Serdar Berdimuhamedow

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serdar Berdimuhamedow
Сердар Берды́мухамедов
Vladimir Putin and Serdar Berdimuhamedow (2022-06-10) 02 (cropped).jpg
Serdar Berdimuhamedow nel giugno 2022

Presidente del Turkmenistan
In carica
Inizio mandato 19 marzo 2022
Vice presidente Raşit Meredow
Predecessore Gurbanguly Berdimuhamedow

Vicepresidente del Consiglio dei Ministri con delega all’economia e delle finanze del Turkmenistan
In carica
Inizio mandato 9 luglio 2021
Vice presidente 19 marzo 2022
Predecessore Carica creata

Vicepresidente del Consiglio dei Ministri con delega all’innovazione e della digitalizzazione del Turkmenistan
Durata mandato 11 febbraio 2021 –
9 luglio 2021
Predecessore Carica creata
Successore Carica abolita

Ministro dell’industria e dei materiali da costruzione del Turkmenistan
Durata mandato 7 febbraio 2020 –
11 febbraio 2021
Predecessore Carica creata
Successore Baýmyrat Annamämmedow

Governatore della Provincia di Ahal
Durata mandato 17 giugno 2019 –
7 febbraio 2020
Predecessore Tangahuly Atakhallyev
Successore Vacante

Vicegovernatore della Provincia di Ahal
Durata mandato 2 gennaio 2019 –
17 giugno 2019
Vice di Tangahuly Atakhallyev

Viceministro degli affari esteri del Turkmenistan
Durata mandato 2 aprile 2018 –
2 gennaio 2019
Vice di Raşit Meredow

Deputato dell’Assemblea del Turkmenistan
Durata mandato 23 novembre 2016 –
2 gennaio 2019
Circoscrizione 25º distretto

Dati generali
Partito politico Partito Democratico del Turkmenistan
Titolo di studio doktor nauk in ingegneria
Università Turkmen Agricultural University, Diplomatic Academy of the Ministry of Foreign Affairs of the Russian Federation e Geneva Centre for Security Policy
Serdar Berdimuhamedow
NascitaAşgabat, 22 settembre 1981
Dati militari
Paese servitoTurkmenistan Turkmenistan
Forza armataTurkmenistan Armed Forces emblem.svg Esercito nazionale turkmeno
Anni di servizio2001 - 2003
GradoColonnello
voci di militari presenti su Wikipedia

Serdar Gurbanguliyevich Berdimuhamedow (in russo: Сердар Гурбангулы́евич Берды́мухамедов; Aşgabat, 22 settembre 1981) è un politico turkmeno, Presidente del Turkmenistan dal 19 marzo 2022[1]. È il figlio del 2º presidente turkmeno nonché suo predecessore, Gurbanguly Berdimuhamedow.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni e istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Serdar Berdimuhamedow nasce ad Aşgabat il 22 settembre 1981 da Gurbanguly Berdimuhamedow e Ogulgerek Berdimuhamedova ed è l’unico figlio maschio fra i quattro della coppia[2]. Tra il 1987 e il 1997 frequenta la scuola numero 43 di Aşgabat e studia poi all’Università dell’Agricoltura del Turkmenistan dove si laurea come ingegnere tecnologico[3].

Carriera lavorativa[modifica | modifica wikitesto]

Dal luglio al novembre del 2001 lavora nella direzione delle relazioni economiche dell’Associazione della Trasformazione dei Prodotti Alimentari per poi svolgere due anni di servizio militare raggiungendo il grado di colonnello[3]. Finito il servizio militare, ritorna dal 2003 al 2008 all’Associazione della Trasformazione dei Prodotti Alimentari trasferendosi dal precedente dipartimento a quello della frutta, dei vegetali e della birra e vino analcolici[3].

Dal 2008 al 2011 Berdimuhamedow studia all’Accademia Diplomatica del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa, ottenendo un diploma in relazioni internazionali e successivamente viene assunto come consigliere dell’ambasciata turkmena a Mosca[3]. Dal 2011 al 2013 studia al Geneva Centre for Security Policy ottenendo un master in sicurezza europea ed internazionale, venendo poi assunto dalla Rappresentanza Permanente del Turkmenistan presso le Nazioni Unite[3][4].

Dall’agosto al dicembre 2013 è capo del dipartimento per l’Europa del Ministero degli Affari Esteri del Turkmenistan e dallo stesso anno fino al 2016 diventa vicedirettore dell’Agenzia di Stato per la gestione e l’uso delle risorse di idrocarburi. Dal 2016 al 2017 è a capo del dipartimento per l’informazione internazionale del Ministro degli Affari Esteri turkmeno[3].

Nel luglio 2015 consegue un dottorato in scienze tecniche all’Accademia Turkmena delle Scienze[5][6].

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Serdar Berdimuhamedow (ultimo a destra) alla riunione del Consiglio Intergovernativo Eurasiatico del 2021

Nel novembre del 2016 viene eletto all’Assemblea del Turkmenistan come rappresentante del 25º distretto (corrispondente all’area della città di Dushak nella provincia di Ahal)[7][8], venendo poi rieletto nel marzo 2018 con il 90% dei consensi[9][10].

Il 27 ottobre 2017 viene nominato tenente colonnello durante una cerimonia pubblica[6].

Il suo primo incarico lo ottiene il 2 aprile 2018, venendo nominato viceministro degli affari esteri[11][12].

Nel gennaio 2019 viene nominato vicegovernatore della Provincia di Ahal nel giugno dello stesso anno viene promosso a governatore[13][14].

A febbraio 2021 diventa Vicepresidente del Consiglio dei Ministri con la nuova delega dell’innovazione e la digitalizzazione e contemporaneamente membro del Consiglio della Sicurezza dello Stato e presidente della Suprema Camera di Controllo del Turkmenistan[15][16], mentre nel luglio dello stesso anno Vicepresidente del Consiglio dei Ministri con delega all’economia e alla finanze e “problemi economico-bancari ed organizzazioni finanziare internazionali”[17][18][19].

Serdar Berdimuhamedow è inoltre presidente dell’associazione cane da pastore dell'Asia centrale e dell’associazione internazione dell’allevamento del cavallo Akhal-Teke[20].

Il 12 febbraio 2022 il Presidente Gurbanguly Berdimuhamedow annuncia elezioni anticipate per il 12 marzo[21] e Serdar Berdimuhamedow viene indicato come il candidato del Partito Democratico del Turkmenistan, alla guida del paese ininterrottamente dall’indipendenza dall’URSS nel 1991[22].

Alle elezioni presidenziali vince con il 72,97% dei voti secondo quanto stabilito dalla Commissione elettorale centrale[23], giurando poi il 19 marzo[24].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Serdar Berdimuhamedow è sposato ed ha quattro figli[3].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze del Turkmenistan[modifica | modifica wikitesto]

Decorazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Ordine del "Garaşsyz Türkmenistana bolan beýik söýgüsi üçin" (Per il grande amore verso il Turkmenistan indipendente)
  • Medaglia Mälikguly Berdimuhamedow
  • Türkmenistanyň Garaşsyzlygynyň 25 ýyllygyna (Medaglia giubilare per il 25º anno dell’indipendenza del Turkmenistan)
  • Türkmenistanyň Bitaraplygynyň 25 ýyllygyna (Medaglia giubilare per il 25º anno della neutralità del Turkmenistan)

Titoli onorifici[modifica | modifica wikitesto]

  • Türkmenistanyň Watan goragçysy (Difensore della Madrepatia Turkmenistan), 2021[25]
  • Türkmenistanyň at gazanan itşynasy (Allevatore di cani più meritevole del Turkmenistan), 2021[26][27]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Serdar Berdimuhamedow sworn in as Turkmen president, su news.cgtn.com. URL consultato il 19 marzo 2022.
  2. ^ (RU) Сердар Бердымухамедов: Все известные факты биографии в одном месте, su Turkmen News, 17 febbraio 2022. URL consultato il 12 marzo 2022.
  3. ^ a b c d e f g (RU) Газета НТ опубликовала биографию кандидата в депутаты Меджлиса Сердара Бердымухамедова, su Хроника Туркменистана, 14 marzo 2018. URL consultato il 12 marzo 2022.
  4. ^ Сердар Бердымухамедов получил пост заместителя хякима Ахалского велаята, su "СНГ СЕГОДНЯ" - последние новости стран СНГ читайте на SNG.TODAY. URL consultato il 12 marzo 2022.
  5. ^ (RU) Младший Бердымухамедов стал кандидатом наук, su Хроника Туркменистана, 20 ottobre 2014. URL consultato il 12 marzo 2022.
  6. ^ a b (RU) Восхождение Сердара, su Хроника Туркменистана, 30 marzo 2018. URL consultato il 12 marzo 2022.
  7. ^ (EN) Turkmenistan President's Son Takes Post As Parliamentary Deputy, su RadioFreeEurope/RadioLiberty. URL consultato il 12 marzo 2022.
  8. ^ (RU) Сын президента Бердымухамедова снова баллотируется в парламент, su Радио Азатлык. URL consultato il 12 marzo 2022.
  9. ^ Son of President of Turkmenistan elected to parliament with 91.42% of the votes, su m.akipress.com. URL consultato il 12 marzo 2022.
  10. ^ Sito del Governo del Turkmenistan, su turkmenistan.gov.tm.
  11. ^ (EN) Turkmen President Appoints Son Deputy Foreign Minister, su RadioFreeEurope/RadioLiberty. URL consultato il 12 marzo 2022.
  12. ^ (EN) Turkmenistan: President's Son Gets Foreign Ministry Job | Eurasianet, su eurasianet.org. URL consultato il 12 marzo 2022.
  13. ^ (EN) Turkmenistan: President’s son and presumed heir gets new top job | Eurasianet, su eurasianet.org. URL consultato il 12 marzo 2022.
  14. ^ Президент Туркменистана назначил сына губернатором провинции - Reuters, su web.archive.org, 26 giugno 2020. URL consultato il 12 marzo 2022 (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2020).
  15. ^ Habarlar, su customs.gov.tm. URL consultato il 12 marzo 2022.
  16. ^ (TK) Türkmenistanyň Ministrler Kabinetiniň we Döwlet howpsuzlyk geňeşiniň bilelikdäki giňişleýin mejlisi, su turkmenistan.gov.tm, 11 febbraio 2021. URL consultato il 12 marzo 2022.
  17. ^ (RU) Постановления Президента Туркменистана, su turkmenistan.gov.tm, 9 luglio 2021. URL consultato il 12 marzo 2022.
  18. ^ (RU) Расширенное заседание Кабинета Министров Туркменистана, su turkmenistan.gov.tm, 9 luglio 2021. URL consultato il 12 marzo 2022.
  19. ^ (EN) Turkmenistan president's son promoted to key government job, su AP NEWS, 10 luglio 2021. URL consultato il 12 marzo 2022.
  20. ^ (RU) Сердар Бердымухамедов избран президентом Международной ассоциации ахалтекинского коневодства, su turkmenistan.gov.tm, 16 aprile 2021. URL consultato il 12 marzo 2022.
  21. ^ Turkmenistan: il 12 marzo elezioni presidenziali anticipate - Asia, su Agenzia ANSA, 12 febbraio 2022. URL consultato il 12 marzo 2022.
  22. ^ Ng, Turkmenistan. Presidenziali: il candidato favorito è Serdar Berdimuhamedov, figlio dell’attuale leader | Notizie Geopolitiche, su notiziegeopolitiche.net. URL consultato il 12 marzo 2022.
  23. ^ La redazione, “Successione dinastica" in Turkmenistan: Serdar Berdimuhamedov eletto nuovo presidente, su Opinio Juris, 15 marzo 2022. URL consultato il 15 marzo 2022.
  24. ^ Serdar Berdimuhamedov sworn in as Turkmenistan's new president, su aa.com.tr. URL consultato il 19 marzo 2022.
  25. ^ (RU) УКАЗ Президента Туркменистана О присвоении членам Государственного совета безопасности Туркменистана почётного звания Туркменистана «Türkmenistanyň Watan goragçysy», parahat.info, 3 marzo 2021. URL consultato il 7 marzo 2021 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2021).
  26. ^ (RU) УКАЗ Президента Туркменистана О присвоении почётного звания Туркменистана «Türkmenistanyň at gazanan itşynasy» по случаю Праздника туркменского алабая, parahat.info, 22 aprile 2021. URL consultato il 23 aprile 2021 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2021).
  27. ^ (RU) Сердар Бердымухамедов изменил название своей должности с «председателя» на «президента», Chronicles of Turkmenistan, 22 aprile 2021. URL consultato il 23 aprile 2021 (archiviato dall'url originale il 22 aprile 2021).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente del Turkmenistan Successore Coat of Arms of Turkmenistan.svg
Gurbanguly Berdimuhamedow dal 19 marzo 2022 in carica
Controllo di autoritàVIAF (EN30162115816702110270