Nikita Mazepin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nikita Mazepin
Mazepin 2019.jpg
Nikita Mazepin nel 2019
Nazionalità Russia Russia
Altezza 176 cm
Peso 68 kg
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Categoria Formula 1
Ruolo Pilota
Squadra Haas
Carriera
Carriera in Formula 1
Esordio 28 marzo 2021
Stagioni 2021-
Scuderie Haas 2021-
GP disputati 6
Statistiche aggiornate al Gran Premio d'Azerbaigian 2021

Nikita Dmitrievič Mazepin (in russo: Ники́та Дми́триевич Мазе́пин?; Mosca, 2 marzo 1999) è un pilota automobilistico russo, pilota della Haas.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Figlio dell'uomo d'affari russo Dmitry Mazepin, che possiede un'impresa produttrice di fertilizzanti minerali,[1] a sette anni comincia a guidare i kart[2], vincendo il campionato russo nel 2010 e arrivando secondo nel mondiale FIA di categoria nel 2014. Nel 2015 partecipa alla Formula Renault e alla Formula Toyota, senza ottenere risultati di rilievo.

Nel 2016 esordisce nella Formula 3 europea. L'anno successivo vi ottiene tre podi tra i weekend di Spa e del Red Bull Ring. Sempre nel 2017 partecipa a un appuntamento alla Formula 3 Britannica, ottenendo una vittoria e due piazzamenti.

Mazepin al volante della Force India VJM11 nei test post-gara di Barcellona nel 2018

Partecipa al campionato 2018 della GP3 per la scuderia ART Grand Prix[3] vincendo la gara d'esordio in Spagna e arrivarndo a podio nelle feature race di Francia e Gran Bretagna. Grazie a tre altre vittorie arriva secondo in classifica generale, dietro Anthoine Hubert.

Nella stagione 2019 resta con la ART Grand Prix salendo di categoria in Formula 2.[4] La stagione si rivela piuttosto complicata: nonostante la qualità della vettura, che permette al compagno di scuderia Nyck De Vries di conquistare il titolo, Mazepin conclude il campionato solo 18º in classifica generale. Nel 2020 è, insieme a Luca Ghiotto, pilota della Hitech Grand Prix, scuderia debuttante in Formula 2[5]. La stagione risulta essere positiva per lui, che conquista due vittorie e termina quinto in classifica generale, posizione sufficiente per ottenere la Superlicenza FIA.

Mazepin in Austria nel 2019

Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016 Mazepin diventa collaudatore della Sahara Force India F1 Team: partecipa ai test sul circuito di Silverstone nel 2016[6] e a quelli in Ungheria e Abu Dhabi nel 2017.[7] Nella stagione 2018 diventa pilota di sviluppo per la Force India, e nei giorni successivi al Gran Premio di Spagna partecipa al test sullo stesso circuito con la Mercedes[8]. Dopo il Gran Premio del Bahrein 2020 la Haas F1 Team ingaggia Nikita come pilota titolare per il Campionato 2021[9], con Mick Schumacher come compagno di scuderia.

2021[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Campionato mondiale di Formula 1 2021.

Il pilota russo ha un debutto complicato nel Gran Premio del Bahrein, nel quale si rende protagonista di due testacoda durante le qualifiche e termina la gara con un altro testacoda dopo appena due curve[10][11]. Nel secondo gran premio a Imola durante le prove libere finisce a muro ma poi riesce a qualificarsi 19º (ultimo di quelli che hanno fatto segnare un giro cronometrato), la domenica completa la sua prima gara in Formula 1 arrivando 17º[12]. Non è esente da errori neanche nelle successive due gare: in Portogallo si rende protagonista di un'incomprensione con Sergio Pérez durante un doppiaggio, mentre in Spagna attira le critiche[13] di Toto Wolff per aver rallentato la corsa di Lewis Hamilton.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Riassunto della carriera[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Serie Squadra Gare Vittorie Pole GPV Podi Punti Pos
2014-15 MRF Challenge MRF Racing 4 0 0 0 1 36 10º
2015 Formula Renault 2.0 NEC Josef Kaufmann Racing 16 0 0 0 1 125.5 12º
Eurocup Formula Renault 2.0 Josef Kaufmann Racing 7 0 0 0 0 N/A NC†
Formula Toyota ETEC Motorsport 16 0 0 0 0 304 18º
2016 F3 europea HitechGP 30 0 0 0 0 10 20º
Gran Premio di Macao HitechGP 1 0 0 0 0 N/A DNF
Eurocup Formula Renault 2.0 AVF by Adrian Valles 4 0 0 0 0 5 17º
F3 britannica Carlin Motorsport 3 1 0 0 1 51 23º
Formula 1 Sahara Force India F1 Team Collaudatore
2017 F3 europea HitechGP 30 0 0 1 3 108 10º
Formula 1 Sahara Force India F1 Team Collaudatore
2018 GP3 Series ART Grand Prix 18 4 1 5 8 198
Formula 1 Force India F1 Team

Racing Point Force India

Pilota di sviluppo
2019 Formula 2 ART Grand Prix 22 0 0 0 0 11 18º
2020 Formula 2 Hitech Grand Prix 24 2 0 2 6 164
2021 Formula 1 Haas 6 0 0 0 0 0

† In quanto pilota ospite non ha potuto segnare punti.

Risultati in GP3[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Stagione Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 Punti Pos
2018 ART Grand Prix CAT
FEA

1
CAT
SPR

10
LEC
FEA

2
LEC
SPR

5
RBR
FEA

13
RBR
SPR

7
SIL
FEA

2
SIL
SPR

7
HUN
FEA

1
HUN
SPR

12
SPA
FEA

5
SPA
SPR

1
MNZ
FEA

5
MNZ
SPR

3
SOC
FEA

2
SOC
SPR

Rit
YMC
FEA

5
YMC
SPR

1
198

Risultati in Formula 2[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Stagione Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 Punti Pos.
2019 ART Grand Prix BHR
FEA

19
BHR
SPR

13
BAK
FEA

8
BAK
SPR

Rit
CAT
FEA

17
CAT
SPR

14
MON
FEA

10
MON
SPR

8
LEC
FEA

Rit
LEC
SPR

16
RBR
FEA

12
RBR
SPR

11
SIL
FEA

16
SIL
SPR

12
HUN
FEA

12
HUN
SPR

15
SPA
FEA

C
SPA
SPR

C
MNZ
FEA

11
MNZ
SPR

9
SOC
FEA

8
SOC
SPR

Rit
YMC
FEA

10
YMC
SPR

17
11 18º
2020 Hitech Grand Prix RBR1
FEA

14
RBR1
SPR

10
RBR2
FEA

14
RBR2
SPR

8
HUN
FEA

2
HUN
SPR

5
SIL1
FEA

1
SIL1
SPR

5
SIL2
FEA

4
SIL2
SPR

8
CAT
FEA

13
CAT
SPR

6
SPA
FEA

2
SPA
SPR

4
MNZ
FEA

Rit
MNZ
SPR

8
MUG
FEA

1
MUG
SPR

16
SOC
FEA

8
SOC
SPR

2
SAK1
FEA

5
SAK1
SPR

2
SAK2
FEA

9
SAK2
SPR

9
164

Risultati in Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

2021 Scuderia Vettura Flag of Bahrain.svg Bandiera Emilia-Romagna.svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Azerbaijan.svg Flag of France.svg Flag of Styria (state).svg Flag of Austria.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg White flag of surrender.svg Flag of none.svg Flag of Japan.svg Flag of the United States.svg Flag of Mexico.svg Flag of Brazil.svg Flag of Australia.svg Flag of Saudi Arabia.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
Haas VF-21 Rit 17 19 19 17 14 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti/Non class. Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Squalificato Ritirato Non partito Non qualificato Solo prove/Terzo pilota

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ F1: video molestie Mazepin, Haas conferma pilota russo, in ANSA. URL consultato il 24 dicembre 2020.
  2. ^ (EN) BIO, su www.nikitamazepin.com. URL consultato il 19 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2018).
  3. ^ Nikita Mazepin debutta in GP3 con la ART Grand Prix nel 2018, su motorsport.com. URL consultato il 19 luglio 2018.
  4. ^ Nikita Mazepin continua con la ART Grand Prix, ma salta in Formula 2 nel 2019, su it.motorsport.com, 27 novembre 2018. URL consultato l'11 gennaio 2019.
  5. ^ Ghiotto ancora in F2: con Hitech al fianco del russo Mazepin, su www.italiaracing.net, 7 febario 2020. URL consultato il 13 marzo 2021.
  6. ^ (EN) Force India confirms Mazepin Silverstone test, su www.speedcafe.com. URL consultato il 19 luglio 2018.
  7. ^ (EN) NIKITA MAZEPIN, su www.forceindiaf1.com. URL consultato il 19 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2018).
  8. ^ Test Formula 1 Spagna, il pieno di piloti titolari all'appello, su autosprint.corrieredellosport.it. URL consultato il 19 luglio 2018.
  9. ^ (EN) Nikita Mazepin to Race for Haas F1 Team | Haas F1 Team, su www.haasf1team.com. URL consultato il 1º dicembre 2020.
  10. ^ (EN) Mazepin blames brake-by-wire issue for spin-filled qualifying debut, su formula1.com, 27 marzo 2021. URL consultato il 19 aprile 2021.
  11. ^ (EN) ‘It won’t happen again’ – Mazepin insists he’s already moved on from Lap 1 crash in Bahrain, su formula1.com, 15 aprile 2021. URL consultato il 19 aprile 2021.
  12. ^ L’odissea di Mazepin continua: testacoda e muro nelle prove libere del GP di Imola, su www.fanpage.it, 16 aprile 2021. URL consultato il 26 aprile 2021.
  13. ^ Toto Wolff su Mazepin, su sportface.it.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]