Trofeo Topolino di sci alpino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trofeo Topolino di Sci Alpino
Sport Alpine skiing pictogram.svg Sci alpino
Tipo Criterium internazionale Giovani FIS
Paese Italia
Continente Europa
Cadenza Annuale
Partecipanti 350
Sito Internet trofeotopolino.net
Storia
Fondazione 1957

Il Trofeo Topolino di sci alpino è una competizione sciistica internazionale, considerata una sorta di Mondiale giovanile riservato alle categorie "Ragazzi" e "Allievi"[senza fonte], organizzata in Italia dal 1957 sotto l'egida della Disney Italia. Dal 1970 ha lo status di "Criterium internazionale giovani FIS".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'iniziativa è nata nel 1957 grazie al conduttore televisivo Mike Bongiorno, e al giornalista Rolly Marchi, sotto la supervisione del maestro di sci Gigi Panei, ed è in programma ogni anno per il terzo fine settimana di febbraio. L'esordio ebbe luogo nel 1958 a Courmayeur, prima del trasferimento sulle nevi del Cortina d'Ampezzo, l'anno seguente si svolse a Madonna di Campiglio, solo l'anno dopo approda al Monte Bondone (Trento), per volontà dello stesso Rolly Marchi. L'evento transitò poi in altre località trentine quali Folgarida, Pinzolo, Panarotta (Valsugana), per poi approdare nel 2010 a Folgaria, sempre in Trentino.

Un evento che nel 1970 è assurto a Criterium internazionale Giovani FIS, diventando così un Mondiale giovanile a tutti gli effetti, esibendosi poi in un continuo crescendo sia in termini di iscritti che di nazioni partecipanti, tant'è che ora si presentano al via ogni anno 350 atleti in rappresentanza di una cinquantina di nazioni, nonché di tutti e cinque i continenti. Il Trofeo Topolino si è dimostrato negli anni una vera e propria fucina di campioni, come confermato da un albo d'oro farcito di grandi nomi dello sci alpino internazionale. Su tutti, spiccano il lussemburghese Marc Girardelli, capace di infilare una doppietta nel 1975, quando si impose sia tra le porte larghe del gigante che tra i pali stretti dello speciale (categoria Ragazzi), al successo poi anche nel 1977 nello slalom categoria Allievi e da professionista vincitore di ben 5 Coppe del Mondo assolute, lo svedese Ingemar Stenmark (1965) e l'italiano Gustav Thöni (1965). Ma non sono stati gli unici in quanto hanno trionfato sulle nevi del Trofeo Topolino pure gli austriaci Hans Knauß, Benjamin Raich (slalom Ragazzi 1991) e Kurt Engl, il francese Jean-Pierre Vidal e lo svedese Markus Larsson. Tra i partecipanti, poi, si ricordano anche Alberto Tomba (solo 32° nel 1980), seguito negli anni successivi da Giorgio Rocca, Massimiliano Blardone, Manfred Mölgg e Davide Simoncelli, dagli austriaci Stephan Eberharter, Thomas Stangassinger, Patrick Ortlieb, Christian Mayer e Rainer Salzgeber, ma anche da altri due campionissimi svizzeri quali Pirmin Zurbriggen (al Trofeo Topolino nel 1976) e Paul Accola, senza dimenticare lo sloveno Jure Košir. Sfogliando l'albo d'oro al femminile la lista si allunga ancora di più, partendo dall'altoatesina Denise Karbon, capace di una doppietta nel 1993 (slalom speciale e gigante categoria Ragazzi) e nel 2008 vincitrice della Coppa del Mondo di slalom gigante. L'albo d'oro ospita anche i nomi dell'austriaca Anita Wachter, delle svedesi Anna Ottosson e Pernilla Wiberg, della slovena Urska Hrovat, della finlandese Tanja Poutiainen, della croata Janica Kostelić della statunitense Lindsey Kildow (successivamente Lindsey Vonn), della slovacca Veronika Zuzulová , dell'azzurra Nadia Fanchini, e della statunitense Mikaela Shiffrin mentre la grande protagonista degli anni novanta Deborah Compagnoni dovette accontentarsi della semplice partecipazione.

Le Gare[modifica | modifica wikitesto]

Quattro le gare in programma, ovvero un gigante ed uno slalom speciale per la categoria Allievi (14-15 anni) ed un gigante ed una “combirace” (un misto di porte da gigante e da slalom) per la categoria Ragazzi (12-13 anni). Per la squadra italiana, che ha diritto in quanto Paese ospitante a schierare due squadre da 10 atleti ciascuna (tutte le altre nazioni possono schierare al massimo 10 atleti ciascuna), qualche giorno prima delle gare internazionali si svolge una due giorni di selezione, una sorta di campionato italiano con la presenza di tutti i migliori giovani sul territorio nazionale.

Ai fini della composizione delle squadre, si tiene conto del miglior piazzamento ottenuto da ciascun atleta in una delle due gare in programma (gigante e combirace per i Ragazzi, gigante e speciale per gli Allievi) mentre, a parità di piazzamento, si dà priorità al risultato conseguito in gigante. In caso di ulteriore parità, viene scelto il concorrente partito con il numero di pettorale più alto. I venti atleti selezionati, poi, partecipano alle gare internazionali, per le quali vengono sorteggiati i pettorali assieme ai concorrenti delle altre nazioni.

Premio di Pittura[modifica | modifica wikitesto]

Parallelamente al Trofeo Topolino di sci alpino, si svolge dal 1969 anche il Premio di Pittura, un concorso riservato agli alunni delle scuole elementari della località che ospita l'evento e dei paesi circostanti (sempre coinvolta anche la città di Trento). Ogni anno il comitato organizzatore propone un tema diverso, linea guida per la successiva opera di ogni partecipante, il quale può esprimersi liberamente nella tecnica preferita utilizzando il materiale che gli viene messo a disposizione. I vincitori vengono poi premiati assieme a quelli del Trofeo Topolino di sci alpino.