Gran Premio motociclistico d'Australia 2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Australia GP d'Australia 2011
794º GP della storia del Motomondiale
16ª prova su 18 del 2011
Phillip Island Grand Prix Circuit.svg
Data 16 ottobre 2011
Nome ufficiale Iveco Australian Grand Prix
Luogo Phillip Island
Percorso 4,448 km
Clima Variabile
Risultati
MotoGP
169º GP nella storia della classe
Distanza 27 giri, totale 120,096 km
Pole position Giro veloce
Australia Casey Stoner Australia Casey Stoner
Honda in 1:29.975 Honda in 1:30.629
(nel giro 3 di 27)
Podio
1. Australia Casey Stoner
Honda
2. Italia Marco Simoncelli
Honda
3. Italia Andrea Dovizioso
Honda
Moto2
32º GP nella storia della classe
Distanza 25 giri, totale 111,200 km
Pole position Giro veloce
San Marino Alex De Angelis San Marino Alex De Angelis
MotoBi in 1:34.574 MotoBi in 1:34.549
(nel giro 6 di 25)
Podio
1. San Marino Alex De Angelis
MotoBi
2. Germania Stefan Bradl
Kalex
3. Spagna Marc Márquez
Suter
Classe 125
720º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 88,960 km
Pole position Giro veloce
Francia Johann Zarco Germania Sandro Cortese
Derbi in 1:39.207 Aprilia in 1:40.276
(nel giro 14 di 20)
Podio
1. Germania Sandro Cortese
Aprilia
2. Spagna Luis Salom
Aprilia
3. Francia Johann Zarco
Derbi

Il Gran Premio motociclistico d'Australia 2011 corso il 16 ottobre, è stato il sedicesimo Gran Premio della stagione 2011. Le gare si sono disputate sul circuito di Phillip Island.

In MotoGP Casey Stoner su Honda, alla nona vittoria stagionale, ha ottenuto con due Gran Premi d'anticipo la certezza matematica del suo secondo titolo iridato dopo quello del 2007, non essendo più raggiungibile dal primo degli inseguitori, Jorge Lorenzo della Yamaha, che non ha partecipato alla corsa a causa di un infortunio patito nel warm-up. Sul podio insieme a Stoner sono saliti Marco Simoncelli e Andrea Dovizioso, anch'essi su Honda. Non hanno preso parte alla corsa per infortunio anche Ben Spies, compagno di Lorenzo, e Damian Cudlin. La gara si è svolta in condizioni prevalentemente asciutte, eccetto che per le ultime fasi caratterizzate dalla pioggia.[1]

In Moto2 a vincere è stato Alex De Angelis, che ha preceduto Stefan Bradl e Marc Márquez; quest'ultimo ha dovuto prendere il via dalla 38ª e ultima casella dello schieramento come sanzione dopo un incidente con Ratthapark Wilairot avvenuto nelle prove libere. Con questi risultati Bradl si è portato al primo posto in classifica con 3 punti di vantaggio su Márquez.[2]

Nella classe 125 la vittoria è andata a Sandro Cortese davanti a Luis Salom e a Johann Zarco, che ha così ridotto a 25 punti il divario in classifica da Nicolás Terol, che ha chiuso in sesta piazza. Jonas Folger, terzo in griglia, non ha potuto prendere il via per un problema al motore. A seguito di uno scroscio di pioggia prima della partenza, la gara si è svolta su asfalto all'inizio bagnato e poi progressivamente asciutto.[3]

MotoGP[modifica | modifica wikitesto]

Casey Stoner solleva il trofeo riservato al vincitore della gara della classe MotoGP

Héctor Barberá, infortunato, viene sostituito da Damian Cudlin.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
1 27 Australia Casey Stoner Repsol Honda Honda 27 42:02.425 1 25
2 58 Italia Marco Simoncelli San Carlo Honda Gresini Honda 27 +2.210 2 20
3 4 Italia Andrea Dovizioso Repsol Honda Honda 27 +2.454 4 16
4 26 Spagna Daniel Pedrosa Repsol Honda Honda 27 +13.160 6 13
5 5 Stati Uniti Colin Edwards Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 27 +30.886 7 11
6 14 Francia Randy De Puniet Pramac Racing Ducati 27 +48.800 9 10
7 69 Stati Uniti Nicky Hayden Ducati Team Ducati 27 +1:16.314 5 9
8 24 Spagna Toni Elías LCR Honda Honda 26 +1 giro 14 8
9 65 Italia Loris Capirossi Pramac Racing Ducati 26 +1 giro 8 7
10 17 Rep. Ceca Karel Abraham Cardion AB Motoracing Ducati 25 +2 giri 13 6

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
19 Spagna Álvaro Bautista Rizla Suzuki Suzuki 23 3
7 Giappone Hiroshi Aoyama San Carlo Honda Gresini Honda 23 10
35 Regno Unito Cal Crutchlow Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 23 12
46 Italia Valentino Rossi Ducati Team Ducati 13 11

Non partiti[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta
1 Spagna Jorge Lorenzo Yamaha Factory Racing Yamaha
11 Stati Uniti Ben Spies Yamaha Factory Racing Yamaha
6 Australia Damian Cudlin Mapfre Aspar Ducati

Moto2[modifica | modifica wikitesto]

Julián Simón, infortunato, viene sostituito da Iván Moreno. Sergio Gadea non partecipa a questo Gran Premio per infortunio. In questo Gran Premio corrono due wildcard: Kris McLaren su Suter e Blake Leigh-Smith su FTR.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
1 15 San Marino Alex De Angelis JIR Moto2 MotoBi 25 39:44.774 1 25
2 65 Germania Stefan Bradl Viessmann Kiefer Racing Kalex 25 +1.358 8 20
3 93 Spagna Marc Márquez CatalunyaCaixa Repsol Suter 25 +6.362 38[4] 16
4 71 Italia Claudio Corti Italtrans Racing Suter 25 +6.475 20 13
5 44 Spagna Pol Espargaró HP Tuenti Speed Up FTR 25 +14.815 6 11
6 54 Turchia Kenan Sofuoğlu Technomag-CIP Suter 25 +15.155 5 10
7 45 Regno Unito Scott Redding Marc VDS Racing Suter 25 +15.261 4 9
8 29 Italia Andrea Iannone Speed Master Suter 25 +16.047 16 8
9 63 Francia Mike Di Meglio Tech 3 Racing Tech 3 25 +16.331 2 7
10 72 Giappone Yūki Takahashi Gresini Racing Moriwaki 25 +20.337 3 6
11 12 Svizzera Thomas Lüthi Interwetten Paddock Suter 25 +22.081 9 5
12 77 Svizzera Dominique Aegerter Technomag-CIP Suter 25 +26.248 13 4
13 40 Spagna Aleix Espargaró Pons HP 40 Pons Kalex 25 +29.295 24 3
14 51 Italia Michele Pirro Gresini Racing Moriwaki 25 +30.203 12 2
15 3 Italia Simone Corsi Ioda Racing Project FTR 25 +30.745 22 1
16 36 Finlandia Mika Kallio Marc VDS Racing Suter 25 +30.776 15
17 88 Spagna Ricard Cardús QMMF Racing Moriwaki 25 +30.784 27
18 38 Regno Unito Bradley Smith Tech 3 Racing Tech 3 25 +43.520 7
19 80 Spagna Axel Pons Pons HP 40 Pons Kalex 25 +47.064 25
20 35 Italia Raffaele De Rosa NGM Forward Racing Suter 25 +50.357 19
21 4 Svizzera Randy Krummenacher GP Team Switzerland Kiefer Racing Kalex 25 +50.364 33
22 9 Stati Uniti Kenny Noyes Avintia-STX FTR 25 +1:04.747 26
23 6 Spagna Joan Olivé Aeroport de Castello FTR 25 +1:04.907 30
24 68 Colombia Yonny Hernández Blusens-STX FTR 25 +1:19.734 29
25 20 Spagna Iván Moreno Mapfre Aspar Suter 24 +1 giro 31
26 64 Colombia Santiago Hernández SAG Team FTR 24 +1 giro 34
27 56 Australia Blake Leigh-Smith BRP Racing FTR 24 +1 giro 35
28 95 Qatar Mashel Al Naimi QMMF Racing Moriwaki 24 +1 giro 37

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
39 Venezuela Robertino Pietri Italtrans Racing Suter 20 36
53 Francia Valentin Debise Speed Up FTR 19 28
43 Australia Kris McLaren BRP Racing Suter 14 32
19 Belgio Xavier Siméon Tech 3 B Tech 3 12 23
16 Francia Jules Cluzel NGM Forward Racing Suter 12 21
76 Germania Max Neukirchner MZ Racing MZ-RE Honda 1 11
75 Italia Mattia Pasini Ioda Racing Project FTR 0 10
18 Spagna Jordi Torres Mapfre Aspar Suter 0 14
34 Spagna Esteve Rabat Blusens-STX FTR 0 17
13 Australia Anthony West MZ Racing MZ-RE Honda 0 18

Non partito[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta
14 Thailandia Ratthapark Wilairot Thai Honda Singha SAG FTR

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

Marco Colandrea prende il posto di Francesco Mauriello al team dell'Aprilia WTR-Ten10 Racing. Simone Grotzkyj, infortunato, viene sostituito da Manuel Tatasciore. In questo Gran Premio corrono cinque wildcard: Tom Hatton e Avalon Biddle su Honda; Joshua Hook, Nicky Diles e Alexander Phillis su Aprilia.

La gara è stata interrotta dopo 20 dei 23 giri previsti a causa dell'incidente di Niklas Ajo. Essendo stati completati i due terzi della distanza prevista, è stata considerata valida la classifica del 20º giro.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
1 11 Germania Sandro Cortese Intact-Racing Team Germany Aprilia 20 34:49.670 2 25
2 39 Spagna Luis Salom RW Racing GP Aprilia 20 +13.572 10 20
3 5 Francia Johann Zarco Avant-AirAsia-Ajo Derbi 20 +14.311 1 16
4 7 Spagna Efrén Vázquez Avant-AirAsia-Ajo Derbi 20 +14.926 6 13
5 23 Spagna Alberto Moncayo Andalucia Banca Civica Aprilia 20 +22.328 8 11
6 18 Spagna Nicolás Terol Bankia Aspar Aprilia 20 +26.689 4 10
7 55 Spagna Héctor Faubel Bankia Aspar Aprilia 20 +28.887 5 9
8 25 Spagna Maverick Viñales Blusens by Paris Hilton Racing Aprilia 20 +35.635 9 8
9 96 Francia Louis Rossi Matteoni Racing Aprilia 20 +36.553 12 7
10 99 Regno Unito Danny Webb Mahindra Racing Mahindra 20 +36.686 18 6
11 77 Germania Marcel Schrötter Mahindra Racing Mahindra 20 +38.608 19 5
12 3 Italia Luigi Morciano Team Italia FMI Aprilia 20 +41.697 11 4
13 84 Rep. Ceca Jakub Kornfeil Ongetta-Centro Seta Aprilia 20 +43.349 13 3
14 10 Francia Alexis Masbou Caretta Technology KTM 20 +47.896 15 2
15 50 Norvegia Sturla Fagerhaug WTR-Ten10 Racing Aprilia 20 +55.159 23 1
16 19 Italia Alessandro Tonucci Team Italia FMI Aprilia 20 +56.909 16
17 28 Spagna Josep Rodríguez Blusens by Paris Hilton Racing Aprilia 20 +1:10.093 20
18 17 Regno Unito Taylor Mackenzie Phonica Racing Aprilia 20 +1:10.237 27
19 60 Italia Manuel Tatasciore Phonica Racing Aprilia 20 +1:10.802 21
20 63 Malaysia Zulfahmi Khairuddin Airasia-Sic-Ajo Derbi 20 +1:10.844 26
21 14 Sudafrica Brad Binder Andalucia Banca Civica Aprilia 20 +1:27.965 24
22 52 Regno Unito Danny Kent Red Bull Ajo MotorSport Aprilia 20 +1:37.676 7
23 8 Australia Jack Miller Caretta Technology KTM 20 +1:40.315 28
24 40 Svizzera Marco Colandrea WTR-Ten10 Racing Aprilia 19 +1 giro 30
25 30 Svizzera Giulian Pedone Phonica Racing Aprilia 19 +1 giro 23
26 46 Australia Joshua Hook Hook Racing.com Aprilia 19 +1 giro 32
27 26 Spagna Adrián Martín Bankia Aspar Aprilia 19 +1 giro 14

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
31 Finlandia Niklas Ajo TT Motion Events Racing Aprilia 19 17
36 Spagna Joan Perelló Matteoni Racing Aprilia 12 29
53 Paesi Bassi Jasper Iwema Ongetta-Abbink Metaal Aprilia 9 25
47 Australia Nicky Diles Aprilia RSW Racing Aprilia 6 31

Non partiti[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Griglia
94 Germania Jonas Folger Red Bull Ajo MotorSport Aprilia 3
21 Regno Unito Harry Stafford Ongetta-Centro Seta Aprilia

Non qualificati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta
48 Australia Alexander Phillis Phillis QBE Racing Aprilia
45 Australia Tom Hatton Fastline GP Racing Honda
49 Nuova Zelanda Avalon Biddle Avalon Biddle Racing Honda

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MotoGP Phillip Island Gara: Stoner vince ed è Campione 2011, Bikeracing.it, 16 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 2 novembre 2012).
  2. ^ Moto2 Phillip Island Gara: vince De Angelis, impresa Marquez, Bikeracing.it, 16 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2011).
  3. ^ 125cc Phillip Island Gara: Cortese domina, Zarco recupera su Terol[collegamento interrotto], Bikeracing.it, 16 ottobre 2011.
  4. ^ Marc Márquez, responsabile di un incidente con Ratthapark Wilairot al termine delle prime prove libere, ha ricevuto 1 minuto di penalità sul tempo di qualifica. Iveco Australian Grand Prix - Moto2 Qualifying Practice - Classification (PDF), MotoGP.com, 15 ottobre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 2011
Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of Portugal.svg Flag of France.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of the United States.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
2010
Gran Premio motociclistico d'Australia
Altre edizioni
Edizione successiva:
2012
Moto Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto