Armistizio di Mudros

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Armistizio di Mudros
Contesto Prima guerra mondiale
Firma 30 ottobre 1918
Luogo A bordo della HMS Agamemnon nel porto di Moudros.
Condizioni Fine delle ostilità nel Vicino Oriente tra l'Impero ottomano e gli Alleati
Parti bandiera Impero Ottomano
Regno Unito Regno Unito
Firmatari Rauf Orbay
Arthur Somerset
voci di trattati presenti su Wikipedia

L'armistizio di Mudros (30 ottobre 1918) pose fine alle ostilità nel Vicino Oriente tra l'Impero ottomano e gli Alleati della prima guerra mondiale. Fu firmato dal ministro della Marina militare turco-ottomana Rauf Bey e dall'ammiraglio britannico Arthur Somerset Gough-Calthorpe, a bordo della corazzata britannica HMS Agamemnon nel porto di Moudros, nell'isola greca di Lemnos[1].

La HMS Agamemnon

Alla resa ottomana, le loro restanti guarnigioni al di fuori dell'Anatolia furono richiamate; agli alleati fu concesso il diritto di occupare i forti sullo stretto dei Dardanelli e del Bosforo, e il diritto di occupare "in caso di evenienza" ogni territorio turco in caso di una minaccia alla sicurezza. L'esercito ottomano fu smobilitato, e porti, ferrovie, e altri punti strategici furono resi disponibili per l'uso da parte degli Alleati. Nel Caucaso, la Turchia dovette ritirarsi sulle frontiere pre-belliche.

All'armistizio seguì l'occupazione di Costantinopoli e la successiva spartizione dell'Impero ottomano. Il 10 agosto 1920 seguì il trattato di Sèvres a definire l'armistizio, ma questo trattato non fu mai applicato a causa dello scoppio della guerra d'indipendenza turca.

Questo armistizio dettava le regole da seguire fino a quando non sarebbe stato fatto il trattato di Sevrés:

Gli 8 punti focali che porteranno i turchi all'esasperazione e all'inizio della guerra d'indipendenza:

1-Istanbul sarà sotto il controllo degli Alleati

2-Solo una piccola parte dell'esercito può essere utilizzata per la sicurezza nazionale

3- Se vi saranno situazioni di caos gli Alleati interverranno

4-Sarà controllata la circolazione di informazioni e il trasporto

5-Il controllo delle rotaie di Toros sarà fatto dagli Alleati

6-Se gli Alleati ritengono che ci sia una situazione dove viene a meno la loro sicurezza, possono intervenire occupando il territorio

7-Gli eserciti che si trovano ancora fuori dal confine turco dovranno essere consegnati agli Alleati

8-Le flotte turche saranno controllate

Dopo questo armistizio si può considerare la fine ,anche se non scritta,del sultanato perché non riuscito a garantire la sicurezza della capitale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Imperi della sabbia: la lotta per la Abilità nel Medio Oriente, Efraim Karsh, Harvard University Press (2001), p.327

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Laura M. Adkisson, La Gran Bretagna e il Movimento kemalista per l'Indipendenza Turca, 1919-1923, Michigan (1958).
  • Paul C. Helmreich, Da Parigi a Sèvres. La partizione dell'impero ottomano alla Conferenza di Pace 1919-1920, Ohio (1974), S. 3-5; la catena si trova Vereinbarungstext auf S. 341f.
  • Patrick Balfour Kinross, Atatürk: una biografia di Mustafa Kemal, padre della Turchia moderna, New York (1965).
  • Sir Frederick Maurice B., L'Armistizio del 1918, Londra (1943).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Grande Guerra Portale Grande Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Grande Guerra