Conchiglia (araldica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

In araldica la conchiglia è simbolo delle crociate e dei pellegrinaggi in terra santa.

La conchiglia è rappresentata bivalva, quasi circolare, vista dall'alto, fornita in alto ai lati della cerniera delle due valve di due appendici quasi triangolari dette orecchie, talché la conchiglia si dice orecchiata. Dove le "orecchie" mancassero, si blasona come conchiglia di San Michele[1].

In rari casi è rappresentata di profilo, con le valve aperte e rivolte verso destra: in questi casi, la si descrive blasonandola e definendola bivalva[2].

Una conchiglia particolare è la cosiddetta conchiglia di Santiago che è quella che viene consegnata ai pellegrini che hanno fatto il cammino di Santiago, cioè hanno percorso a piedi la strada che porta dal confine francese al santuario di Santiago di Compostela.

Si trovano frequentemente anche conchiglie di altre specie naturali, che non hanno particolari significati simbolici.

Attributi araldici[modifica | modifica wikitesto]

  • Concava, blasonata come conchiglia di San Giacomo[1], se mostra la parte interna
  • Convessa se mostra il dorso, e in questo caso non si blasona

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b L. Volpicella, Dizionario cit., p. 105.
  2. ^ Ivi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luigi Volpicella, Dizionario del linguaggio araldico italiano, a cura di Girolamo Marcello del Majno, presentazioni di Luigi Michelini di San Martino et al., disegni dell'autore, Udine, Paolo Gaspari, 2008 [concluso negli anni 1940], pp. 105-106, ISBN 88-7541-123-9, SBN IT\ICCU\MIL\0767647.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Araldica Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica