Shampoo (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shampoo
Shampoo.png
Warren Beatty in una scena del film.
Titolo originale Shampoo
Paese di produzione USA
Anno 1975
Durata 109 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia drammatica
Regia Hal Ashby
Soggetto Robert Towne e Warren Beatty
Sceneggiatura Robert Towne e Warren Beatty
Produttore Warren Beatty
Fotografia László Kovács
Montaggio Robert C. Jones
Musiche Paul Simon
Scenografia Richard Sylbert, W. Stewart Campbell e George Gaines
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Shampoo è un film del 1975 diretto da Hal Ashby.

Trama[modifica | modifica sorgente]

George (Warren Beatty), parrucchiere di Beverly Hills, ha molto successo sia sul lavoro (sta cercando di mettersi in proprio) che con le donne. Intrattiene, infatti, relazioni con tre donne differenti: la giovane Jill (Goldie Hawn), con cui sostanzialmente convive e che è ignara di tutte le scappatelle di George, l'avvenente Jackie Shawn (Julie Christie), e la matura Felicia Carp (Lee Grant). Quest'ultime due sono, oltre che entrambe clienti di George, rispettivamente amante (e mantenuta) e moglie del miliardario Lester Carp. I guai cominciano quando George, per una serie di strane coincidenze, si ritrova alla stessa festa con Jackie (che lo aveva invitato), Jill (auto-invitatasi alla festa assieme ad un amico, appositamente invitato per far ingelosire George) ed i coniugi Carp. Qui viene sorpreso, durante un atteggiamento intimo con Jackie, sia da Jill che da Lester (sua moglie, nel frattempo, era andata via). Il giorno dopo, rotto con Jill e constatato il totale disinteresse per Felicia e le altre donne verso cui prova solo un interesse carnale, George si dichiara a Jackie (di cui si scopre, per la prima volta nella vita, innamorato). Ma è troppo tardi: Jackie si è già promessa a Lester, che nel frattempo ha lasciato la moglie. Finalmente ferito invece che ferente, a George non rimane che abbandonarsi alle lacrime. Tutta la vicenda è ambientata nel quartiere di lusso di Los Angeles nel 1968 (poco prima delle elezioni di Nixon, ripetutamente presente sullo sfondo).

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Nel 2000 l'American Film Institute ha inserito il film al 47º posto della classifica delle cento migliori commedie americane di tutti i tempi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema