Shavkat Mirziyoyev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Shavkat Mirziyoyev
Shavkat Mirziyoev (2016-09-06) 2.jpg

Presidente dell'Uzbekistan
In carica
Inizio mandato 8 settembre 2016[1]
Predecessore Nigmatilla Yuldashev(ad interim)
Islom Karimov (presidente)

Primo ministro dell'Uzbekistan
Durata mandato 12 dicembre 2003 –
14 dicembre 2016
Predecessore O‘tkir Sultonov
Successore Abdulla Aripov

Dati generali
Partito politico Fidokorlar Milliy Demokratik Partiyasi (fino al 2008),
Partito Democratico del Rinnovamento Nazionale dell'Uzbekistan (2008-2016),
Partito Liberale Democratico dell'Uzbekistan (dal 2016)
Titolo di studio Candidato di scienze tecniche
Università Tashkent Institute of Irrigation and Melioration

Shavkat Miromonovich Mirziyoyev (in alfabeto cirillico Шавкат Мирзияев; Jizzax, 24 luglio 1957) è un politico uzbeko.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 è diventato il terzo Primo ministro dell'Uzbekistan. Precedentemente, dal 1996 al 2001, era stato governatore (Hakim) della regione di Jizzax e, dal 2001 al 2003, governatore della regione di Samarcanda. È stato nominato Primo Ministro dal Presidente Islom Karimov e approvato dal Parlamento nazionale.

A seguito del decesso di Islom Karimov, Mirziyoyev è stato nominato Presidente del Paese ad interim, durante una seduta speciale del senato uzbeco, tenutasi l'8 settembre 2016[2], mantenendo l'incarico di primo ministro.

Alle successive elezioni presidenziali del 4 dicembre 2016 è stato eletto Presidente del Paese con l'88,6% dei voti; ha giurato come presidente il 14 dicembre successivo.

Rispetto al predecessore sembrano esserci tutti gli elementi per un'apertura del paese e un allentamento della morsa repressiva contro i soggetti politici e gli attivisti dei diritti civili.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ad interim fino al 14 dicembre 2016.
  2. ^ Shavkat Mirziyoyev nominato presidente ad interim dell’Uzbekistan., su internazionale.it, 8 settembre 2016. URL consultato l'8 settembre 2016.
  3. ^ Il Caffè Geopolitico - Uzbekistan, dove l’abuso psichiatrico uccide il libero pensiero, su www.ilcaffegeopolitico.org. URL consultato il 31 maggio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente dell'Uzbekistan Successore Emblem of Uzbekistan.svg
Nigmatilla Yuldashev
(ad interim)
dall'8 settembre 2016
(ad interim fino al 14 dicembre 2016)
in carica
Predecessore Primo ministro dell'Uzbekistan Successore Emblem of Uzbekistan.svg
O‘tkir Sultonov 12 dicembre 2003 - 14 dicembre 2016 Abdulla Aripov
Controllo di autoritàVIAF (EN988147373396241580005 · LCCN (ENn2017057396 · GND (DE1113311452 · WorldCat Identities (ENlccn-n2017057396