Rok Petrovič

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rok Petrovič
Nazionalità bandiera Jugoslavia
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Slalom gigante, slalom speciale
Squadra SD Novinar
Ritirato 1989
Palmarès
Mondiali juniores 1 0 1
Coppa del Mondo - Slalom 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Rok Petrovič (Lubiana, 5 febbraio 1966Vallegrande, 16 settembre 1993) è stato uno sciatore alpino jugoslavo, vincitore della Coppa del Mondo di slalom speciale nella stagione 1985-1986. In seguito alla dissoluzione della Jugoslavia, nel 1991 aveva assunto la nazionalità slovena.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera sciistica[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni 1977-1986[modifica | modifica wikitesto]

Petrovič nella competizioni giovanili raccolse molte affermazioni, come le cinque vittorie nel Trofeo Topolino tra il 1977 e il 1980[senza fonte]. Ai Mondiali juniores di Auron 1982 fu 4º nello slalom gigante e l'anno dopo, nella rassegna iridata giovanile di Sestriere, vinse la medaglia d'oro nello slalom speciale e quella di bronzo nello slalom gigante.

Nella stagione 1984-1985 colse il primo piazzamento (11º nello slalom speciale di Sestriere del 10 dicembre) e il primo podio (2º nello slalom speciale di Park City del 20 marzo) in Coppa del Mondo; partecipò inoltre ai Mondiali di Bormio, classificandosi 7º nello slalom speciale. Nella stagione 1985-1986 raggiunse l'apice della sua carriera: ottenne tutte le sue cinque vittorie in Coppa del Mondo (la prima il 1º dicembre a Sestriere, l'ultima l'11 marzo a Heavenly Valley) e a fine stagione divenne il primo sciatore jugoslavo a vincere una coppa di cristallo di specialità, la Coppa del Mondo di slalom speciale. Si piazzò anche al 7º posto nella classifica generale.

Stagioni 1987-1989[modifica | modifica wikitesto]

Dopo queste affermazioni non riuscì a ripetersi negli anni successivi, oscurato in parte dal suo connazionale Bojan Križaj[senza fonte]; nella stagione 1986-1987 conquistò il suo ultimo podio in Coppa del Mondo, il 20 dicembre a Kranjska Gora in slalom speciale (2º), e prese parte ai Mondiali di Crans-Montana, classificandosi 12º nello slalom gigante e 15º nello slalom speciale.

Ai XV Giochi olimpici invernali di Calgary 1988, sua unica presenza olimpica, fu 9º nello slalom gigante e 11º nello slalom speciale. Si ritirò al termine della stagione 1988-1989; il suo ultimo piazzamento in Coppa del Mondo fu il 15º posto nello slalom speciale di Shigakōgen del 10 marzo.

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1989 aveva deciso di porre termine alla carriera agonistica per dedicarsi agli studi, sempre correlati allo sport[senza fonte]. Non riuscì tuttavia a portarli a termine perché un incidente pose fine alla sua vita, il 16 settembre 1993, quando all'età di 27 anni annegò durante un'immersione nel mare antistante l'isola croata di Curzola[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
1º dicembre 1985 Sestriere Italia Italia SL
22 dicembre 1985 Kranjska Gora bandiera Jugoslavia SL
2 febbraio 1986 Wengen Svizzera Svizzera SL
25 febbraio 1986 Lillehammer Norvegia Norvegia SL
11 marzo 1986 Heavenly Valley Stati Uniti Stati Uniti SL

Legenda:
SL = slalom speciale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Morto annegato lo sloveno Petrovič in Corriere della Sera, 18 settembre 1993, p. 35. URL consultato l'11 novembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]