E pensare che c'era il pensiero (1995)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
E pensare che c'era il pensiero
ArtistaGiorgio Gaber
Tipo albumLive
Pubblicazioneottobre 1995
Dischi2
Tracce17
GenereRock
Pop
EtichettaGIOM - Carosello
Giorgio Gaber - cronologia
Album successivo
(1997)

E pensare che c'era il pensiero è un album del 1995 di Giorgio Gaber. Il disco è stato registrato dal vivo al teatro Regio di Parma nell'ottobre 1995. Riprende lo stesso nome del disco precedente, con il quale condivide buona parte delle tracce presenti.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Disco 1

  1. La sedia da spostare
  2. Mi fa male il mondo (prima parte)
  3. Questi nostri tempi
  4. Isteria amica mia
  5. L'equazione
  6. Se io sapessi
  7. L'abitudine
  8. La realtà è un uccello
  9. Qualcuno era comunista
  10. La chiesa si rinnova
  11. Io come persona

Disco 2

  1. Un uomo e una donna
  2. Sogno in due tempi
  3. Canzone della non appartenenza
  4. L'America
  5. E pensare che c'era il pensiero
  6. Quando sarò capace d'amare
  7. Destra-Sinistra
  8. Mi fa male il mondo (seconda parte)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Giorgio Gaber - voce
  • Claudio De Mattei - basso
  • Luca Ravagni - tastiera
  • Gianni Martini - chitarra
  • Luigi Campoccia - tastiera
  • Enrico Spigno - batteria

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica