Portale:Geologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
 
 
Icona modifica
Portale Geologia

La geologia è quella scienza che essenzialmente si prefigge la ricostruzione della storia della Terra attraverso l'indagine della successione degli eventi fisici, chimici e biologici che ne hanno determinato nel corso dei tempi l'evoluzione fino allo stadio attuale.

Immagine del frontespizio del volume Principi di Geologia di Charles Lyell

Dalla fine del XX secolo la geologia ha esteso il suo campo di indagine a tutti i pianeti ed agli altri corpi solidi facenti parte del sistema solare.

Data la vastità e complessità delle problematiche legate a questo campo di studi, la Geologia è integrata con altre discipline, che costituiscono l'insieme delle Scienze della Terra:

  • la Geofisica per lo studio della Terra tramite la misurazione e l'interpretazione di parametri fisici con strumenti posti prevalentemente sulla superficie terrestre, entro pozzi perforati fino ad una profondità di pochi chilometri dalla superficie o telerilevamenti da satelliti, integrati con concetti di fisica e scienza dei materiali;
  • la Mineralogia per l'analisi dei minerali contenuti nelle rocce integrandosi con chimica e fisica;
  • la Paleontologia per lo studio dell'evoluzione degli organismi vissuti sulla superficie del pianeta integrandosi con la Biologia e la Botanica;
  • l'Astronomia, quando alcuni fenomeni sono direttamente generati dall'interazione della Terra con altri corpi planetari o stellari (ad esempio l'impatto con un meteorite).
 
 
Icona modificaLo sapevi che...
Chuetsu earthquake-earthquake liquefaction1.jpg

I terremoti (dal latino terrae motus), detti anche sismi o scosse telluriche, sono movimenti improvvisi e rapidi della crosta terrestre, provocati dalla liberazione di energia in un punto interno, detto ipocentro; di qui, una serie di onde elastiche, dette "onde sismiche", si propagano in tutte le direzioni, anche all'interno della Terra stessa; il luogo della superficie terrestre posto sulla verticale dell'ipocentro, si chiama epicentro ed è generalmente quello più interessato dal fenomeno.

La superficie terrestre è in lento ma costante movimento (vedi tettonica) e i terremoti si verificano quando la tensione risultante eccede la capacità del materiale roccioso di sopportarla. Questa condizione occorre molto spesso ai confini delle placche tettoniche nelle quali la litosfera terrestre può essere suddivisa. Gli eventi sismici che si verificano ai confini tra placche sono detti terremoti interplacca; quelli meno frequenti che avvengono all'interno delle placche della litosfera sono detti terremoti intraplacca.

 
 
Icona modificaIn vetrina
Inizio di pedogenesi su una roccia calcarea.

La pedogenesi (dal greco πέδον, «suolo» e γένεσις, «nascita») è l'insieme di processi fisici, chimici e biologici che portano alla formazione di un suolo, nel corso del tempo, a partire dal cosiddetto substrato pedogenetico, un materiale roccioso derivante da una prima alterazione della roccia madre (il materiale litologico originario).

La semplice alterazione dei minerali delle rocce, anche se molto spinta, non è tuttavia sufficiente per la formazione di un suolo, dato che l'elemento discriminante tra questo e un semplice accumulo di sedimento non pedogenizzato è la presenza di sostanza organica mescolata alla componente minerale; è indispensabile, ai fini dello sviluppo di un suolo, l'azione di una componente biologica.

 
 
Icona modificaIn evidenza...
The Earth seen from Apollo 17.jpg

La Terra è il pianeta su cui vive l'umanità, il terzo in ordine di distanza dal Sole. È il più grande dei pianeti terrestri del sistema solare, sia per quanto riguarda la massa sia per il diametro, ed è l'unico corpo planetario del sistema solare adatto a sostenere la vita, almeno tra quelli conosciuti alla scienza moderna (anche se vi sono ipotesi e in alcuni casi anche deboli indizi a sostegno della tesi per cui la vita, probabilmente in forma microscopica, sarebbe stata presente o potrebbe tuttora sussistere su alcuni corpi del sistema solare come Marte, Venere e alcuni satelliti naturali dei pianeti gassosi.

È il primo pianeta conosciuto a possedere acqua in forma liquida sulla sua superficie ed il solo nell'Universo noto per la presenza di vita.

 
 
Icona modificaImmagine in evidenza
Giacinto Platania, Catania raggiunta dalle colate laviche dell'eruzione dell'Etna del 1669. Affresco nel Duomo di Catania.
 
 
Icona modificaBiografia in evidenza

Giuseppe Mercalli (Milano, 21 maggio 1850Napoli, 20 marzo 1914) è stato un geologo, sismologo e vulcanologo italiano.

Proveniente da una famiglia cristiano cattolica (ha una nipote suora, direttrice delle Marcelline) prende gli ordini sacerdotali nel 1872, rimanendo abate per proseguire gli studi di sismologia. Allievo di Antonio Stoppani, nel 1874 consegue la Laurea in Scienze Naturali. Insegna quindi scienze naturali al seminario di Monza.


 
 
Icona modificaPortali collegati
 
 
Icona modificaProgetti collegati
 
 
Icona modificaDa fare...

Cose da fare più importanti:

  • Creare le voci che compaiono in rosso nel portale
 
 
Icona modificaStrumenti utili e link