Roccia metamorfica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un frammento di quarzite, un tipo di roccia metamorfica.

Le rocce metamorfiche sono rocce che hanno subito processi di metamorfosi legati all'esposizione ad alte temperature e pressioni. Questo processo prende il nome di metamorfismo.[1]

Caratteristiche generali[modifica | modifica wikitesto]

Questo tipo di roccia può derivare dalla trasformazione di rocce sedimentarie (ad esempio il marmo, che deriva dal calcare), oppure da rocce magmatiche, o ancora da altre rocce metamorfiche.

Gli atomi dei minerali in condizioni di alta temperatura e pressione, si ridispongono in modo da formare nuovi reticoli cristallini. In base al cambiamento del reticolo, si è giunti al concetto di facies metamorfiche. In laboratorio sono state evidenziate le condizioni di temperatura e pressione che portano alla formazione di minerali, permettendo così l'identificazione delle rocce.

Modalità di formazione[modifica | modifica wikitesto]

Le rocce metamorfiche si possono formare in 4 modi: Metamorfismo di contatto, metamorfismo regionale, metamorfismo di seppellimento, dinamo-metaformismo.

  • Metamorfismo di contatto: avviene a causa dell'aumento di temperatura, cioè quando rocce ignee o sedimentarie entrano in contatto con rocce magmatiche ancora calde.

Viene interessata un'aureola di rocce intorno alla roccia magmatica. Le nuove rocce formate hanno la stessa composizione chimica, ma cambiano forma e dimensione. Tale cambiamento varia in base alla distanza dal punto caldo. Un esempio di roccia di questo tipo è il marmo hornfles

  • Metamorfismo regionale: interessa una grande estensione di rocce (decine, fino a centinaia di chilometri). In aree sottoposte a movimenti orogenetici (in generale si forma presso zone di subduzione),che provocano un aumento generalizzato di temperatura e di pressione, si formano particolari tipi di rocce, con composizione chimica e struttura diverse da quella di partenza.

Tali formazioni rocciose possono presentare delle grandi deformazioni chiamate foliazioni. Se tali modificazioni sono presenti,ci troviamo di fronte a una fissilità o clivaggio. Altrimenti se la grana della roccia presenta molte foliazioni,dovute all’alta pressione sulla roccia degli strati sovrastanti,stiamo parlando di scistosità. Un esempio lampante è lo gneiss. Inoltre,possiamo distinguere quattro gradi di metamorfismo in base alla temperatura a cui esso avviene.

  • Semimetamorfismo:comprende un range di temperature tra i 200 e i 350 gradi Celsius. Un esempio di roccia semimetamorfica è l’ardesia.
  • Basso metamorfismo:che comprende temperature tra i 350 e i 550 gradi Centigradi. L’Ardesia filladi è un esempio di questo tipo.
  • Medio metamorfismo: con temperature tra i 550 e i 650 gradi, ne è un esempio la filladi scisti.
  • Alto metamorfismo: con temperature maggiori di 650 gradi. Lo già citato gneiss è l’esempio più noto.
  • Metamorfismo di seppellimento: è un particolare tipo di metamorfismo regionale. Esso è dovuto all'aumento di pressione provocato dal peso delle rocce soprastanti (spesse fino ad alcuni chilometri) in zone sottoposte a movimenti orogenetici;
  • Dinamo-Metamorfismo: entra in gioco modificando le rocce quando una faglia trascorrente si attiva. La pressione dovuta allo sfregamento e il conseguente aumento di temperatura, modifica i reticoli cristallini.

In base alla dimensione dei clasti possiamo distinguere due tipi di rocce:

  • Cataclasti: il calore dell’attrito è modesto e quindi le formazioni rocciose presentano clasti spigolosi.
  • Miloniti: in questo caso il calore dell’attrito è elevato. Le rocce di questo tipo hanno una struttura vetrosa.

Inoltre se la roccia ha subito una fusione parziale, si parla di anatessi,come la migmatite.

Esiste poi ancora un altro tipo di metamorfismo che è quello idrotermale. Esso si verifica quando acqua calda penetra all’interno del terreno ed entra in contatto con le rocce, le quali a loro volta reagiscono con il liquido modificando la loro composizione chimica.

Usi tecnologici[modifica | modifica wikitesto]

Alcune rocce metamorfiche vengono impiegate come materiale da costruzione. Fra le più comuni vi sono:

  • Il marmo, la cui resistenza all'usura dipende dalla provenienza.
  • L'ardesia, resistente agli agenti atmosferici e facilmente divisibile in lastre. Spesso viene usata per fare le lavagne.
  • Lo gneiss, molto resistente all'acqua.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Classificazione litogenica delle rocce
Magmatiche · Sedimentarie · Metamorfiche