Oca (araldica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

In araldica l'oca ha una fama migliore che nel parlare comune, in quanto è assunta a simbolo di vigilanza e custodia per il suo sonno leggerissimo, come testimoniato anche dall'episodio delle oche del Campidoglio.

Posizione araldica ordinaria[modifica | modifica wikitesto]

L'oca ordinariamente è d'argento e si pone di profilo verso destra.

Attributi araldici[modifica | modifica wikitesto]

Esempi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luigi Volpicella, Dizionario del linguaggio araldico italiano, a cura di Girolamo Marcello del Majno, presentazioni di Luigi Michelini di San Martino et al., disegni dell'autore, Udine, Paolo Gaspari, 2008 [concluso negli anni 1940], p. 230, ISBN 88-7541-123-9, SBN IT\ICCU\MIL\0767647.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Araldica Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica