Test F1 2017

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa voce raccoglie un approfondimento sui test effettuati nell'ambito del campionato 2017 di Formula 1.

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

I test interstagionali si terranno, in due sole sessioni, entrambe sul Circuito di Barcellona, dal 27 febbraio al 2 marzo, e dal 7 al 10, dello stesso mese.[1]

Non viene accettata la proposta della Mercedes di effettuare i test invernali anche sulla pista di Manama, e non solo sul Circuito di Barcellona. Per poter effettuare dei test al di fuori d'Europa è necessario il consenso della maggioranza dei team.[2]

In merito ai test durante la stagione, sono stabilite due sessioni: la prima, il 18 e 19 aprile, sul Circuito di Manama, subito dopo il Gran Premio del Bahrein, mentre la seconda si effettuerà il 1° e 2 agosto, sull'Hungaroring, all'indomani del Gran Premio d'Ungheria. È prevista, infine, una terza sessione, da disputarsi sul Circuito di Yas Marina, il 28 e 29 novembre, dopo la fine della stagione, che avrà come scopo quello di testare le gomme ideate per la stagione 2018. Durante i test intrastagionali, le scuderie dovranno testare, per almeno due giorni sui quattro totali concessi, piloti che abbiano corso meno di tre gran premi in F1.[3]

Al fine di consentire il test delle nuove gomme, che la Pirelli, fornisce a partire dalla stagione 2017, il Consiglio Mondiale della FIA ha stabilito 25 giornate di prove, con le vetture di F1 del 2016, da effettuarsi durante le stagioni 2016, 2017 e 2018. Già nel corso del 2016 vi è stata la possibilità di testare le mescole 2017, ma su pneumatici della misura di quelli del 2016, e su vetture delle stagioni 2013 e 2014.[4] Per il 2017 la FIA ha connesso un test, per gomme da bagnato, che si terrà sul Circuito di Fiorano, nella prima metà di febbraio, oltre alle altre 25 giornate di test, per testare le gomme ideate per il 2018.[5] È stato anche stabilito, che nella prima sessione di test prestagionali, l'ultima giornata verrà effettuata su pista bagnata artificialmente, qualora il resto della sessione si tenga su pista asciutta.[6]

Barcellona (febbraio-marzo 2017)[modifica | modifica wikitesto]

Catalunya.svg

Barcellona (marzo 2017)[modifica | modifica wikitesto]

Catalunya.svg

Sakhir (aprile 2017)[modifica | modifica wikitesto]

Bahrain International Circuit--Grand Prix Layout.svg

Mogyoród (agosto 2017)[modifica | modifica wikitesto]

Hungaroring.svg

Primo test di Barcellona[modifica | modifica wikitesto]

Formazione piloti[modifica | modifica wikitesto]

Team 27 febbraio 28 febbraio 1º marzo 2 marzo
Germania Mercedes Finlandia Valtteri Bottas Regno Unito Lewis Hamilton Finlandia Valtteri Bottas Regno Unito Lewis Hamilton
Regno Unito Lewis Hamilton Finlandia Valtteri Bottas Regno Unito Lewis Hamilton Finlandia Valtteri Bottas
Austria Red Bull Australia Daniel Ricciardo Paesi Bassi Max Verstappen Australia Daniel Ricciardo Australia Daniel Ricciardo
Paesi Bassi Max Verstappen
Italia Ferrari Germania Sebastian Vettel Finlandia Kimi Räikkönen Germania Sebastian Vettel Finlandia Kimi Räikkönen
India Force India Messico Sergio Pérez Francia Esteban Ocon Messico Alfonso Celis Jr. Messico Sergio Pérez
Francia Esteban Ocon
Regno Unito Williams Brasile Felipe Massa Brasile Felipe Massa
Regno Unito McLaren Spagna Fernando Alonso Belgio Stoffel Vandoorne Spagna Fernando Alonso Belgio Stoffel Vandoorne
Italia Toro Rosso Spagna Carlos Sainz Jr. Russia Daniil Kvjat Russia Daniil Kvjat Russia Daniil Kvjat
Spagna Carlos Sainz Jr. Spagna Carlos Sainz Jr.
Stati Uniti Haas
Francia Renault Germania Nico Hülkenberg Regno Unito Jolyon Palmer Regno Unito Jolyon Palmer Germania Nico Hülkenberg
Germania Nico Hülkenberg Regno Unito Jolyon Palmer
Svizzera Sauber Svezia Marcus Ericsson Italia Antonio Giovinazzi Svezia Marcus Ericsson Italia Antonio Giovinazzi

Resoconto prima giornata[modifica | modifica wikitesto]

Lewis Hamilton è autore del miglior tempo della prima giornata con la Mercedes AMG F1 campione del mondo costruttori in carica.
  • Meteo: Soleggiato

La prima giornata di prove si è disputata dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 18:00. Ha visto un'attività regolare, salvo l'interruzione con bandiera rossa, nella mattinata, per la fermata in pista della Red Bull RB13 di Daniel Ricciardo. Anche in McLaren hanno avuto problemi tecnici che hanno costretto la squadra inglese e Fernando Alonso a saltare tutta la sessione della mattina. Problemi nel pomeriggio anche per la Force India.

Mercedes è stata l'unica squadra a schierare due piloti; in mattinata Valtteri Bottas e al pomeriggio Lewis Hamilton.

Miglior tempo di Lewis Hamilton su Mercedes in 1'21"765 su mescola morbida; dietro di lui, ad un decimo, Sebastian Vettel su Ferrari, ma con mescola media. Vettel aveva ottenuto il miglior tempo nella frazione mattutina delle prove; terzo Felipe Massa su Williams, staccato di 3 decimi, con mescola morbida.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Squadra Tempo Giri Gomme
1 Regno Unito Lewis Hamilton 44 Germania Mercedes 1'21"765 73 Morbide
2 Germania Sebastian Vettel 5 Italia Ferrari 1'21"878 128 Medie
3 Brasile Felipe Massa 19 Regno Unito Williams-Mercedes 1'22"076 103 Morbide
4 Danimarca Kevin Magnussen 20 Stati Uniti Haas-Ferrari 1'23"894 51 Morbide
5 Australia Daniel Ricciardo 3 Austria Red Bull-TAG Heuer 1'22"926 50 Morbide
6 Finlandia Valtteri Bottas 77 Germania Mercedes 1'23"169 79 Morbide
7 Messico Sergio Pérez 11 India Force India-Mercedes 1'23"709 39 Morbide
8 Spagna Carlos Sainz Jr. 55 Italia Toro Rosso-Renault 1'24"494 51 Medie
9 Germania Nico Hülkenberg 27 Francia Renault 1'24"784 57 Medie
10 Spagna Fernando Alonso 14 Regno Unito McLaren-Honda 1'24"852 29 Morbide
11 Svezia Marcus Ericsson 9 Svizzera Sauber-Ferrari 1'26"841 72 Medie

Giri per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota/i Giri
1 Germania Mercedes Finlandia Valtteri Bottas
Regno Unito Lewis Hamilton
152
2 Italia Ferrari Germania Sebastian Vettel 128
3 Regno Unito Williams-Mercedes Brasile Felipe Massa 103
4 Svizzera Sauber-Ferrari Svezia Marcus Ericsson 72
5 Francia Renault Germania Nico Hülkenberg 57
6 Stati Uniti Haas-Ferrari Danimarca Kevin Magnussen 51
7 Italia Toro Rosso-Renault Spagna Carlos Sainz Jr. 51
8 Austria Red Bull-TAG Heuer Australia Daniel Ricciardo 50
9 India Force India-Mercedes Messico Sergio Pérez 39
10 Regno Unito McLaren-Honda Spagna Fernando Alonso 29

Resoconto seconda giornata[modifica | modifica wikitesto]

  • Meteo: nuvoloso con schiarite

La seconda giornata di prove è stata all'insegna della Mercedes, capace di completare 167 giri, oltre che completare una simulazione di gara con Bottas, autore, inoltre, di un fuori pista, con lieve contatto con le barriere, ma senza riportare danni alla vettura.

Ancora problemi, invece, per la McLaren-Honda. Un guasto, ancora al propulsore, costringe Vandoorne a saltare la mattinata. Stroll, al debutto con la Williams, completa solo 12 giri, poiché in un'uscita di pista, alla mattina, ha rovinato la vettura. In Williams, senza pezzi di ricambio, sono costretti ad abbandonare la pista per tutto il resto della giornata.

Debutto con una vettura di Formula 1, in stagione in corso, per Antonio Giovinazzi. L'italiano, però è vittima di problemi che implicano la sostituzione dell'unità motrice Ferrari. Questi costringono a saltare le prove della mattina, per poi riuscire, comunque ad effettuare 66 giri al pomeriggio.

Räikkönen ottiene il miglior tempo di giornata, più veloce anche del crono di Hamilton del giorno precedente, in 1'20"960, con gomme morbide. Il finlandese era alla guida con una forma febbrile, ma nonostante questo ha completato 108 giri. Secondo Hamilton staccato di 23 millesimi, tempo ottenuto, però, con gomme a mescola supermorbida. Terzo Verstappen ad 1 secondo e 240 millesimi da Räikkönen, con gomme morbide.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Squadra Tempo Giri Gomme
1 Finlandia Kimi Räikkönen 7 Italia Ferrari 1'20"960 108 Morbide
2 Regno Unito Lewis Hamilton 44 Germania Mercedes 1'20"983 66 Supermorbide
3 Paesi Bassi Max Verstappen 33 Austria Red Bull-TAG Heuer 1'22"200 89 Morbide
4 Danimarca Kevin Magnussen 20 Stati Uniti Haas-Ferrari 1'22"204 118 Supermorbide
5 Francia Esteban Ocon 31 India Force India-Mercedes 1'22"509 86 Supermorbide
6 Russia Daniil Kvjat 26 Italia Toro Rosso-Renault 1'22"956 68 Morbide
7 Finlandia Valtteri Bottas 77 Germania Mercedes 1'22"986 102 Morbide
8 Regno Unito Jolyon Palmer 30 Francia Renault 1'24"139 53 Morbide
9 Italia Antonio Giovinazzi 36 Svizzera Sauber-Ferrari 1'24"617 67 Morbide
10 Belgio Stoffel Vandoorne 2 Regno Unito McLaren-Honda 1'25"600 40 Morbide
11 Canada Lance Stroll 18 Regno Unito Williams-Mercedes 1'26"040 12 Medie

Giri per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota/i Giri
1 Germania Mercedes Finlandia Valtteri Bottas
Regno Unito Lewis Hamilton
168
2 Stati Uniti Haas-Ferrari Danimarca Kevin Magnussen 118
3 Italia Ferrari Finlandia Kimi Räikkönen 108
4 Austria Red Bull-TAG Heuer Paesi Bassi Max Verstappen 89
5 India Force India-Mercedes Francia Esteban Ocon 86
6 Italia Toro Rosso-Renault Russia Daniil Kvjat 68
7 Svizzera Sauber-Ferrari Italia Antonio Giovinazzi 67
8 Francia Renault Regno Unito Jolyon Palmer 53
9 Regno Unito McLaren-Honda Belgio Stoffel Vandoorne 40
10 Regno Unito Williams-Mercedes Canada Lance Stroll 12

Resoconto terza giornata[modifica | modifica wikitesto]

Valtteri Bottas, debuttante in questa stagione su Mercedes, ottiene il miglior tempo della terza giornata al volante della W08.
  • Meteo: soleggiato

La terza giornata vede alcuni avvicendamenti fra i piloti, rispetto al programma originale. Stroll gira al posto di Massa, dopo i soli 12 giri della giornata precedente. Ci doveva essere l'alternanza Ericsson - Giovinazzi fra mattino e pomeriggio, per la Sauber, ma sarà il solo Ericsson a prendere parte alla giornata di prove.

La sessione è interrotta da 4 bandiere rosse. La prima, in mattinata, per il fuori pista, con testacoda, di Palmer in curva 3. Le altre tre il pomeriggio; per l'uscita di pista di Carlos Sainz Jr., in curva 4; mentre, pochi minuti dopo, per l'incidente di Stroll, finito contro le barriere interne in uscita di curva 5; a fine sessione per un fermo in pista, sul rettilineo principale, di Sebastian Vettel, che aveva, però, completato 136 giri, fino a quel momento.

Miglior tempo per Bottas in 1'19"705, con gomme ultramorbide. Segue Vettel a 2 decimi ma con gomme morbide, terzo Daniel Ricciardo ad 1 secondo e 4 decimi con gomme a mescola morbida.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Squadra Tempo Giri Gomme
1 Finlandia Valtteri Bottas 77 Germania Mercedes 1'19"705 75 Ultramorbide
2 Germania Sebastian Vettel 5 Italia Ferrari 1'19"952 139 Morbide
3 Australia Daniel Ricciardo 3 Austria Red Bull-TAG Heuer 1'21"153 70 Morbide
4 Regno Unito Jolyon Palmer 30 Francia Renault 1'21"396 51 Morbide
5 Germania Nico Hülkenberg 27 Francia Renault 1'21"791 42 Morbide
6 Svezia Marcus Ericsson 9 Svizzera Sauber-Ferrari 1'21"824 126 Supermorbide
7 Regno Unito Lewis Hamilton 44 Germania Mercedes 1'22"090 95 Morbide
8 Francia Romain Grosjean 8 Stati Uniti Haas-Ferrari 1'22"118 56 Supermorbide
9 Canada Lance Stroll 18 Regno Unito Williams-Mercedes 1'22"351 98 Morbide
10 Spagna Fernando Alonso 14 Regno Unito McLaren-Honda 1'22"598 72 Ultramorbide
11 Spagna Carlos Sainz Jr. 55 Italia Toro Rosso-Renault 1'23"540 32 Medie
12 Messico Alfonso Celis Jr. 34 India Force India-Mercedes 1'23"568 71 Supermorbide
13 Russia Daniil Kvjat 26 Italia Toro Rosso-Renault 1'23"952 31 Medie

Giri per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota/i Giri
1 Germania Mercedes Regno Unito Lewis Hamilton
Finlandia Valtteri Bottas
170
2 Italia Ferrari Germania Sebastian Vettel 139
3 Svizzera Sauber-Ferrari Svezia Marcus Ericsson 126
4 Regno Unito Williams-Mercedes Canada Lance Stroll 98
5 Francia Renault Regno Unito Jolyon Palmer
Germania Nico Hülkenberg
93
6 Regno Unito McLaren-Honda Spagna Fernando Alonso 72
7 India Force India-Mercedes Messico Alfonso Celis Jr. 71
8 Austria Red Bull-TAG Heuer Australia Daniel Ricciardo 70
9 Italia Toro Rosso-Renault Spagna Carlos Sainz Jr.
Russia Daniil Kvjat
63
10 Stati Uniti Haas-Ferrari Francia Romain Grosjean 56

Resoconto quarta giornata[modifica | modifica wikitesto]

  • Meteo: soleggiato

La quarta giornata è all'insegna della simulazione in condizioni di pista bagnata. Vengono impiegate delle autocisterne per allagare la pista. I piloti scendono con gomme da bagnato, sostituendole con quelle intermedie e con gli pneumatici d'asciutto, man mano che la pista andava ad asciugarsi. La pista è stata riallagata al termine della frazione mattutina per avere asfalto bagnato all'inizio della frazione pomeridiana. Anche in questo caso la pista è andata asciugandosi. La sessione si è svolta senza interruzioni.

Dopo l'incidente di Stroll della giornata precedente, la Williams ha annunciato che, dato un danno al telaio sulla FW40, non può prendere parte alla quarta sessione di prove collettive. In Mercedes hanno problemi elettrici che costringono Hamilton a saltare tutta la mattina. Solo Bottas riuscirà a girare nel pomeriggio. La Toro Rosso completa solo un giro d'installazione, per poi rientrare; i tecnici evidenziano un problema irrisolvibile all'unità motrice Renault, la quale, necessita la sostituzione. Questo costringerà la Toro Rosso a saltare, praticamente, tutta la giornata di prove. In Red Bull hanno ancora problemi allo scarico, che fanno perdere qualche ora al mattino a Verstappen.

Räikkönen, ancora influenzato, autore anche di un testacoda, all'ultima variante, senza conseguenze, ottiene il miglior tempo con pista asciutta in 1'20"872 con gomme morbide; secondo Verstappen a 9 decimi, su gomme morbide; terzo Palmer a 9 millesimi da Verstappen, con gomme morbide.

Le prove invernali riprenderanno martedì 7 marzo, fino a venerdì 10 marzo, sempre sul circuito di Barcellona.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Squadra Tempo Giri Gomme
1 Finlandia Kimi Räikkönen 7 Italia Ferrari 1'20"872 93 Morbide
2 Paesi Bassi Max Verstappen 33 Austria Red Bull-TAG Heuer 1'21"769 85 Morbide
3 Regno Unito Jolyon Palmer 30 Francia Renault 1'21"778 39 Morbide
4 Francia Romain Grosjean 8 Stati Uniti Haas-Ferrari 1'22"309 118 Supermorbide
5 Italia Antonio Giovinazzi 36 Svizzera Sauber-Ferrari 1'22"401 84 Ultramorbide
6 Messico Sergio Pérez 11 India Force India-Mercedes 1'22"534 82 Supermorbide
7 Belgio Stoffel Vandoorne 2 Regno Unito McLaren-Honda 1'22"576 67 Ultramorbide
8 Finlandia Valtteri Bottas 77 Germania Mercedes 1'23"443 68 Morbide
9 Germania Nico Hülkenberg 27 Francia Renault 1'24"974 51 Morbide
10 Russia Daniil Kvjat 26 Italia Toro Rosso-Renault senza tempo 1 Bagnato

Giri per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota/i Giri
1 Stati Uniti Haas-Ferrari Francia Romain Grosjean 118
2 Italia Ferrari Finlandia Kimi Räikkönen 93
3 Francia Renault Regno Unito Jolyon Palmer

Germania Nico Hülkenberg

90
4 India Force India-Mercedes Messico Sergio Pérez 82
5 Austria Red Bull-TAG Heuer Paesi Bassi Max Verstappen 85
6 Svizzera Sauber-Ferrari Italia Antonio Giovinazzi 84
7 Germania Mercedes Finlandia Valtteri Bottas 68
8 Regno Unito McLaren-Honda Belgio Stoffel Vandoorne 67
9 Italia Toro Rosso-Renault Russia Daniil Kvjat 1

Riassunto prima quattro giorni di prove[modifica | modifica wikitesto]

Migliori tempi per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota Tempo Gomme Giorno
1 Germania Mercedes Finlandia Valtteri Bottas 77 1'19"705 Ultramorbide 3
2 Italia Ferrari Germania Sebastian Vettel 5 1'19"952 Morbide 3
3 Austria Red Bull-TAG Heuer Australia Daniel Ricciardo 3 1'21"153 Morbide 3
4 Francia Renault Regno Unito Jolyon Palmer 30 1'21"396 Morbide 3
5 Svizzera Sauber-Ferrari Svezia Marcus Ericsson 9 1'21"824 Supermorbide 3
6 Regno Unito Williams-Mercedes Brasile Felipe Massa 19 1'22"076 Morbide 1
7 Stati Uniti Haas-Ferrari Francia Romain Grosjean 8 1'22"118 Supermorbide 3
8 India Force India-Mercedes Francia Esteban Ocon 31 1'22"509 Supermorbide 2
9 Regno Unito McLaren-Honda Belgio Stoffel Vandoorne 2 1'22"576 Ultramorbide 4
10 Italia Toro Rosso-Renault Russia Daniil Kvjat 26 1'22"956 Morbide 2

Giri complessivi per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota/i Giri
1 Germania Mercedes Regno Unito Lewis Hamilton
Finlandia Valtteri Bottas
558
2 Italia Ferrari Germania Sebastian Vettel
Finlandia Kimi Räikkönen
468
3 Svizzera Sauber-Ferrari Svezia Marcus Ericsson
Italia Antonio Giovinazzi
349
4 Stati Uniti Haas-Ferrari Francia Romain Grosjean
Danimarca Kevin Magnussen
343
5 Austria Red Bull-TAG Heuer Australia Daniel Ricciardo
Paesi Bassi Max Verstappen
294
6 Francia Renault Germania Nico Hülkenberg
Regno Unito Jolyon Palmer
Messico Alfonso Celis Jr.
293
7 India Force India-Mercedes Messico Sergio Pérez
Francia Esteban Ocon
278
8 Regno Unito Williams-Mercedes Brasile Felipe Massa
Canada Lance Stroll
213
9 Regno Unito McLaren-Honda Spagna Fernando Alonso
Belgio Stoffel Vandoorne
208
10 Italia Toro Rosso-Renault Spagna Carlos Sainz Jr.
Russia Daniil Kvjat
183

Secondo test di Barcellona[modifica | modifica wikitesto]

Formazione piloti[modifica | modifica wikitesto]

Team 7 marzo 8 marzo 9 marzo 10 marzo
Germania Mercedes Regno Unito Lewis Hamilton Finlandia Valtteri Bottas Regno Unito Lewis Hamilton Finlandia Valtteri Bottas
Finlandia Valtteri Bottas Regno Unito Lewis Hamilton Finlandia Valtteri Bottas Regno Unito Lewis Hamilton
Austria Red Bull Australia Daniel Ricciardo Paesi Bassi Max Verstappen Australia Daniel Ricciardo Paesi Bassi Max Verstappen
Italia Ferrari Germania Sebastian Vettel Finlandia Kimi Räikkönen Germania Sebastian Vettel Finlandia Kimi Räikkönen
India Force India Francia Esteban Ocon Messico Sergio Pérez Francia Esteban Ocon Messico Sergio Pérez
Regno Unito Williams Brasile Felipe Massa Brasile Felipe Massa Canada Lance Stroll Canada Lance Stroll
Canada Lance Stroll Brasile Felipe Massa
Regno Unito McLaren Belgio Stoffel Vandoorne Spagna Fernando Alonso Belgio Stoffel Vandoorne Spagna Fernando Alonso
Italia Toro Rosso Russia Daniil Kvjat Spagna Carlos Sainz Jr. Russia Daniil Kvjat Spagna Carlos Sainz Jr.
Stati Uniti Haas Danimarca Kevin Magnussen Francia Romain Grosjean Danimarca Kevin Magnussen Francia Romain Grosjean
Francia Renault Regno Unito Jolyon Palmer Germania Nico Hülkenberg Regno Unito Jolyon Palmer Germania Nico Hülkenberg
Germania Nico Hülkenberg Regno Unito Jolyon Palmer Regno Unito Jolyon Palmer
Svizzera Sauber Germania Pascal Wehrlein Germania Pascal Wehrlein Svezia Marcus Ericsson Svezia Marcus Ericsson
Svezia Marcus Ericsson Svezia Marcus Ericsson Germania Pascal Wehrlein Germania Pascal Wehrlein

Resoconto prima giornata[modifica | modifica wikitesto]

Felipe Massa, ritornato in F1 (nonostante il suo annunciato ritiro al termine della stagione 2016) per sostituire in Williams il partente Bottas, stabilisce il miglior tempo della prima giornata con la FW40.
  • Meteo: soleggiato

La sessione vede Felipe Massa, al posto di Stroll. La Williams ha portato un nuovo telaio, dopo l'incidente del giovedì precedente, del pilota canadese, che aveva danneggiato la precedente scocca, facendo perdere tutta la giornata del venerdì alla squadra inglese. Torna al volante Pascal Wehrlein, dopo l'incidente nella Race of Champions, proprio con Massa. Il tedesco ritrova il volante della C36, dopo averlo lasciato all'italiano Antonio Giovinazzi, nei primi quattro giorni di prove. Wehrlein proverà solo alla mattina, però, per poi lasciare il sedile al compagno di squadra Ericsson.

La McLaren, ancora, alle prese con problemi al propulsore Honda. Dopo pochi giri di Vandoorne, i tecnici della scuderia inglese, si vedono costretti a sostituire l'ennesima unità motrice (la quarta utilizzata in queste prove di Barcellona, quando quattro è proprio il limite di unità, per tutta la stagione). Vandoorne riuscirà a girare nel pomeriggio, ma la situazione in McLaren è davvero complicata.

Hamilton, la mattina, fa un piccolo errore, con evidenti problemi di assetto, danneggiando in un fuoripista il fondo della sua Mercedes. La squadra tedesca è, così, costretta a sistemare il problema in tempo solo per far salire in vettura Bottas, nel pomeriggio.

Ad un'ora dalla fine della sessione mattutina, Palmer si ferma nella corsia box. Per la sua Renault, un problema ad un sensore. La squadra francese riuscirà a rimettere la vettura in pista con Hülkenberg nella frazione pomeridiana.

Miglior tempo per Massa in 1'19"726 con gomme supermorbide, a pochi millesimi dalla migliore prestazione in assoluto, di queste prove invernali 2017, ottenuta da Bottas; secondo Ricciardo a 2 decimi, con gomme a mescola ultramorbida; terzo Vettel a 6 millesimi dal pilota Red Bull, con gomme morbide.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Squadra Tempo Giri Gomme
1 Brasile Felipe Massa 19 Regno Unito Williams-Mercedes 1'19"726 168 Supermorbide
2 Australia Daniel Ricciardo 3 Austria Red Bull-TAG Heuer 1'19"900 89 Ultramorbide
3 Germania Sebastian Vettel 5 Italia Ferrari 1'19"906 168 Morbide
4 Regno Unito Lewis Hamilton 44 Germania Mercedes 1'20"456 49 Morbide
5 Finlandia Valtteri Bottas 77 Germania Mercedes 1'20"924 86 Morbide
6 Francia Esteban Ocon 31 India Force India-Mercedes 1'21"347 142 Supermorbide
7 Germania Nico Hülkenberg 27 Francia Renault 1'21"589 58 Morbide
8 Danimarca Kevin Magnussen 20 Stati Uniti Haas-Ferrari 1'21"676 81 Morbide
9 Russia Daniil Kvjat 26 Italia Toro Rosso-Renault 1'21"743 83 Supermorbide
10 Belgio Stoffel Vandoorne 2 Regno Unito McLaren-Honda 1'22"537 80 Morbide
11 Germania Pascal Wehrlein 94 Svizzera Sauber-Ferrari 1'23"336 47 Morbide
12 Svezia Marcus Ericsson 9 Svizzera Sauber-Ferrari 1'23"630 53 Morbide
13 Regno Unito Jolyon Palmer 30 Francia Renault 1'24"790 15 Morbide

Giri per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota/i Giri
1 Regno Unito Williams-Mercedes Brasile Felipe Massa 168
2 Italia Ferrari Germania Sebastian Vettel 168
3 India Force India-Mercedes Francia Esteban Ocon 142
4 Germania Mercedes Regno Unito Lewis Hamilton
Finlandia Valtteri Bottas
135
5 Svizzera Sauber-Ferrari Germania Pascal Wehrlein
Svezia Marcus Ericsson
100
6 Austria Red Bull-TAG Heuer Australia Daniel Ricciardo 89
7 Italia Toro Rosso-Renault Russia Daniil Kvjat 83
8 Stati Uniti Haas-Ferrari Danimarca Kevin Magnussen 81
9 Regno Unito McLaren-Honda Belgio Stoffel Vandoorne 80
10 Francia Renault Germania Nico Hülkenberg
Regno Unito Jolyon Palmer
73

Resoconto seconda giornata[modifica | modifica wikitesto]

  • Meteo: soleggiato

La giornata si svolge, nuovamente, sotto l'insegna dei problemi della Honda. Nuova sostituzione dell'unità motrice (la quinta in queste prove invernali) con Alonso che gira, relativamente, poco. Sostituzione di motore anche per la Red Bull. La RB13 è tornata in pista nel pomeriggio. Anche la Renault accusa alcuni problemi che tagliano fuori Palmer per un paio di ore.

Tre sono le bandiere rosse di giornata, tutte nel pomeriggio: la prima per un'uscita di Räikkönen in curva 3, la seconda a fine sessione per un problema tecnico della Red Bull di Verstappen; la terza, dopo pochi secondi dalla ripresa, causata dalla Sauber di Ericsson, ad un minuto dal termine.

Miglior tempo di Bottas in 1'19"310, con gomme a mescola supermorbida. Il finlandese ottiene il miglior tempo in assoluto della prove invernali; secondo Massa ad un decimo, con gomme ultramorbide; terzo Räikkönen ad un secondo ed un decimo, com gomme a mescola morbida.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Squadra Tempo Giri Gomme
1 Finlandia Valtteri Bottas 77 Germania Mercedes 1'19"310 70 Supermorbide
2 Brasile Felipe Massa 19 Regno Unito Williams-Mercedes 1'19"420 63 Ultramorbide
3 Finlandia Kimi Räikkönen 7 Italia Ferrari 1'20"406 53 Morbide
4 Paesi Bassi Max Verstappen 33 Austria Red Bull-TAG Heuer 1'20"432 102 Morbide
5 Canada Lance Stroll 18 Regno Unito Williams-Mercedes 1'20"579 59 Supermorbide
6 Regno Unito Lewis Hamilton 44 Germania Mercedes 1'20"702 79 Morbide
7 Germania Nico Hülkenberg 27 Francia Renault 1'21"213 61 Supermorbide
8 Messico Sergio Pérez 11 India Force India-Mercedes 1'21"297 100 Supermorbide
9 Spagna Carlos Sainz Jr. 55 Italia Toro Rosso-Renault 1'21"872 92 Morbide
10 Francia Romain Grosjean 8 Stati Uniti Haas-Ferrari 1'21"887 96 Ultramorbide
11 Germania Pascal Wehrlein 94 Svizzera Sauber-Ferrari 1'23"000 59 Morbide
12 Spagna Fernando Alonso 14 Regno Unito McLaren-Honda 1'23"041 46 Morbide
13 Svezia Marcus Ericsson 9 Svizzera Sauber-Ferrari 1'23"384 47 Morbide
14 Regno Unito Jolyon Palmer 30 Francia Renault 1'24"774 29 Morbide

Giri per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota/i Giri
1 Germania Mercedes Finlandia Valtteri Bottas
Regno Unito Lewis Hamilton
149
2 Regno Unito Williams-Mercedes Brasile Felipe Massa
Canada Lance Stroll
122
3 Svizzera Sauber-Ferrari Germania Pascal Wehrlein
Svezia Marcus Ericsson
106
4 Austria Red Bull-TAG Heuer Paesi Bassi Max Verstappen 102
5 India Force India-Mercedes Messico Sergio Pérez 100
6 Stati Uniti Haas-Ferrari Francia Romain Grosjean 96
7 Italia Toro Rosso-Renault Spagna Carlos Sainz Jr. 92
8 Francia Renault Germania Nico Hülkenberg
Regno Unito Jolyon Palmer
90
9 Italia Ferrari Finlandia Kimi Räikkönen 53
10 Regno Unito McLaren-Honda Spagna Fernando Alonso 46

Resoconto terza giornata[modifica | modifica wikitesto]

Sebastian Vettel ottiene il miglior tempo della terza giornata, al volante della Ferrari SF70H.
  • Meteo: soleggiato

La terza giornata vede, ancora una volta, la sostituzione del motore Honda sulla McLaren (la sesta utilizzata fino ad ora). Fino a questo momento, mai la McLaren è riuscita a ottenere 100 giri in un giorno di prove, al pari della Toro Rosso ma, questi ultimi, hanno una media giri di 65 (compreso il quarto giorno, dove ha effettuato solo un giro), contro una media di 55 giri della squadra di Woking.

Quattro le bandiere rosse di giornata: due in mattinata, entrambe causate da Vandoorne; nel pomeriggio, prima la fermata di Kvjat, poi quella di Palmer.

La Red Bull, ma in generale i motorizzati Renault, utilizzano il loro propulsore in modalità depotenziata, per via di problemi di affidabilità. Vettel e Ricciardo provano una simulazione gara, interrotte, solo da Kvjat, per il tedesco, anche da Palmer, per l'australiano.

Vettel ottiene il miglior tempo in 1'19"024, con gomme ultramorbide. Da segnalare un crono di soli 3 decimi più lento ottenuto con gomme e mescola morbida; secondo Hamilton a 3 decimi, sempre con gomme ultramorbide; terzo Ocon ad un secondo e un decimo, con gomme ultramorbide.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Squadra Tempo Giri Gomme
1 Germania Sebastian Vettel 5 Italia Ferrari 1'19"024 156 Ultramorbide
2 Regno Unito Lewis Hamilton 44 Germania Mercedes 1'19"352 52 Ultramorbide
3 Francia Esteban Ocon 31 India Force India-Mercedes 1'20"161 137 Ultramorbide
4 Russia Daniil Kvjat 26 Italia Toro Rosso-Renault 1'20"416 94 Supermorbide
5 Danimarca Kevin Magnussen 20 Stati Uniti Haas-Ferrari 1'20"504 119 Ultramorbide
6 Australia Daniel Ricciardo 3 Austria Red Bull-TAG Heuer 1'20"824 128 Morbide
7 Belgio Stoffel Vandoorne 2 Regno Unito McLaren-Honda 1'21"348 48 Ultramorbide
8 Finlandia Valtteri Bottas 77 Germania Mercedes 1'21"819 95 Morbide
9 Germania Pascal Wehrlein 94 Svizzera Sauber-Ferrari 1'22"347 44 Supermorbide
10 Regno Unito Jolyon Palmer 30 Francia Renault 1'22"418 53 Morbide
11 Svezia Marcus Ericsson 9 Svizzera Sauber-Ferrari 1'23"330 88 Morbide
12 Brasile Felipe Massa 19 Regno Unito Williams-Mercedes 1'24"443 80 Medie
13 Canada Lance Stroll 18 Regno Unito Williams-Mercedes 1'24"863 85 Morbide

Giri per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota/i Giri
1 Regno Unito Williams-Mercedes Brasile Felipe Massa
Canada Lance Stroll
165
2 Italia Ferrari Germania Sebastian Vettel 156
3 Germania Mercedes Regno Unito Lewis Hamilton
Finlandia Valtteri Bottas
147
4 India Force India-Mercedes Francia Esteban Ocon 137
5 Svizzera Sauber-Ferrari Germania Pascal Wehrlein
Svezia Marcus Ericsson
132
6 Austria Red Bull-TAG Heuer Australia Daniel Ricciardo 128
7 Stati Uniti Haas-Ferrari Danimarca Kevin Magnussen 119
8 Italia Toro Rosso-Renault Russia Daniil Kvjat 94
9 Francia Renault Regno Unito Jolyon Palmer 53
10 Regno Unito McLaren-Honda Belgio Stoffel Vandoorne 48

Resoconto quarta giornata[modifica | modifica wikitesto]

Con la SF70H Kimi Räikkönen stabilisce nella quarta giornata il miglior tempo di tutti i test stagionali nonché nuovo record del tracciato catalano.
  • Meteo: soleggiato

L'ultima giornata di prove pre-campionato si svolge all'insegna dei tempi cronometrati, nella frazione mattutina e sul passo gara, nella frazione pomeridiana.

Sono ben sei le bandiere rosse esposte in questa giornata: due causate da Alonso; due da Grosjean; una da Räikkönen e l'ultima da Sainz.

Il lavoro della Red Bull, con Verstappen, viene rallentato da un problema alla turbina, che causa la perdita di diversi minuti. Il problema riscontrato da Räikkönen è causato da un malfunzionamento elettrico, riparato in pochi minuti.

La Mercedes supera la soglia dei 1000 giri percorsi. La Ferrari ha completato gli otto giorni di prove con un'unica unità motrice. La Mercedes è l'unica squadra ad aver alternato i suoi piloti in tutte le giornate di prove. Con i 132 giri di Sainz, la Toro Rosso lascia il triste primato alla McLaren, come unica squadra a non aver completato, sempre, una giornata di prove con, almeno, 100 giri percorsi.

Räikkönen ottiene il miglior tempo in 1'18"634, con gomme a mescola supermorbida. Questo è anche il miglior riferimento cronometrico in assoluto, sia delle prove, sia come primato del tracciato; Verstappen è secondo a 8 decimi dal pilota della Ferrari, con gomme supermorbide; terzo Sainz ad 1 secondo e 2 decimi da Räikkönen, con gomme supermorbide.

Le prove invernali pre-stagione, sono concluse, il successivo appuntamento, a stagione avviata, è il 18 e 19 aprile, sul circuito di Sakhir, in Bahrein.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Squadra Tempo Giri Gomme
1 Finlandia Kimi Räikkönen 7 Italia Ferrari 1'18"634 111 Supermorbide
2 Paesi Bassi Max Verstappen 33 Austria Red Bull-TAG Heuer 1'19"438 71 Supermorbide
3 Spagna Carlos Sainz Jr. 55 Italia Toro Rosso-Renault 1'19"837 132 Supermorbide
4 Finlandia Valtteri Bottas 77 Germania Mercedes 1'19"845 53 Supermorbide
5 Regno Unito Lewis Hamilton 44 Germania Mercedes 1'19"850 54 Ultramorbide
6 Germania Nico Hülkenberg 27 Francia Renault 1'19"885 45 Ultramorbide
7 Messico Sergio Pérez 11 India Force India-Mercedes 1'20"116 128 Ultramorbide
8 Regno Unito Jolyon Palmer 30 Francia Renault 1'20"205 43 Ultramorbide
9 Canada Lance Stroll 18 Regno Unito Williams-Mercedes 1'20"335 132 Morbide
10 Francia Romain Grosjean 8 Stati Uniti Haas-Ferrari 1'21"110 76 Ultramorbide
11 Spagna Fernando Alonso 14 Regno Unito McLaren-Honda 1'21"389 43 Supermorbide
12 Svezia Marcus Ericsson 9 Svizzera Sauber-Ferrari 1'21"670 59 Supermorbide
13 Germania Pascal Wehrlein 94 Svizzera Sauber-Ferrari 1'23"527 42 Morbide

Giri per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota/i Giri
1 Regno Unito Williams-Mercedes Canada Lance Stroll 132
2 Italia Toro Rosso-Renault Spagna Carlos Sainz Jr. 132
3 India Force India-Mercedes Messico Sergio Pérez 128
4 Italia Ferrari Finlandia Kimi Räikkönen 111
5 Germania Mercedes Finlandia Valtteri Bottas
Regno Unito Lewis Hamilton
107
6 Svizzera Sauber-Ferrari Svezia Marcus Ericsson
Germania Pascal Wehrlein
101
7 Francia Renault Germania Nico Hülkenberg
Regno Unito Jolyon Palmer
88
8 Stati Uniti Haas-Ferrari Francia Romain Grosjean 76
9 Austria Red Bull-TAG Heuer Paesi Bassi Max Verstappen 71
10 Regno Unito McLaren-Honda Spagna Fernando Alonso 43

Riassunto seconda quattro giorni di prove[modifica | modifica wikitesto]

Migliori tempi per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota Tempo Gomme Giorno
1 Italia Ferrari Finlandia Kimi Räikkönen 7 1'18"634 Supermorbide 4
2 Germania Mercedes Finlandia Valtteri Bottas 77 1'19"310 Supermorbide 2
3 Regno Unito Williams-Mercedes Brasile Felipe Massa 19 1'19"420 Ultramorbide 2
4 Austria Red Bull-TAG Heuer Paesi Bassi Max Verstappen 33 1'19"438 Supermorbide 4
5 Italia Toro Rosso-Renault Spagna Carlos Sainz Jr. 55 1'19"837 Ultramorbide 4
6 Francia Renault Germania Nico Hülkenberg 27 1'19"885 Ultramorbide 4
7 India Force India-Mercedes Messico Sergio Pérez 11 1'20"116 Ultramorbide 4
8 Stati Uniti Haas-Ferrari Danimarca Kevin Magnussen 20 1'20"504 Ultramorbide 3
9 Regno Unito McLaren-Honda Belgio Stoffel Vandoorne 2 1'21"348 Ultramorbide 3
10 Svizzera Sauber-Ferrari Svezia Marcus Ericsson 9 1'21"670 Supermorbide 4

Giri complessivi per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota/i Giri
1 Regno Unito Williams-Mercedes Brasile Felipe Massa
Canada Lance Stroll
587
2 Germania Mercedes Regno Unito Lewis Hamilton
Finlandia Valtteri Bottas
538
3 India Force India-Mercedes Messico Sergio Pérez
Francia Esteban Ocon
507
4 Italia Ferrari Germania Sebastian Vettel
Finlandia Kimi Räikkönen
488
5 Svizzera Sauber-Ferrari Svezia Marcus Ericsson
Germania Pascal Wehrlein
439
6 Italia Toro Rosso-Renault Spagna Carlos Sainz Jr.
Russia Daniil Kvjat
401
7 Austria Red Bull-TAG Heuer Australia Daniel Ricciardo
Paesi Bassi Max Verstappen
390
8 Stati Uniti Haas-Ferrari Francia Romain Grosjean
Danimarca Kevin Magnussen
372
9 Francia Renault Germania Nico Hülkenberg
Regno Unito Jolyon Palmer
304
10 Regno Unito McLaren-Honda Spagna Fernando Alonso
Belgio Stoffel Vandoorne
217

Test di Sakhir[modifica | modifica wikitesto]

Formazione piloti[modifica | modifica wikitesto]

Team 18 aprile 19 aprile
Germania Mercedes Regno Unito Lewis Hamilton Finlandia Valtteri Bottas
Austria Red Bull Australia Daniel Ricciardo Francia Pierre Gasly
Italia Ferrari Italia Antonio Giovinazzi Germania Sebastian Vettel
Germania Sebastian Vettel
India Force India Messico Alfonso Celis Jr. Francia Esteban Ocon
Messico Sergio Pérez
Regno Unito Williams Canada Lance Stroll Regno Unito Gary Paffett
Brasile Felipe Massa
Regno Unito McLaren Regno Unito Oliver Turvey Belgio Stoffel Vandoorne
Italia Toro Rosso Indonesia Sean Gelael Russia Daniil Kvjat
Spagna Carlos Sainz Jr.
Stati Uniti Haas Francia Romain Grosjean Danimarca Kevin Magnussen
Francia Renault Germania Nico Hülkenberg Russia Sergej Sirotkin
Svizzera Sauber Svezia Marcus Ericsson Germania Pascal Wehrlein

Resoconto prima giornata[modifica | modifica wikitesto]

  • Meteo: soleggiato

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Squadra Tempo Gap Giri
1 Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 1'31"358 97
2 Italia Antonio Giovinazzi Italia Ferrari 1'31"984 +0"626 93
3 Australia Daniel Ricciardo Austria Red Bull Racing-TAG Heuer 1'32"349 +0"991 45
4 Francia Romain Grosjean Stati Uniti Haas-Ferrari 1'32"452 +1"094 87
5 Brasile Felipe Massa Regno Unito Williams-Mercedes 1'32"509 +1"151 56
6 Germania Nico Hülkenberg Francia Renault 1'33"624 +2"266 74
7 Canada Lance Stroll Regno Unito Williams-Mercedes 1'33"729 +2"371 35
8 Indonesia Sean Gelael Italia Toro Rosso 1'33"885 +2"527 78
9 Germania Sebastian Vettel Italia Ferrari 1'33"894 +2"536 89
10 Messico Alfonso Celis Jr. India Force India-Mercedes 1'33"939 +2"581 71
11 Svezia Marcus Ericsson Svizzera Sauber-Ferrari 1'34"550 +3"192 106
12 Regno Unito Oliver Turvey Regno Unito McLaren-Honda 1'35"011 +3"653 17

Giri per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota/i Giri
1 Italia Ferrari Germania Sebastian Vettel
Italia Antonio Giovinazzi
182
2 Svizzera Sauber-Ferrari Svezia Marcus Ericsson 106
3 Germania Mercedes Regno Unito Lewis Hamilton 97
4 Regno Unito Williams-Mercedes Brasile Felipe Massa
Canada Lance Stroll
91
5 Stati Uniti Haas-Ferrari Francia Romain Grosjean 87
6 Italia Toro Rosso Indonesia Sean Gelael 78
7 Francia Renault Germania Nico Hülkenberg 74
8 India Force India-Mercedes Messico Alfonso Celis Jr. 71
9 Austria Red Bull-TAG Heuer Australia Daniel Ricciardo 45
10 Regno Unito McLaren-Honda Regno Unito Oliver Turvey 17

Resoconto seconda giornata[modifica | modifica wikitesto]

  • Meteo: soleggiato

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Squadra Tempo Gap Giri
1 Finlandia Valtteri Bottas Germania Mercedes 1'31"280 143
2 Germania Sebastian Vettel Italia Ferrari 1'31"574 +0"294 64
3 Spagna Carlos Sainz Jr. Italia Toro Rosso 1'31"884 +0"604 68
4 Belgio Stoffel Vandoorne Regno Unito McLaren-Honda 1'32"108 +0"828 81
5 Danimarca Kevin Magnussen Stati Uniti Haas-Ferrari 1'32"120 +0"840 88
6 Francia Esteban Ocon India Force India-Mercedes 1'32"142 +0"862 60
7 Russia Daniil Kvjat Italia Toro Rosso 1'32"213 +0"933 61
8 Regno Unito Gary Paffett Regno Unito Williams-Mercedes 1'32"253 +0"973 126
9 Russia Sergej Sirotkin Francia Renault 1'32"287 +1"007 90
10 Francia Pierre Gasly Austria Red Bull Racing-TAG Heuer 1'32"568 +1"288 65
11 Germania Pascal Wehrlein Svizzera Sauber-Ferrari 1'34"462 +3"182 91
12 Messico Sergio Pérez India Force India-Mercedes 1'35"015 +3"735 70

Giri per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota/i Giri
1 Germania Mercedes Finlandia Valtteri Bottas 143
2 India Force India-Mercedes Francia Esteban Ocon
Messico Sergio Pérez
130
3 Italia Toro Rosso Spagna Carlos Sainz Jr.
Russia Daniil Kvjat
129
4 Regno Unito Williams-Mercedes Regno Unito Gary Paffett 126
5 Svizzera Sauber-Ferrari Germania Pascal Wehrlein 91
6 Francia Renault Russia Sergej Sirotkin 90
7 Stati Uniti Haas-Ferrari Danimarca Kevin Magnussen 88
8 Regno Unito McLaren-Honda Belgio Stoffel Vandoorne 81
9 Austria Red Bull-TAG Heuer Francia Pierre Gasly 65
10 Italia Ferrari Germania Sebastian Vettel 64

Test di Mogyoród[modifica | modifica wikitesto]

Formazione piloti[modifica | modifica wikitesto]

Team 1º agosto 2 agosto
Germania Mercedes Finlandia Valtteri Bottas Regno Unito George Russell
Regno Unito George Russell
Austria Red Bull Paesi Bassi Max Verstappen Francia Pierre Gasly
Italia Ferrari Monaco Charles Leclerc Germania Sebastian Vettel
Finlandia Kimi Räikkönen
India Force India
Regno Unito Williams Canada Lance Stroll Italia Luca Ghiotto
Regno Unito McLaren Belgio Stoffel Vandoorne Regno Unito Lando Norris
Italia Toro Rosso Indonesia Sean Gelael Spagna Carlos Sainz Jr.
Russia Daniil Kvyat
Stati Uniti Haas
Francia Renault Canada Nicholas Latifi Polonia Robert Kubica
Svizzera Sauber Svezia Gustav Malja Giappone Nobuharu Matsushita

Resoconto prima giornata[modifica | modifica wikitesto]

  • Meteo: soleggiato

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Squadra Tempo Gap Giri
1 Monaco Charles Leclerc Italia Ferrari 1'17"746 98
2 Belgio Stoffel Vandoorne Regno Unito McLaren-Honda 1'17"834 +0"088 71
3 Finlandia Valtteri Bottas Germania Mercedes 1'18"732 +0"986 155
4 Regno Unito George Russell Germania Mercedes 1'19"231 +1"485 119
5 Canada Lance Stroll Regno Unito Williams-Mercedes 1'19"866 +2"120 137
6 Russia Nikita Mazepin India Force India-Mercedes 1'19"910 +2"164 52
7 Canada Nicholas Latifi Francia Renault 1'20"302 +2"556 53
8 Indonesia Sean Gelael Italia Toro Rosso 1'20"341 +2"595 100
9 Austria Lucas Auer India Force India-Mercedes 1'20"563 +2"817 53
10 Stati Uniti Santino Ferrucci Stati Uniti Haas-Ferrari 1'21"185 +3"439 101
11 Paesi Bassi Max Verstappen Austria Red Bull Racing-TAG Heuer 1'21"228 +3"482 58
12 Svezia Gustav Malja Svizzera Sauber-Ferrari 1'21"503 +3"757 108

Giri per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota/i Giri
1 Germania Mercedes Finlandia Valtteri Bottas
Regno Unito George Russell
274
2 Regno Unito Williams-Mercedes Canada Lance Stroll 137
3 Svizzera Sauber-Ferrari Svezia Gustav Malja 108
4 India Force India-Mercedes Russia Nikita Mazepin
Austria Lucas Auer
105
5 Stati Uniti Haas-Ferrari Stati Uniti Santino Ferrucci 101
6 Italia Toro Rosso Indonesia Sean Gelael 100
7 Italia Ferrari Monaco Charles Leclerc 98
8 Regno Unito McLaren-Honda Belgio Stoffel Vandoorne 71
9 Austria Red Bull-TAG Heuer Paesi Bassi Max Verstappen 58
10 Francia Renault Canada Nicholas Latifi 53

Resoconto seconda giornata[modifica | modifica wikitesto]

  • Meteo: soleggiato

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Squadra Tempo Gap Giri
1 Germania Sebastian Vettel Italia Ferrari 1'17"124 40
2 Regno Unito Lando Norris Regno Unito McLaren-Honda 1'17"385 +0"261 91
3 Finlandia Kimi Räikkönen Italia Ferrari 1'17"842 +0"718 60
4 Polonia Robert Kubica Francia Renault 1'18"572 +1"448 142
5 Spagna Carlos Sainz Jr. Italia Toro Rosso 1'18"850 +1"726 68
6 Russia Daniil Kvyat Italia Toro Rosso 1'19"116 +1"992 54
7 Austria Lucas Auer India Force India-Mercedes 1'19"242 +2"118 49
8 Regno Unito George Russell Germania Mercedes 1'19"391 +2"267 90
9 Russia Nikita Mazepin India Force India-Mercedes 1'19"692 +2"568 48
10 Francia Pierre Gasly Austria Red Bull Racing-TAG Heuer 1'20"337 +3"213 107
11 Italia Luca Ghiotto Regno Unito Williams-Mercedes 1'20"414 +3"290 161
12 Stati Uniti Santino Ferrucci Stati Uniti Haas-Ferrari 1'20"994 +3"870 116
13 Giappone Nobuharu Matsushita Svizzera Sauber-Ferrari 1'21"998 +4"874 121

Giri per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra Pilota/i Giri
1 Regno Unito Williams-Mercedes Italia Luca Ghiotto 161
2 Francia Renault Polonia Robert Kubica 142
3 Italia Toro Rosso Spagna Carlos Sainz Jr.
Russia Daniil Kvyat
122
4 Svizzera Sauber-Ferrari Giappone Nobuharu Matsushita 121
5 Stati Uniti Haas-Ferrari Stati Uniti Santino Ferrucci 116
6 Austria Red Bull-TAG Heuer Francia Pierre Gasly 107
7 Italia Ferrari Germania Sebastian Vettel
Finlandia Kimi Räikkönen
100
8 India Force India-Mercedes Austria Lucas Auer
Russia Nikita Mazepin
97
9 Regno Unito McLaren-Honda Regno Unito Lando Norris 91
10 Germania Mercedes Regno Unito George Russell 90

Test Pirelli[modifica | modifica wikitesto]

La Pirelli ha annunciato dieci date in cui i team si alterneranno su circuiti diversi per testare gli pneumatici della stagione 2018. All'ultima sessione parteciperanno tutte e tre le scuderie.

Date, piste e piloti[modifica | modifica wikitesto]

Data Circuito Team Pneumatici 1ª giornata 2ª giornata
18-19 aprile Sakhir Italia Ferrari Slick Italia Antonio Giovinazzi Germania Sebastian Vettel
16-17 maggio Barcellona Francia Renault Slick Regno Unito Jolyon Palmer Canada Nicholas Latifi
Italia Toro Rosso Slick
31 maggio-1º giugno Paul Ricard Austria Red Bull Wet
29-30 giugno Paul Ricard Austria Red Bull Slick Svizzera Sébastien Buemi Svizzera Sébastien Buemi
18-19 luglio Silverstone Stati Uniti Haas Slick Italia Antonio Giovinazzi Italia Antonio Giovinazzi
Regno Unito Williams Slick Canada Lance Stroll Canada Lance Stroll
19-20 luglio Magny-Cours Regno Unito McLaren Wet Belgio Stoffel Vandoorne Belgio Stoffel Vandoorne
1º-2 agosto Mogyoród Germania Mercedes Slick Finlandia Valtteri Bottas e Regno Unito George Russell Regno Unito George Russell
3-4 agosto Barcellona Italia Ferrari Slick Italia Antonio Giovinazzi e Monaco Charles Leclerc Italia Antonio Giovinazzi e Monaco Charles Leclerc
7-8 settembre Paul Ricard Germania Mercedes Slick Regno Unito Lewis Hamilton Finlandia Valtteri Bottas
31 ottobre-1º novembre Città del Messico[7] India Force India Slick Messico Alfonso Celis Jr.
Svizzera Sauber Slick Monaco Charles Leclerc Monaco Charles Leclerc
14-15 novembre Interlagos Regno Unito McLaren Slick Cancellato[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Oliver Ferret, F1 - Barcelone annonce les dates pour les essais hivernaux, su nextgen-auto.com, 27 ottobre 2016. URL consultato il 28 ottobre 2016.
  2. ^ Franco Nugnes, Test invernali solo a Barcellona. Bocciata l'idea di andare in Bahrain., su it.motorsport.com, 21 ottobre 2016. URL consultato il 22 ottobre 2016.
  3. ^ Test F.1 2017-La Fia ufficializza le date., su quattroruote.it, 25 gennaio 2017. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  4. ^ Pablo Elizalde, Il Consiglio Mondiale approva 25 giorni di test per le Pirelli 2017, su it.motorsport.com, 20 aprile 2016. URL consultato il 24 aprile 2016.
  5. ^ Franco Nugnes, F1 Commission: un test a Fiorano con le Pirelli rain a febbraio, su it.motorsport.com, 17 gennaio 2017. URL consultato il 17 gennaio 2017.
  6. ^ Massimo Costa, Test con le rain a Barcellona, su italiaracing.net, 23 gennaio 2017. URL consultato il 23 gennaio 2017.
  7. ^ Test Pirelli in Messico: Sauber e Force India hanno coperto 433 giri, su it.motorsport.com, 2 novembre 2017. URL consultato il 28 novembre 2017.
  8. ^ Roberto Chinchero, Pirelli cancella i test in Brasile con la McLaren per motivi di sicurezza, su it.motorsport.com, 13 novembre 2017. URL consultato il 28 novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1