Orto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Orto (agricoltura))
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Orto (disambigua).
Un orto casereccio.
Verze coltivate.

Con il termine orto si indica di solito un appezzamento di terreno dal quale, a seguito di lavorazione, si ricavano vegetali e funghi commestibili - dietologicamente, gastronomicamente e commercialmente noti come frutta e verdura oppure ortaggi - officinali ed ornamentali nonchè mutuali.

Il termine deriva dal latino hortus[1], che probabilmente ha corrispettivi nel greco antico. É infatti possibile che i grafemi hort facciano riferimento alla geometria ed in particolare all'altezza, al cerchio ed all'ellisse, al raggio ed alla tangente, quindi anche al concetto di ortogonalità.

Infatti di solito l'orto si colloca su superfici pianeggianti che ne facilitano la lavorazione ma ciò non significa che non sia possibile coltivare in terreni scoscesi, ad esempio scegliendo colture che non richiedono particolari accorgimenti di irrigazione oppure adottando specifiche tecniche colturali come il terrazzamento.

Comunque l'orticoltura si pratica soprattutto in pianure alluvionali situate in regioni dal clima favorevole, ancorchè a seguito della Rivoluzione verde la diffusione di serre ha permesso di avere maggiore controllo sulla produttività ovvero maggior indipendenza dalle variazioni climatiche. Sia le colture in serra che quelle in aperta campagna di solito richiedono comunque impianti di irrigazione. Da cui probabilmente il grafema u del latino.

Inoltre la lavorazione dell'orto richiede in primo luogo la domesticazione di specie spontanee che avviene da millenni tramite selezione e riproduzione controllata in ambito vivaistico. Oggigiorno di solito l'orto non include zone adibite a vivaio in quanto sementi, piante e talee da piantumare si trovano facilmente in commercio. Tuttavia esistono orti dotati di strutture come serre e semenzai, nonchè di vasellame, cordame e attrezzature varie, tra cui guanti, annaffiatori, coltelli e cesoie, per la riproduzione e selezione delle preferenze.

Spesso la predisposizione di un orto richiede poi preventiva bonifica con diboscamento del suolo, con l'impiego di attrezzature come roncole, seghe, carri, cunei, scuri, accette, zappe, asce, leve, vanghe, picconi, carriole, funi, catene e su larga scala di vari macchinari come trattori, rimorchi ed escavatori, nonchè il ricorso all'incendio controllato oppure ad animali da soma. Spesso da questa prima lavorazione una tantum risultano sistemi di irregimentazione delle acque ed irrigazione con canali, argini, dighe e ponti che comunque nel tempo richiedono manutenzione.

Una volta liberato il suolo dai vegetali spontanei di maggiori dimensioni occorre procedere col dissodamento per eliminare le piante più piccole con le loro radici nonchè eventuali pietre in sovrannumero rivoltando e frantumando lo strato più superficiale del terreno per poter procedere al diserbo e spietramento manuale. Si usano di nuovo vanghe e zappe ma anche più recentemente aratri ed erbicidi fino ad ottenere un terreno di consistenza friabile che faciliti l'attecchimento delle nuove piante. Questa operazione spesso viene ripetuta stagionalmente per trattare residui di coltivazione e piante infestanti ed in preparazione della piantumazione.

Il terreno così ottenuto inoltre spesso viene concimato mescolandovi vari prodotti come cenere, scarti di raccolto, rifiuti organici, deiezioni animali oppure appositi preparati di sintesi, con un certo anticipo variabile rispetto al momento della semina per permettere il completamento delle reazioni chimiche desiderate. Va notato che in caso di orti coltivati con metodo biologico in appezzamenti preesistenti prima di effettuare la prima piantumazione occorre attendere un certo lasso di tempo dall'ultima concimazione.

Semina


Se si vuole ottenere una produzione scaglionata e raccogliere sempre ortaggi freschi è importante dilazionare la semina durante l'arco dell'anno; per aumentare la resa dello spazio è bene coltivare verticalmente per quanto possibile, sfruttando o creando muri e recinzioni esposti al sole per far crescere le specie rampicanti tipo fagioli, piselli, fagiolini, zucche, ecc. che necessitano di sostegni nella fase della crescita, altre invece, richiedono un sostegno in sola fase di maturazione dei frutti come i peperoni, altre ancora non necessitano di alcun sostegno come insalate, asparagi, carciofi, cavoli, ecc.in pratica tutte le verdure, basta mettere i semi di coltura.

Per sfruttare al meglio le sostanze nutritive presenti nel terreno è bene effettuare la cosiddetta rotazione o avvicendamento delle colture, infatti alternando le colture che tendono a sfruttare al massimo il terreno (ortaggi da bulbo, tubero o radice) con colture che rilasciano al terreno sostanze che lo arricchiscono aumentandone la fertilità (es. pomodori, leguminose) o che lo fanno riposare (es. cavoli), si otterrà il massimo rendimento senza impoverire il terreno: è bene che ogni ortaggio non cresca nello stesso posto prima di 3 o 4 anni.

Le colture da orto comprendono piante annuali che esauriscono il loro ciclo vegetativo nell'anno e colture perenni che offrono produzioni abbondanti che si ripetono ad ogni stagione (carciofi, asparagi).

In un buon terreno vi è la presenza dei lombrichi che producono humus, rendendo il terreno da orto grasso e ben aerato.

Difesa

Raccolta

Normalmente per garantire verdura ad una persona adulta per tutto l'anno occorre un orto di 40/50 , per una famiglia di 4 persone invece intorno ai 120 m² (compresi camminamenti interni tra le parcelle) [2].

Destinazione d'uso

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ orto - Wikizionario, su it.m.wiktionary.org. URL consultato il 9 novembre 2019.
  2. ^ Matteo Cereda, Orto Da Coltivare, https://www.ortodacoltivare.it/coltivare/dimensioni-orto.html. URL consultato il 3 gennaio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85142483 · GND (DE4264353-3