Biscia (araldica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

In araldica la biscia è un serpente che simboleggia la prudenza, la perseveranza, la riflessione. I colori abituali sono verde, azzurro o argento. Nell'araldica italiana la biscia più famosa è quella dei Visconti, passata poi nel logo dell'Alfa Romeo. In particolare una leggenda narra che un Visconti assunse tale simbolo dopo aver sconfitto in duello un valoroso guerriero moro, come simbolo di ammirazione per il valore guerresco dimostrato da quest'ultimo. È talvolta impiegata come simbolo dalle corporazioni di medici, probabilmente per estrazione del serpente dal caduceo.

In Francia prende il nome di guivre la biscia ingollante un fanciullo, generalmente dello stesso smalto, cioè la cosiddetta biscia Visconti. Si tratta della figura mitologica meglio nota come vuivre.

Posizione araldica ordinaria[modifica | modifica wikitesto]

La biscia si rappresenta, di norma, ondeggiante in palo, di profilo e volta a destra.

Attributi araldici[modifica | modifica wikitesto]

Ingollante quando ingoia una figura, solitamente un bambino.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Araldica Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica