I Due Corsari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I Due Corsari
Foto-gaber-jannacci58.jpg
I Due Corsari in una foto-lancio della Dischi Ricordi
Paese d'origineItalia Italia
GenereRock and roll
Musica leggera
Periodo di attività musicale1958 – 1960
1983
EtichettaDischi Ricordi
Album pubblicati2
Studio2

I Due Corsari sono stati un duo musicale[1] formato da Enzo Jannacci[2] e Giorgio Gaber[3].

Storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

I giovani Enzo Jannacci e Giorgio Gaber decidono di formare un duo canoro alla fine del 1958, dopo aver collaborato, l'anno precedente, come musicisti del gruppo di Adriano Celentano; Gaber ha già un contratto con la Dischi Ricordi, ed è appunto per la neonata etichetta milanese che i due andranno a incidere insieme.

Il genere preminente dei loro pezzi è il nascente rock'n'roll[4], tranne qualche eccezione più melodica come Il cane e la stella[5]: quello che accomuna però tutte le canzoni del repertorio sono i testi, sempre umoristici e a volte antesignani del rock demenziale (ad esempio Una fetta di limone, forse il loro brano più noto, con cui partecipano alla Sei giorni della canzone).

Nel 1960 incidono anche due flexy-disc, contenenti rispettivamente Comme facette mammeta[6] (un classico della canzone umoristica napoletana) e Non occupatemi il telefono[7]; come gli altri titoli della serie incisi solo su un lato[8], questi escono in abbinamento alla rivista "Il Musichiere"; dopodiché il duo si scioglie, principalmente per l'affermarsi di Gaber come solista, e anche Jannacci intraprende a sua volta la carriera di cantautore.

Nel 1972 le canzoni da loro pubblicate per la Ricordi (una dozzina in tutto) vengono raccolte per la prima volta su un album.[9]

Nel 1983 i due registrano nuovamente quattro loro canzoni del periodo, presentandosi questa volta con la sigla Ja-Ga Brothers, e divertendosi a ricalcare il look e le pose (oltre al nome) dei più celebri Blues Brothers, ostentati sia nei servizi fotografici che nelle contestuali apparizioni televisive; tra queste il rotocalco "Blitz" condotto da Gianni Minà, e il varietà "Gransimpatico", dello stesso Jannacci. Ja-Ga Brothers sarà dunque il titolo del mini album con i quattro remakes, pubblicato dalla CGD nell'estate dello stesso anno, dove Jannacci e Gaber mantengono rigorosamente l'incognito[10].

Va ricordato che i due artisti, con repertori individuali ben distinti, ma sempre legati da fraterna amicizia, hanno collaborato in molte altre occasioni. Negli anni seguenti all'effimera esperienza degli Ja-Ga Brothers, hanno fatto coppia anche in teatro, come protagonisti del celebre dramma Aspettando Godot di Samuel Beckett (stagione 1989-1990), mentre un altro duetto canoro viene registrato nel 1991 con il brano La strana famiglia, contenuto nell'album di Jannacci Guarda la fotografia[11].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

45 giri Flexy-disc[modifica | modifica wikitesto]

Sono incisi da un solo lato e allegati in omaggio alla rivista Il Musichiere:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica