Renault R30

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Renault R30
Kubica Bahrain Grand Prix 2010 (cropped).jpg
Descrizione generale
Costruttore Francia  Renault F1
Categoria Formula 1
Squadra Renault F1 Team
Progettata da James Allison
Tim Densham
Dirk de Beer
Sostituisce Renault R29
Sostituita da Renault R31
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in fibra di carbonio
Motore Renault RS27-2010 V8
Altro
Carburante Total
Pneumatici Bridgestone
Avversarie Vetture di Formula 1 2010
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio del Bahrain 2010
Piloti n. 11 Polonia Robert Kubica
n. 12 Russia Vitalij Petrov
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
19 0 0 2

La Renault R30 è un'automobile monoposto sportiva di Formula 1 costruita dalla casa automobilistica Renault, per partecipare al Campionato del Mondo 2010 di Formula 1. È stata presentata al Circuito Ricardo Tormo di Valencia il 31 gennaio 2010.[1]

Livrea e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la perdita della sponsorizzazione con il gruppo bancario olandese ING Group,[2] la vettura torna alla tradizionale livrea gialla e nera, utilizzata per l'ultima volta nella stagione 1985. La compagnia petrolifera Total appare con la colorazione rossa sugli alettoni. Sull'ala del cockpit appare il simbolo della HP, sulla base di un accordo biennale di collaborazione, mentre sulle sospensioni anteriori c'è il marchio della Genii Capital.[3] Nel corso della stagione vengono annunciati due nuovi sponsor: la Banka SNORAS e l'EFG International.[4]

Aspetti tecnici[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto alla R29, si nota uno riordinamento della linea generale della vettura, con appendici più estese ed elaborate e una grafica più conforme alle concorrenti.[5] Spicca l'ampia pinna che collega l'alettone posteriore con il cofano motore. Da notare come le prese d'aria abbiano forma triangolare e siano alte quanto le pance, con una scelta difforme da quella di molti concorrenti. Anche le prese d'aria dei freni hanno un disegno particolare, studiato per cercare d'incanalare l'aria sul deviatore di flusso laterale. Come per le altre scuderie, rispetto alla vettura del 2009 la R30 è stata modificata per accogliere un più capiente serbatoio, a causa del divieto di rifornimento in gara. La vettura è stata studiata per accogliere subito anche il doppio diffusore, introdotto nella scorsa stagione solo in corso d'opera. Successivamente, dal Gran Premio d'Australia, la FIA impone ad alcune scuderie, tra cui la Renault una revisione delle dimensioni del diffusore posteriore.[6]

Scheda tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2010[modifica | modifica wikitesto]

Test[modifica | modifica wikitesto]

I primi test affrontati sono stai quelli previsti a Valencia dal 1 al 3 febbraio. Nei primi due giorni la vettura è stata testata da Robert Kubica, mentre nell'ultimo da Vitalij Petrov. Dopo un'iniziale difficoltà i tempi fatti registrare si sono conformati a quelli degli avversari più titolati.[7] Il miglioramento della vettura è stato testimoniato anche dai buoni riscontri cronometrici della sessione di Jerez in cui i due piloti si sono alternati alla guida (primo e terzo giorno Petrov, secondo e quarto Kubica).[8]

Nella seconda sessione di prove a Jerez Petrov fa segnare il secondo tempo il secondo giorno, su pista bagnata.[9] Secondo tempo anche per Kubica il quarto e ultimo giorno.[10] Nell'ultima sessione, a Barcellona, la R30 viene impegnata in test di durata e non ottiene risultati cronometrici di rilievo.

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

La vettura si dimostra abbastanza competitiva con Robert Kubica. Il polacco conquista diversi arrivi a punti e il secondo posto nel Gran Premio d'Australia. Con il ritorno in Europa la vettura continua a essere performante tanto che Kubica conquista il terzo posto nel Gran Premio di Monaco.

