Goldie Hawn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Goldie Jean Hawn (Washington, 21 novembre 1945) è un'attrice e regista statunitense.[1]

Nel corso della sua carriera ha vinto l'Oscar alla miglior attrice non protagonista per il film Fiore di cactus, ricevendo una candidatura all'Oscar alla miglior attrice per Soldato Giulia agli ordini. Ha inoltre ricevuto otto candidature ai Golden Globe, vincendone uno.[2][3]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver concluso gli studi all'American University si trasferisce a New York. Avendo studiato balletto sin dall'infanzia inizia a lavorare nei teatri della città come ballerina sebbene fosse molto più interessata alla recitazione. Ottiene una parte per una serie televisiva "Good Morning, World" al quale fa seguito un'altra serie "Rowan & Martin's Laugh-in" nella quale si definisce il ruolo di bionda divertente che le permette di ottenere i primi ruoli al cinema.

Nel 1970 riceve il premio Oscar come miglior attrice non protagonista per il ruolo di Toni Simmons in Fiore di cactus di Gene Saks. Nel 1971 si aggiudica una candidatura ai BAFTA come miglior attrice protagonista sia per Fiore di cactus, sia per M'è caduta una ragazza nel piatto. Nel 1979 viene chiamata in Italia per lavorare nel film Viaggio con Anita diretto da Mario Monicelli che però ebbe una pessima accoglienza.

Nel 1980 gira il film Soldato Giulia agli ordini e intreccia una forte amicizia con l'attrice Eileen Brennan, la quale nel 1982 sarà vittima di un grave incidente che la renderà temporaneamente paralizzata (impiegherà circa tre anni per riprendersi completamente): questo episodio segna la vita della Hawn. Questo ruolo le fa ottenere un'altra candidatura all'Oscar, questa volta come miglior attrice protagonista.

Ha ottenuto anche una numerosa serie di candidature ai Golden Globe per Le farfalle sono libere, Shampoo, Gioco sleale, Soldato Giulia agli ordini, Amici come prima e Due amiche esplosive. Da lì in poi appare in numerosissime commedie come Gioco sleale (1979), Due nel mirino (1990) con Mel Gibson, La morte ti fa bella (1992), al fianco di Meryl Streep e Bruce Willis, Tutti dicono I Love You (1996), Il club delle prime mogli (1996) e Amori in città... e tradimenti in campagna (2001). Nel 1985 posa per la copertina di Playboy.

Goldie Hawn è anche una produttrice e nel 1997 si è cimentata anche con la regia con il film per la televisione Hope. In alcune occasioni si è anche dedicata alla musica incidendo dei dischi o cantando nei suoi film. La sua ultima apparizione per diversi anni è stata nel film Due amiche esplosive (2002), con Susan Sarandon. Dopo 15 anni di assenza dal cinema, nel 2017 è tornata a recitare assieme a Amy Schumer nel film Snatched, atteso in uscita nel 2017.[4][5][6][7]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1969 al 1974 è stata sposata con l'attore Gus Trikonis. Dal suo secondo matrimonio con il cantante Bill Hudson ha avuto due figli, Oliver (1976) e Kate (1979). È stata fidanzata anche con l'artista Bruno Wintzell dal 1973 al 1975, gli attori Mark Goddard e Yves Rénier, lo stuntman Ted Grossman e l'imprenditore Victor Drai. Dal 1983 è la compagna dell'attore Kurt Russell, dal quale ha avuto il suo terzo figlio, Wyatt (1986). Nel 2004 è diventata nonna per la prima volta di Ryder Russell, figlio della figlia Kate.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Goldie Hawn in una foto pubblicitaria del film Fiore di cactus (1970)
Goldie Hawn con Carl Reiner nella trasmissione Rowan & Martin's Laugh-In (1970)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premio Oscar[modifica | modifica wikitesto]

Golden Globe[modifica | modifica wikitesto]

Altri riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Goldie Hawn è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Goldie Hawn Biography: Actress (1945–), Biography.com (FYI / A&E Networks). URL consultato l'8 febbraio 2016 (archiviato il 24 dicembre 2015).
  2. ^ THE 42ND ACADEMY AWARDS 1970, Oscars.org. URL consultato il 31 agosto 2015.
  3. ^ Goldie Hawn, Goldenglobes.com. URL consultato il 31 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2015).
  4. ^ Nicole Sands, Goldie Hawn: Amy Schumer's mother-daughter comedy 'going to be a blast', Entertainment Weekly, 26 marzo 2016. URL consultato il 20 aprile 2016.
  5. ^ Dave McNary, Goldie Hawn in Talks to Play Amy Schumer’s Mom in Fox Comedy, Variety, 8 febbraio 2016. URL consultato il 20 aprile 2016.
  6. ^ Sam Barsanti, Goldie Hawn might play Amy Schumer’s mom in Mother/Daughter, The A.V. Club, 8 febbraio 2016. URL consultato il 20 aprile 2016.
  7. ^ Chris Gardner, Why Goldie Hawn Joined Amy Schumer in a Mother-Daughter Comedy, The Hollywood Reporter, 1º aprile 2016. URL consultato il 20 aprile 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Oscar alla miglior attrice non protagonista Successore
Ruth Gordon
per Rosemary's Baby
1970
per Fiore di cactus
Helen Hayes
per Airport
Controllo di autorità VIAF: (EN85444131 · LCCN: (ENn81094122 · ISNI: (EN0000 0001 1845 093X · GND: (DE120972468 · BNF: (FRcb13895050k (data)