Eyalet di Aidin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eyalet di Aidin
Eyalet di Aidin – Bandiera
Aidin Eyalet, Ottoman Anatolia, 1861.png
Dati amministrativi
Nome completoEyalet-i Aydın
Lingue ufficialiturco ottomano
Lingue parlateturco ottomano, arabo
CapitaleAidin (1827-1841; 1843-1846)
Smirne (1841-1843; 1846-1864)
Dipendente daImpero ottomano
Politica
Forma di StatoEyalet
Forma di governoEyalet elettivo dell'Impero ottomano
Capo di StatoSultani ottomani
Nascita1827
Fine1864
Territorio e popolazione
Bacino geograficoPenisola anatolica
Territorio originaleTurchia
Economia
Commerci conImpero ottomano
Religione e società
Religioni preminentiIslam
Religione di StatoIslam
Religioni minoritarieCristianesimo, Ebraismo
Evoluzione storica
Preceduto daFictitious Ottoman flag 2.svg Eyalet d'Anatolia
Succeduto daFictitious Ottoman flag 2.svg Vilayet di Aidin

L'eyalet di Aidin (in turco:Eyalet-i Aydın) era un eyalet dell'Impero ottomano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo che il corpo dei giannizzeri venne abolito nel 1826, la divisione amministrativa dell'impero subì profondi cambiamenti, e l'Eyalet di Anatolia venne diviso in quattro parti distinte, tra cui l'Eyalet di Aidin. Nel 1841 la capitale dell'Eyalet di Aidin venne spostata a Smirne, per poi essere riportata ad Aydın nel 1843. Tre anni più tardi, nel 1846, la capitale venne spostata a Smirne ancora una volta. Con l'adozione della legge del vilayet nel 1864, l'eyalet venne ricreato come Vilayet di Aidin.[1]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Sanjak dell'Eyalet di Aidin a metà del XIX secolo:[2]

  1. sanjak di Saruhan (Manisa)
  2. sanjak di Sighala (Smirne)[3]
  3. sanjak di Aydın
  4. sanjak di Menteşe (Muğla)
  5. sanjak di Denizli

Note[modifica | modifica wikitesto]