Vitalij Petrov ottiene i suoi primi punti in Cina ed è autore del giro più veloce nel gran premio di Turchia, il trentesimo nella storia della scuderia francese. L'exploit è dovuto al cambio di gomme a cui il russo è costretto per una foratura determinata da un contatto con Fernando Alonso, mentre i due sono in lotta per l'ottava posizione, negli ultimi giri del gran premio. Rientrando ai box Petrov monta gomme morbide e, complice la poca benzina rimasta nello serbatoio, fa segnare il miglior tempo sul giro in gara.[11] Robert Kubica conquista il giro più veloce nella gara seguente, in Canada.[12]

La vettura nella parte centrale della stagione continua a ottenere molti arrivi a punti, soprattutto con Kubica, che conquista anche il terzo posto in Belgio, dove una sbavatura del pilota al rientro ai box per il cambio gomme, fa perdere l'opportunità di conquistare il secondo posto.

A Singapore Kubica è autore invece di una bella rimonta negli ultimi giri. Dopo una foratura, che lo aveva fatto precipitare fuori della zona punti, con una serie di bei sorpassi recupera il settimo posto. Nell'ultimo gran premio della stagione, a Abu Dhabi, le vetture chiudono entrambe nelle prime sei posizioni, per l'unica volta nella stagione.

Test Pirelli[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 una R30 viene acquistata dalla Pirelli, fornitore unico degli pneumatici, quale vettura test, per sostituire la Toyota TF109. La vettura viene adattata per conformarsi ai nuovi regolamenti tecnici.[13]

Risultati F1[modifica | modifica wikitesto]

(Legenda) (I risultati in Grassetto indicano una pole position; i risultati in Corsivo indicano un giro più veloce)

Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of Bahrain.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Turkey.svg Flag of Canada.svg Flag of Europe.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Japan.svg Flag of South Korea.svg Flag of Brazil.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
2010 Renault Renault RS27 2.4 V8 B Polonia Kubica 11 2 4 5 8 3 6 7 5 Rit 7 Rit 3 8 7 Rit 5 9 5 163
Russia Petrov Rit Rit Rit 7 11 13 15 17 14 13 10 5 9 13 11 Rit Rit 16 6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ecco Renault e Sauber-Sembrano la McLaren..., in gazzetta.it, 31-1-2010. URL consultato il 1-2-2010.
  2. ^ ING e Renault si separano, in it.f1-live.com, 25-9-2009. URL consultato il 25-9-2009.
  3. ^ (EN) Renault F1 Team announces HP as new Official Partner, in renaultf1.com, 11-3-2010. URL consultato il 1-3-2009.
  4. ^ (FR) Nouveaux sponsors pour Renault, in autohebdo.fr, 26-8-2010. URL consultato il 26-8-2010.
  5. ^ Confronti estetici con la Renault R29: 1/2 (JPG), img40.imageshack.us., 2/2 (JPG), img204.imageshack.us.
  6. ^ Diffusori da modificare per 4 team-Stefan GP saluta la Toyota, in italiaracing.net, 22-3-2010. URL consultato il 22-3-2010.
  7. ^ Valencia - 4º turno-Massa rimane il leader, in italiaracing.net, 2-2-2010. URL consultato il 19-3-2010.
  8. ^ Jerez - 4º giorno-Hamilton firma il miglior tempo, in italiaracing.net, 13-2-2010. URL consultato il 19-3-2010.
  9. ^ Test a Jerez, 2º giorno-Barrichello nella pioggia, in italiaracing.net, 18-2-2010. URL consultato il 19-3-2010.
  10. ^ Test a Jerez, 4º giorno: Button il numero 1, in italiaracing.net, 20-2-2010. URL consultato il 19-3-2010.
  11. ^ Massimo Costa, Istanbul - Gara-Vince Hamilton, Vettel che rischio, in italiaracing.net, 30-5-2010. URL consultato il 31-5-2010.
  12. ^ (EN) Fastest lap: Kubica tops the charts, in planet-f1.com, 13-6-2010. URL consultato il 14-6-2010.
  13. ^ La Pirelli userà la Renault R30 per i test di gomme, in omnicorse.it, 7-3-2012. URL consultato l'8-3-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1