Lungotevere Maresciallo Diaz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lungotevere Maresciallo Diaz
Milviske-Bro-4.jpg
Ponte Milvio visto dal lungotevere
Localizzazione
Stato Italia Italia
Città Roma
Quartiere Della Vittoria
Caratteristiche
Tipo strada
Collegamenti
Inizio piazza Lauro de Bosis
Fine piazzale di Ponte Milvio
Trasporti metropolitana (Farnesina) - ferrovia (Piazza Euclide)

Il lungotevere Maresciallo Diaz è il tratto di lungotevere che collega piazza Lauro De Bosis a piazzale di Ponte Milvio, a Roma, nel quartiere Della Vittoria[1].

Il lungotevere è dedicato al maresciallo d'Italia Armando Diaz, capo di Stato Maggiore durante la prima guerra mondiale e ministro della Guerra nel primo gabinetto fascista; è stato istituito con delibera del governatore l'8 marzo 1937[2].

Il lungotevere si trova nella zona del foro Italico, già foro Mussolini. Qui si trova la foresteria Nord, un edificio progettato da Costantino Costantini e costruito nel 1933 in armonia con la foresteria Sud, anch'essa concepita durante la realizzazione del foro Italico; entrambe le foresterie fungevano da edifici di ricezione.

Il viale giunge fino a ponte Milvio; si tratta della parte più settentrionale del lungotevere della riva destra.

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Metropolitana di Roma C.svg Sarà raggiungibile, al termine dei lavori, dalla stazione Farnesina.
Ferrovia Roma-Viterbo.svg
 È raggiungibile dalla stazione Piazza Euclide.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rendina-Paradisi, 774.
  2. ^ Lungotevere Maresciallo Diaz, comune.roma.it. URL consultato il 14 settembre 2010.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Claudio Rendina, Donatella Paradisi, Le strade di Roma. Volume secondo E-O, Roma, Newton Compton Editori, 2004, ISBN 88-541-0209-1.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Roma Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma