Il signor G

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il signor G
ArtistaGiorgio Gaber
Tipo albumLive
Pubblicazione1970
Durata46:52
Dischi2
Tracce17
GenereTeatro canzone
EtichettaCarosello
RegistrazioneMilano, 6 ottobre 1970.
FormatiLP, CD
Giorgio Gaber - cronologia
Album precedente
(1970)
Album successivo
(1971)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Ondarock Pietra miliare

Il signor G è un album di Giorgio Gaber pubblicato nel 1970.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album è la registrazione dal vivo dell'omonimo spettacolo (messo in scena durante la stagione teatrale 1970-1971), effettuata negli Studi Regson di Milano il 6 ottobre 1970[1]; il tecnico del suono è Gianluigi Pezzera, mentre la realizzazione è a cura di Claudio Celli.

In questo disco per la prima volta i brani cantati si alternano ai monologhi recitati dallo stesso Gaber, secondo una formula tipica di quasi tutti gli album che testimonieranno i suoi spettacoli negli anni settanta e ottanta.

I pezzi sono tutti di Gaber e Sandro Luporini (anche se nel disco originale sono tutti firmati dal solo Gaber, in quanto Luporini non era ancora iscritto alla SIAE), tranne Suona chitarra (di Gaber e Federico Monti Arduini) e Il signor G sul ponte (di Gaber e Giuseppe Tarozzi), Le nostre serate (Gaber e Umberto Simonetta), e la prosa Preghiera (di Tarozzi).

Gli arrangiamenti sono di Giorgio Casellato.

Alcune canzoni erano già state pubblicate:

  • Suona chitarra era uscita come 45 giri nel 1967 (lato B: Al bar del Corso), e presentata al Festival delle Rose in abbinamento con Pippo Franco, quindi inclusa nell'album L'asse di equilibrio.
  • Eppure sembra un uomo era già stata pubblicata nel 1968 nell'LP L'asse di equilibrio, con testo parzialmente diverso.
  • Le nostre serate era uscita nel 1963 (sigla della trasmissione TV "Canzoniere minimo"; lato B: Gli imbroglioni), quindi inclusa nell'album Le canzoni di Giorgio Gaber (1964).
  • Com'è bella la città era uscita nel 1969 (lato B: Chissà dove te ne vai).
  • Maria Giovanna era uscita sempre nel 1970, come lato B del singolo L'ultima bestia).
  • L'orgia, qui solo recitata, era uscita come canzone vera e propria, fornita di musica, come lato B del singolo Barbera e champagne (1970).

Nel 2003 l'album è stato ripubblicato in un CD doppio, insieme a I borghesi.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Disco 1[modifica | modifica wikitesto]

LATO A

  1. Prologo: Suona chitarra - 3:35
  2. Prima ricorrenza: Il signor G nasce - 2:39
  3. Giuoco di bambini: Io mi chiamo G (prosa) - 2:26
  4. Eppure sembra un uomo - 2:45

LATO B

  1. Una storia normale: Il signor G e l'amore - 3:10
  2. G accusa (prosa) - 0:45
  3. Il signor G dalla parte di chi - 3:22
  4. Il signor G sul ponte - 3:06
  5. L'orgia: ore 22 secondo canale (prosa) - 1:28

Disco 2[modifica | modifica wikitesto]

LATO A

  1. Le nostre serate - 2:57
  2. Com'è bella la città - 3:39
  3. Il signor G incontra un albero (parzialmente prosa)- 2:40
  4. Vola, vola: Il signor G e le stagioni - 2:33

LATO B

  1. Preghiera (prosa)- 1:22
  2. Io credo: Autoritratto di G - 3:10
  3. Maria Giovanna - 3:55
  4. Seconda ricorrenza: Il signor G muore - 3:37

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alessio Brunialti, Concept: 100 album fondamentali, in Mucchio Extra (Stemax Coop), #25 Primavera 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]