Siamo fatti così

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il singolo discografico e sigla di questa serie, vedi Siamo fatti così (esplorando il corpo umano)/Questa allegra gioventù.
Siamo fatti così
serie TV d'animazione
Siamo fatti così.png
I globuli rossi, tra cui Emo, Globina e Globus, salutano i linfociti Pierrot e Pti
Titolo orig.Il était une fois... la Vie
Lingua orig.francese
PaeseFrancia
AutoreAlbert Barillé
MusicheMichel Legrand
StudioProcidis
ReteFrance 3
1ª TV13 settembre 1987 – 13 marzo 1988
Episodi26 (completa)
Rapporto4:3
Durata ep.24 min
Editore it.De Agostini (VHS e DVD), Dynit (DVD)
Rete it.Italia 1
1ª TV it.26 febbraio 1989
Episodi it.26 (completa)
Durata ep. it.24 min
Dialoghi it.Alessandra Taddei
Studio dopp. it.SEDE, Merak Film
Dir. dopp. it.Gianni Mantesi
Generecommedia, avventura
Preceduto daAi confini dell'universo
Seguito daRiscopriamo le Americhe

Siamo fatti così (titolazione Mediaset) o anche Esplorando il corpo umano (titolazione DeAgostini), oppure C'era una volta la vita: la favolosa storia del corpo umano (prima versione tradotta in italiano apparsa in Cantone Ticino nel 1987), il cui titolo originale è: Il était une fois... la Vie[1], è una serie televisiva educativa francese, a disegni animati, dedicata al funzionamento del corpo umano, ideata da Albert Barillé con musiche di Michel Legrand.

Descrizione della serie televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Creata da Albert Barillé, la serie è composta da 26 episodi della durata di 30 minuti ed è stata trasmessa per la prima volta nel 1987 da France 3 in Francia e nello stesso anno in Svizzera dalla SRG SSR. In Italia è andata in onda per la prima volta su Italia 1.

Il cartone animato, destinato a un pubblico di bambini e adulti, illustra, con l'aiuto di personaggi animati, la struttura e le funzioni del corpo umano, utilizzando figure antropomorfe per rappresentarne i componenti microscopici, dai globuli bianchi alle vitamine, passando per i componenti del DNA. Fra i personaggi che hanno un ruolo centrale vi è un gruppo di globuli rossi formato da alcuni individui, tra i quali, i giovani Globina ed Emo, ed un globulo rosso anziano, Globus, che fa da Cicerone al gruppo, spiegando di volta in volta, durante ogni episodio, i principali aspetti della biologia umana.

La serie fa parte di un insieme di sei prodotti dal nome C'era una volta..., creati a scopo educativo da Albert Barillé: è la più nota, ma curiosamente l'unica che l'Italia non ha co-prodotto, tant'è vero che essa non figura nella lista delle nazioni che hanno cooperato alla sua realizzazione (l'elenco può essere visualizzato nella versione francese della sigla di apertura, cantata da Sandra Kim). La sigla italiana omonima è stata incisa da Cristina D'Avena e scritta da Alessandra Valeri Manera e Massimiliano Pani. Per contro, la serie è stata co-prodotta da Canal+, dalla Televisione della Svizzera Romanda, dalla RTBF, dalla BRT, dalla TVE, dalla Société Radio-Canada e dalla Radiotelevisione Svizzera di lingua Italiana.

Il doppiaggio in italiano è stato eseguito inizialmente per conto della TV della Svizzera Italiana dagli studi di Milano. Come conseguenza, la serie è stata trasmessa per la prima volta in italiano nel 1987 solo in Ticino su TSI con il titolo C'era una volta la vita: la favolosa storia del corpo umano, la quale mantenne inalterata la sigla originale cantata da Sandra Kim. In Italia, invece, ha debuttato in televisione nel 1989, con un doppiaggio fedele a quello francese, che aggiunge ai dialoghi originali una voce femminile, e un ordine delle puntate variabile a seconda dell'editore.

Da tale cartone è nata l'opera per bambini "Esplorando il corpo umano" curata dalla De Agostini, che negli anni ha cambiato più volte aspetto.

Le musiche sono di Michel Legrand, compositore insignito di numerosi premi per colonne sonore e canzoni, che aveva creato anche la colonna sonora per Ai confini dell'universo. Alcune musiche sono infatti state prese da questa serie e utilizzate anche qui e nella successiva Grandi uomini per grandi idee. Gli arrangiamenti sono curati dal musicista e compositore Michele Centonze (all'epoca anche chitarrista di Jovanotti).

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

I personaggi sono costituiti da bambini ammalati, oppure da bambini che chiedono informazioni ai genitori o ai nonni; ed ognuno di loro ha un alter ego "microscopico" che rappresenta un elemento dell'anatomia.

Umani[modifica | modifica wikitesto]

  • Pierrot, bambino (e ragazzo in alcuni episodi) protagonista della serie. È un bambino molto ubbidiente e segue sempre i consigli dei suoi genitori e dei medici.
  • Pti (nell'originale francese Psi e nei volumetti Kira), bambina (e ragazza in alcuni episodi, fidanzata di Pierrot). Anch'essa è molto diligente, che segue i consigli dei genitori e del Maestro.
  • Grosso, bambino. Migliore amico di Pierrot. Di costituzione corpulenta, aiuta Pierrot in molte situazioni, facendosi a volte male.
  • Pierrette, in genere la più piccina del gruppo, con i capelli biondi, sorella di Pierrot e fidanzata di Grosso.
  • Mamma. È la mamma di Pierrot e Pierrette. Responsabile e molto premurosa. Si assicura sempre che i suoi figli si lavino regolarmente le mani prima di mangiare, e i denti a fine pasto. Cerca sempre di rispondere alle curiose domande dei figli riguardanti il corpo umano e quando non stanno bene non esita a portarli dal saggio Maestro, medico di fiducia della famiglia.
  • Nonno. È il nonno di Pierrot e Pierrette. Data la sua età non può più giocare a palla con loro, ma è molto saggio e spiega al giovane Pierrot il ciclo della vita. Muore in uno degli ultimi episodi.
  • Maestro. È la figura di riferimento riguardante la conoscenza del corpo umano, interpretando il ruolo di medico, dentista o ricercatore. È molto saggio, ma sa essere molto severo, soprattutto con chi non ascolta i suoi consigli.
  • I cattivi (in originale Nabot e Tignoso nei volumetti e nei titoli di coda, a volte citati anche come Birba e Tigna, ma mai nominati direttamente nel cartone): la loro età è indefinita, poiché a volte figurano come i ripetenti della classe, altre volte come due adulti alla guida spericolata di una vettura, oppure come due fumatori ed alcolizzati. Questo duo, di cui il primo è molto magro e il secondo robusto, organizza scherzi verso il prossimo, provocando danni o lesioni che diventano in seguito oggetto di spiegazione scientifica.

Organismi del corpo umano[modifica | modifica wikitesto]

  • Il barbuto e capellone incanutito Maestro, che rappresenta il "capo" che dirige le operazioni (ad esempio nella cellula o nel cervello). È estremamente responsabile e gestisce con saggezza i suoi ruoli da leader, ma non perde occasione per schiacciare un pisolino. Tuttavia, si lascia spesso prendere dall'agitazione quando il corpo "non risponde" esattamente come ordina lui (alter ego del medico tuttofare già citato nei paragrafi precedenti).
  • Capitano Pierrot. Linfocita, alter ego di Pierrot. È uno degli agenti più importanti della polizia del corpo umano. Si sposta sempre grazie al suo mezzo di trasporto che funge anche da casa per gli anticorpi. Viene spesso nominato leader delle operazioni di battaglia.
  • Tenente Pti. Linfocita, alter ego di Pti. È il braccio destro del Capitano Pierrot ed uno degli assi della polizia del corpo umano. Come il Capitano Pierrot la si vede spostarsi sul suo mezzo, ma spesso è anche in compagnia di nuove leve in fase di addestramento.
  • Tenente Grosso. Granulocita, alter ego di Grosso. È il comandante capo dei Globuli Bianchi Polinucleati, che non esita a difendere l'organismo dai batteri e virus fagocitandoli. È anche addetto allo scorrimento continuo del traffico nel sangue.
  • Il capo dei virus è un vermiciattolo giallo magro (con varianti a seconda del tipo di virus) con la faccia di Nabot, mentre il capo dei batteri è una versione ridotta in scala di Tignoso con il corpo azzurro e robusto, sempre con varianti.
  • Comandante Metro, il capo degli anticorpi, presentati qui come degli insetti con piedi prensili e quattro ali (ripreso dalla precedente serie). Sempre smanioso di partecipare all'azione contro virus e batteri, tanto che a volte viene rimproverato dai superiori. Viene mostrata anche una variante in versione spadaccina, iniettata nel sangue con l'antitetanica.
  • Colonnello Pierre, il capo dei globuli bianchi addetto all'addestramento delle giovani reclute per la difesa del corpo umano, ha una controparte umana come padre di Pierrot e Pierrette, che però non parla mai in tale forma.
  • Globus. Globulo rosso, alter ego differente del Maestro. Vecchio e saggio globulo rosso, esperto conoscitore del corpo umano, che spiega ai suoi giovani accompagnatori. In più episodi "muore" venendo smaltito nella milza, ma subito dopo viene rigenerato sotto forma di giovane globulo molto saggio.
  • Emo. Globulo rosso, secondo alter ego di Grosso. Robusto e forte globulo rosso, amante dell'ossigeno che trasporta più che volentieri, mentre detesta l'anidride carbonica. Ha una cotta per Globina.
  • Globina. Globulo rosso, alter ego di Pierrette. Giovane e vivace globulo rosso di sesso femminile che accompagna Globus e Emo. Tende a fare la scansafatiche a volte, dando la sua anidride carbonica ad Emo, ma gli vuole un gran bene. È lei che porge la maggior parte delle domande al vecchio Globus.

Inoltre, i personaggi secondari hanno una forma specifica a seconda del ruolo che ricoprono: i sali minerali sono rappresentati come delle saliere con del sale dentro, gli zuccheri come delle caramelle antropomorfe e i grassi come dei bizzarri cavallini gialli. I globuli bianchi sono presentati come il reparto di sicurezza: i polinucleati in genere sono di aspetto grassoccio, hanno la pelle bianca e sono armati di un manganello bianco, ma la loro vera arma è la loro bocca che spalancano a dismisura e con la quale ingoiano virus o batteri; i linfociti invece vengono presentati come poliziotti a bordo di navicelle circolari dalle quali fanno uscire gli anticorpi; i basofili sono i reparti femminili presentati come l'equivalente dei polinucleati, con l'unica differenza che al posto del manganello hanno un cesto dal quale lanciano delle bombe di istamina; i macrofagi sono le unità di smaltimento rifiuti, presentati come dei veicoli che ricordano la testa di una rana o di un rospo. I batteri sono presentati in varie forme, spesso come dei mostri malevoli di colore blu e con delle determinate caratteristiche a seconda della specie (ad esempio, gli Streptococcus mutans, i microbi dei denti, vengono presentati come esseri deboli che con lo zucchero diventano ipertrofici; i batteri della salmonellosi sono dei centauri con zampe cortissime, i microbi responsabili del tetano come degli esseri dal corpo slanciato che possono chiudersi a palla), l'unica eccezione sono gli Escherichia coli, presentati come degli esseri pelosi di colore marrone dalle moltissime zampe.

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

In Italia è andato in onda su Italia 1 e in replica su Hiro, Cartoonito e Boing. A partire da sabato 5 novembre 2016, su Italia 1 è stata trasmessa tutti i fine-settimana (all'inizio con due episodi consecutivi, successivamente con uno solo al giorno) l'edizione restaurata della serie all'interno del contenitore mattutino "Latte & Cartoni". Questa nuova edizione conserva il doppiaggio italiano originale del 1989, tuttavia il video è completamente restaurato, passando dal rapporto 4:3 al 16:9. La sigla ha mantenuto la stessa canzone di Cristina D'Avena, nella medesima durata di circa un minuto e mezzo, rinnovando però il montaggio delle immagini e la scritta del titolo. Gli episodi della nuova edizione italiana seguono l'ordine originale di quella francese (eccetto il secondo episodio, inizialmente trasmesso come ultimo a causa di piccoli elementi sessuali) e anche la traduzione dei titoli è più fedele all'originale. Tale trasmissione è stata sospesa a ridosso delle festività natalizie, per poi riprendere subito dopo. Inoltre, dal 9 gennaio 2017, in occasione dei trent'anni dal debutto della serie, questa stessa versione è stata riproposta dall'emittente Cartoonito in prima serata[2].

Inoltre questa versione in HD e restaurata è disponibile su Mediaset Infinity, Netflix, Prime Video, TIMvision, VVVVID.

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Pierrot Gilles Tamiz Claudio Beccari
Psi (Pti) Marie-Laure Beneston Adele Pellegatta
Emo Alain Dorval Riccardo Lombardo
Globina Béatrice Bruno Paola Bonomi
Colonnello Pierre Roger Carel Paolo Bessegato
Maestro Globus Carlo Bonomi
Metro Mario Scarabelli
Grosso Alain Dorval Fabio Mazzari
Maestro Roger Carel Riccardo Mantani
Voci narranti Karin Giegerich
Natale Ciravolo

Altre voci: Sante Calogero, Daniele Demma, Grazia Migneco.

Errori nell'edizione restaurata[modifica | modifica wikitesto]

La sigla di chiusura dell'edizione restaurata del 2016 presenta alcuni errori. Prima di tutto è stato commesso un errore di battitura, infatti nella quartultima riga dei titoli di coda compare la scritta "Siamo fatto così" (e non "Siamo fatti così"). In secondo luogo, fra i titoli di coda non è stata inserita alcuna informazione relativa alla canzone della sigla. Infine, un altro errore individuato sempre nella sigla finale del 2016 appare nella lista dei doppiatori: il nome del personaggio "Colonnello Pierre" è stato diviso tra "Colonnello" (scritto nella colonna dei personaggi) e "Pierre" (scritto invece nella colonna dei doppiatori).

Sempre parlando della versione italiana, nell'episodio "L'orecchio", viene detto che Psi è la sorella di Pierrot, ma questo è errato, in quanto la sorella di Pierrot è Pierrette (la biondina), mentre Psi è solo un'amica prima e la fidanzata in seguito.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Episodio n.
Flag of France.svg
Episodio n.
Italia (1989)
Titolo francese Titolo italiano (1989) Titolo italiano (2016)
1 15 La planète cellule L'origine della vita Le cellule
2 16 La naissance La nascita La nascita
3 11 Les sentinelles du corps Le sentinelle dell'organismo Le sentinelle dell'organismo
4 12 La moelle osseuse Il midollo osseo Il midollo osseo
5 19 Le sang Il sangue Il sangue
6 20 Les petites plaquettes Le piastrine Le piastrine
7 25 Le cœur Il cuore Il cuore
8 26 La respiration La respirazione La respirazione
9 13 Le cerveau Il cervello Il cervello
10 14 Les neurones I neuroni I neuroni
11 1 L'œil L'occhio L'occhio
12 2 L'oreille L'orecchio L'orecchio
13 23 La peau La pelle La pelle
14 24 La bouche et les dents La bocca e i denti La bocca e i denti
15 3 La digestion La digestione La digestione
16 4 L'usine du foie Il fegato Il fegato
17 5 Les reins I reni I reni
18 6 Le système lymphatique Il sistema linfatico Il sistema linfatico
19 21 Les os et le squelette Lo scheletro Le ossa e lo scheletro
20 22 Les muscles et la graisse I muscoli I muscoli e il grasso
21 9 Guerre aux toxines Guerra ai microbi Guerra alle tossine
22 10 La vaccination La vaccinazione La vaccinazione
23 17 Les hormones Gli ormoni Gli ormoni
24 18 Les chaînes de la vie La catena della vita Le catene della vita
25 7 Réparations et transformations La vita e il sogno Riparazioni e trasformazioni
26 8 Et la vie va... Le età dell'uomo ...E la vita va

Home video[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1989 la serie è stata più volte edita dalla De Agostini con il nome di Esplorando il corpo umano in 13 VHS (distribuiti ogni 2 settimane) e poi in 26 DVD basati sulla versione tradotta in italiano da SEDE e Merak Film. A questa distribuzione sono stati da sempre associati tra i 30 e i 72 volumetti cartacei (a seconda delle edizioni), un modellino di corpo umano da costruire, con diversa forma e dimensione ad ogni nuova edizione, e in alcune edizioni anche con altri gadget come l'atlante anatomico.

Nel 2017 la Dynit edita la versione restaurata in un cofanetto con quattro DVD con il titolo Siamo fatti così - Esplorando il corpo umano. Questa edizione segue l’ordine degli episodi in francese e comprende la sigla di Cristina D'Avena, è inoltre disponibile sulla web tv VVVVID.[3]

Nel 2019 la serie viene aggiunta, completa e restaurata in HD, sulla piattaforma streaming Netflix.

Sigla italiana[modifica | modifica wikitesto]

Siamo fatti così, musica di Massimiliano Pani, testo di Alessandra Valeri Manera, cantata da Cristina D'Avena.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Letteralmente C'era una volta... la vita
  2. ^ Siamo fatti così - Esploriamo il corpo umano | episodi | Cartoonito, in Raffaele Di Santo Blog (sito in costruzione, versione beta), 6 gennaio 2017. URL consultato il 6 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 7 gennaio 2017).
  3. ^ Siamo Fatti Cosi' - Esplorando Il Corpo Umano - Serie Completa (4 Dvd), su shop.dynit.it, Dynit. URL consultato il 4 giugno 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN193755204 · BNF (FRcb13180499d (data)