yanya
  4. sangiaccato di Narda

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Raymond Zickel and Walter R. Iwaskiw, Albania: A Country Study ("Local Albanian Leaders in the Early 19th Century"), su countrystudies.us, 1994. URL consultato il 9 aprile 2008.
  2. ^ Fauriel, Claude Charles (1834), Die Sulioten und ihre Kriege mit Ali Pascha von Janina, Breslau.
  3. ^ (EN) James Henry Skene, The three eras of Ottoman history, a political essay on the late reforms of Turkey, considered principally as affecting her position in the event of a war taking place, Chapman and Hall, 1851, p. 75.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Turchia Portale Turchia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Turchia