Toyota TF109

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Toyota TF109
Kamui Kobayashi 2009 Japan 1st Free Practice.jpg
Kobayashi durante le prove libere del GP del Giappone
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Toyota
Squadra Toyota
Progettata da Pascal Vasselon
Sostituisce Toyota TF108
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in fibra di carbonio
Motore Toyota RVX-09 2.4L V8
Trasmissione 7 marce + 1 retro
Dimensioni e pesi
Peso 605 kg
Altro
Carburante Esso
Pneumatici Bridgestone
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio d'Australia 2009
Piloti 9. Jarno Trulli
10. Timo Glock
10. Kamui Kobayashi
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
17 0 1 2

La Toyota TF109 è una vettura di Formula 1, con cui la scuderia nippo-tedesca affrontò il campionato 2009. È stata presentata sul sito della Toyota il 15 gennaio ed ha fatto il suo esordio all'Autódromo Internacional do Algarve il 18 gennaio 2009. Si tratta anche dell'ultima vettura Toyota prima dell'annuncio del ritiro dalle competizioni di Formula 1.

Test[modifica | modifica wikitesto]

Le soluzioni tecniche adottate nella zona del diffusore posteriore hanno portato a un reclamo ufficiale di Renault, Red Bull e Ferrari. Tale reclamo coinvolge anche la Williams FW31 e la Brawn BGP 001.[1] I commissari sportivi in Australia rigettano il ricorso.[2]

Stagione 2009[modifica | modifica wikitesto]

Nel Gran Premio d'Australia, dopo le prove ufficiali le due vetture vengono retrocesse all'ultimo posto della griglia a causa dell'utilizzo di alettoni posteriori irregolari.[3]. Ciò non impedisce a Jarno Trulli e Timo Glock di effettuare un'ottima gara con l'italiano che giunge terzo e il tedesco quarto. Al termine della gara Trulli viene prima squalificato per sorpasso in regime di safety car ai danni di Lewis Hamilton poi riammesso una volta riconsiderata la testimonianza di Hamilton.[4]

Nel Gran premio successivo in Malesia le posizioni all'arrivo s'invertono con Trulli quarto (il pescarese parte dalla prima fila subito dietro a Jenson Button) e Glock terzo (il tedesco era partito dal terzo posto). Il gran premio assegna la metà dei punti vista l'interruzione per il mancato raggiungimento dei tre quarti di gara. Trulli percorre in testa il sedicesimo giro della gara.

Il 15 aprile la FIA rigetta il ricorso contro le soluzioni tecniche adottate da Toyota (oltre che da Williams e Brawn GP). Le classifiche del gran premio della Malesia e di quello d'Australia vengono così definitivamente confermate[5][6].

In Bahrain Jarno Trulli e Timo Glock monopolizzano la prima fila [7](prima doppietta per la Toyota, che non conquistava una pole dal Gran Premio del Giappone 2005) con Ralf Schumacher. In gara Trulli conquista il primo gpv [8] della carriera (e secondo nella storia della casa nipponica) e il terzo posto.

Nella parte centrale della stagione i risultati sono abbastanza modesti, anche se vi è il gpv conquistato da Timo Glock nel Gran Premio di Valencia[9]. Il pilota tedesco è autore poi di un altro exploit nella gara di Singapore dove conquista il secondo posto dietro a Hamilton.[10]

Il terzo pilota, il giapponese Kamui Kobayashi, sostituisce Timo Glock nelle prove libere del venerdì del Gran Premio del Giappone a causa di un'indisposizione del pilota tedesco.[11] Il tedesco è poi protagonista di un incidente nel corso delle qualifiche. Uscito di pista all'ultima curva del tracciato, è stato portato in ospedale dove gli è stata riscontrata una ferita alla gamba.[12] Il tedesco non prende parte alla gara e non viene sostituito da Kobayashi che non ha disputato nessuna delle due sessioni del sabato.[13] In gara Jarno Trulli giunge secondo.

A seguito della rottura di una vertebra da parte di Glock, rottura dovuta all'incidente di Suzuka, negli ultimi due gran premi stagionali, in Gran Premio del Brasile e ad Abu Dhabi il tedesco viene sostituito da Kamui Kobayashi.[14][15] Il giapponese giunge sesto nell'ultima gara stagionale. La TF109 diventa così l'unica vettura che ha portato tre piloti a punti in stagione.[16] Il team chiude quinto nel campionato costruttori.

Test Pirelli[modifica | modifica wikitesto]

La vettura è stata utilizzata dalla Pirelli per testare gli pneumatici in vista del rientro in Formula dal 2011. I test sono iniziati il 17 agosto 2010 presso il Circuito del Mugello, con al volante Nick Heidfeld.[17]

Risultati F1[modifica | modifica wikitesto]

(Legenda) (I risultati in Grassetto indicano una pole position; i risultati in Corsivo indicano un giro più veloce)

Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Bahrain.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Turkey.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Europe.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Japan.svg Flag of Brazil.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
2009 Toyota Toyota RVX-09 2.4 V8 B Italia Trulli 3 4 Rit 3 Rit 13 4 7 17 8 13 Rit 14 12 2 Rit 7 59,5
Germania Glock 4 3 7 7 10 10 8 9 9 6 14 10 11 2 NP
Giappone Kobayashi TP 9 6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Official Complaint against Diffusers Archiviato il 30 marzo 2009 in Internet Archive.
  2. ^ BBC SPORT | Motorsport | Formula 1 | Date set for F1 diffuser appeal
  3. ^ Esposti e denunce, è caos infinito, archiviostorico.corriere.it, 29 marzo 2009. URL consultato il 16 aprile 2009 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  4. ^ Squalifica a Hamilton, Trulli terzo: "Giustizia è fatta", sport.virgilio.it, 2 aprile 2009. URL consultato il 16 aprile 2009 (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2009).
  5. ^ Il tribunale rifiuta l'appello, it.f1-live.com, 15 aprile 2009. URL consultato il 15 aprile 2009.
  6. ^ La FIA rende nota la decisione sui diffusori, f1.gpupdate.net, 20 aprile 2009. URL consultato il 21 aprile 2009.
  7. ^ Jarno Trulli in pole position!, f1.gpupdate.net, 25 aprile 2009. URL consultato il 27 aprile 2009.
  8. ^ Il primo di Jarno, it.f1-live.com, 26 aprile 2009. URL consultato il 27 aprile 2009.
  9. ^ Toyota di nuovo in basso, it.f1-live.com, 23 agosto 2009. URL consultato il 24 agosto 2009.
  10. ^ Un podio per la Toyota, it.f1-live.com, 27 settembre 2009. URL consultato il 28 settembre 2009.
  11. ^ (EN) Toyota's Kobayashi to fill in for unwell Glock in practice, formula1.com, 2 ottobre 2009. URL consultato il 2 ottobre 2009.
  12. ^ Suzuka, gran pole di Vettel E Glock finisce all'ospedale, in gazzetta.it, 3 ottobre 2009. URL consultato il 3 ottobre 2009.
  13. ^ Glock non partirà a Suzuka, in it.f1-live.com, 4 ottobre 2009. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  14. ^ Kobayashi al posto di Glock a San Paolo, italiaracing.net, 11 ottobre 2009. URL consultato l'11 ottobre 2009.
  15. ^ Kobayashi finirà la stagione, it.f1-live.com, 27 ottobre 2009. URL consultato il 27 ottobre 2009.
  16. ^ Kobayashi ha segnato punti pesanti, it.f1-live.com, 2 novembre 2009. URL consultato il 2 novembre 2009.
  17. ^ Test Pirelli affidati ad Heidfeld, in f1.gpupdate.net, 17 agosto 2010. URL consultato il 17 agosto 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1