Lungotevere dei Sangallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lungotevere dei Sangallo
Ponte - lungotevere Sangallo - Palazzo Sacchetti 00831.JPG
Facciata posteriore di palazzo Sacchetti, sul lungotevere
Localizzazione
Stato Italia Italia
Città Roma
Quartiere Ponte - Regola
Caratteristiche
Tipo strada
Collegamenti
Inizio ponte Mazzini
Fine Ponte Principe Amedeo Savoia Aosta
Trasporti metropolitana (San Pietro)

Il lungotevere dei Sangallo è il tratto di lungotevere che collega ponte Mazzini a ponte Principe Amedeo Savoia Aosta, a Roma, nei rioni Ponte e Regola[1].

Il lungotevere è dedicato ai quattro Sangallo (Antonio Giamberti, Giuliano, Francesco e Antonio Cordini), architetti fiorentini che operarono nella città capitolina; è stato istituito con delibera del 20 luglio 1887[2].

Vi si affaccia il retro di alcuni palazzi che prospettano su via Giulia o sugli isolati adiacenti: le Carceri Nuove, l'Oratorio del Gonfalone, via Bravarìa.

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Metropolitana di Roma C.svg Sarà raggiungibile, al termine dei lavori, dalla stazione San Pietro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rendina-Paradisi, 1158.
  2. ^ Lungotevere dei Sangallo, comune.roma.it. URL consultato il 20 settembre 2010.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Claudio Rendina, Donatella Paradisi, Le strade di Roma. Volume terzo P-Z, Roma, Newton Compton Editori, 2004, ISBN 88-541-0210-5.


Roma Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma