Lungotevere degli Altoviti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Via San Giovanni in Laterano
Roma-Tibre-PontVictorEmmanuelII.JPG
Il lungotevere degli Altoviti (a sinistra) visto da ponte Sant'Angelo
Localizzazione
StatoItalia Italia
CittàRoma
QuartierePonte
Caratteristiche
Tipostrada
Collegamenti
Inizioponte Sant'Angelo
Finepiazza Pasquale Paoli
Trasportimetropolitana (San Pietro)

Il lungotevere degli Altoviti è il tratto di lungotevere che collega piazza di Ponte Sant'Angelo a piazza Pasquale Paoli, a Roma, nel rione Ponte[1].

Il lungotevere prende nome dalla nobile famiglia fiorentina degli Altoviti, che si trasferirono in questa zona in quanto luogo popolato da toscani. In un primo tempo si chiamò lungotevere Elio.

Per la costruzione del lungotevere fu demolito palazzo Altoviti, la residenza della famiglia, costruito nel 1514 e distrutto nel 1888. Dell'edificio, in cui nel 1751 nacque Ennio Quirino Visconti, si salvò pochissimo, tra cui un soffitto attualmente posto a palazzo Venezia.

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Metropolitana di Roma C.svg Sarà raggiungibile, al termine dei lavori, dalla stazione San Pietro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Claudio Rendina, Donatella Paradisi, Le strade di Roma. Volume primo A-D, Roma, Newton Compton Editori, 2004, ISBN 88-541-0208-3.


Roma Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma