Van Johnson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Van Johnson nel trailer del film L'ultima volta che vidi Parigi (1954)

Charles "Van" Johnson (Newport, 25 agosto 1916Nyack, 12 dicembre 2008) è stato un attore cinematografico, attore televisivo e ballerino statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Loretta Snyder, casalinga, e Charles E. Johnson, un idraulico poi venditore immobiliare, aveva ascendenti europei poiché il padre era un immigrato dalla Svezia e la famiglia della madre, tedesco-statunitense della Pennsylvania, era di origine olandese.

Van Johnson iniziò la carriera artistica come ballerino di fila a Broadway[1] e, all'inizio degli anni quaranta venne messo sotto contratto dalla MGM, che gli affidò il ruolo del dottor Kildare, in sostituzione di Lew Ayres, nella popolare serie di film incentrati sui casi di Kildare e del dottor Gillespie (Lionel Barrymore)[2]. Il successo per Johnson fu immediato, e la MGM lo impiegò in alcune fra le più celebri pellicole di propaganda bellica del periodo, come Joe il pilota (1943) e Missione segreta (1944), entrambi al fianco di Spencer Tracy, e La commedia umana (1943)[2].

Con il suo viso cosparso di lentiggini, i capelli rossi e il sorriso esuberante e comunicativo, Johnson divenne inoltre un interprete ideale per la commedia e il musical[1]. Idolo dei teenagers, consolidò la sua fama di "ragazzo della porta accanto"[1] in pellicole quali Due ragazze e un marinaio (1944), I fidanzati sconosciuti, accanto a Judy Garland, La duchessa dell'Idaho (1950), al fianco di Esther Williams. Nel dopoguerra tornò ancora al film bellico in Bastogne (1949) di William Wellman e, negli anni successivi, riuscì con successo a evitare di restare confinato nel cliché iniziale, dando ottime interpretazioni in ruoli più complessi e maturi, come quello del sottotenente di vascello Maryk nel film L'ammutinamento del Caine (1954)[1], in cui recitò al fianco di Humphrey Bogart. Recitò inoltre nei drammatici Il fondo della bottiglia (1956) e 23 passi dal delitto (1956), pur non abbandonando altri generi. Apparve infatti ancora nel musical Brigadoon (1954), in cui ballò con Gene Kelly e Cyd Charisse, e nel sentimentale L'ultima volta che vidi Parigi (1954), in cui formò una romantica coppia con Elizabeth Taylor.

Dall'inizio degli anni sessanta Johnson tornò al teatro e si dedicò in prevalenza alla televisione, pur concedendosi un brioso ritorno al cinema nella commedia Appuntamento sotto il letto (1968)[2], in cui fu la spalla dei protagonisti Henry Fonda e Lucille Ball. Tra le sue ultime apparizioni di rilievo, da ricordare quella nella commedia La rosa purpurea del Cairo (1987), nel ruolo di Larry Wilde.

Morì nel 2008 ed il suo corpo venne cremato.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Van Johnson è stato doppiato da:

  • Giuseppe Rinaldi in L'ingenua maliziosa, L'ultima volta che vidi Parigi, Il terrore delle montagne rocciose, Suprema decisione, La sposa ribelle, I valorosi, Perfido invito, Missione segreta, Il mio amico Kelly, Luna senza miele, L'isola sulla montagna, Gli avventurieri del Plymouth, 23 passi dal delitto, L'ammutinamento del Caine, Bastogne, La fine dell'avventura, La cavalcata del terrore, La duchessa dell'Idaho, Allo sbaraglio, Due ragazze e un marinaio, Esecuzione in massa, Fatta per amare, Brigadoon, La battaglia d'Inghilterra, Fra due donne, Joe il pilota, Sposarsi è facile ma..., Il bandito dell'Epiro, I professori non mangiano bistecche, La sbornia di David
  • Gualtiero De Angelis in Il fondo della bottiglia, Incontro sotto la pioggia
  • Pino Locchi in Appuntamento sotto il letto, Concorde affaire 79
  • Adolfo Geri in Grand Hotel Astoria
  • Alberto Sordi in Lo stato dell'Unione
  • Stefano Sibaldi in L'adorabile intrusa
  • Sergio Fantoni in Il prezzo del potere
  • Luciano De Ambrosis in Da Corleone a Brooklyn
  • Gianni Marzocchi in L'occhio del ragno
  • Sandro Iovino in La signora in giallo (prima voce)
  • Dante Biagioni in La signora in giallo (seconda voce)
  • Sergio Tedesco in La signora in giallo (terza voce)
  • Emilio Cappuccio in Lo stato dell'Unione (ridoppiaggio), Dottor Gillespie[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Il chi è del cinema, De Agostini, 1984, Vol. I, pag. 266
  2. ^ a b c Le Garzantine - Cinema, Garzanti, 2000, pag. 595
  3. ^ doppiaggio tardivo di più film della serie

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN49412455 · LCCN: (ENn85376550 · ISNI: (EN0000 0001 0899 3885 · GND: (DE123395046 · BNF: (FRcb13940270p (data)