László Kovács (fotografo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

László Kovács (IPA: [ˈlaːsloː ˈkovaːt͡ʃ]) (Cece, 14 maggio 1933Beverly Hills, 22 luglio 2007) è stato un fotografo e direttore della fotografia ungherese naturalizzato statunitense.

È noto soprattutto per il suo lavoro in capolavori della New Hollywood come Easy Rider e Cinque pezzi facili. Nella sua carriera ha ricevuto diversi premi, di cui tre alla carriera.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Cece, in Ungheria, Kovács studiò cinema alla Accademia Statale di Drammaturgia e Cinema di Budapest, cominciando gli studi nel 1952.

Kovács concluse il corso nel 1956, anno della Rivoluzione Ungherese. Durante gli scontri, Kovács girava per la città con l'amico e compagno di corso Vilmos Zsigmond, filmando gli avvenimenti grazie ad una cinepresa Arriflex con pellicola da 35 mm, di proprietà della scuola.

Nel novembre 1956 Kovács e Zsigmond riuscirono a far arrivare in Austria oltre 10.000 metri di pellicola. Dopo averla sviluppata, cercarono di venderla negli Stati Uniti, nazione in cui giunsero nel 1957. Tuttavia, ad un anno dagli eventi il materiale girato non era più ritenuto interessante, e la coppia riuscì a pubblicarlo solo nel 1961, quando fu trasmesso dalla CBS in un documentario di Walter Cronkite.

Kovács si stabilì negli USA, divenendo cittadino statunitense nel 1963: in quegli anni fece diversi lavori, tra cui il produttore di sciroppo e lo stampatore di microfilm. Intanto, insieme a Zsigmond, produsse alcuni film a basso costo.

Queste pellicole lo fecero notare da alcuni produttori, che lo reclutarono per la produzione di film di serie B, principalmente legati al mondo dei motociclisti (come Hells Angels on Wheels). Nel 1969 venne chiamato da Dennis Hopper a lavorare su Easy Rider, che Kovács inizialmente scambiò per un altro B-movie motociclistico.

Hopper convinse Kovács e lo assunse come direttore della fotografia: in seguito alla pubblicazione del film, Kovács venne insignito del secondo posto nel premio Laurel del 1970, e fu di nuovo assunto da Hopper per altre pellicole, come Fuga da Hollywood. Sempre nel 1970, si classificò terzo per Cinque pezzi facili.

Kovács ha lavorato ad oltre 70 film, di cui sei diretti da Peter Bogdanovich.

Tra i più celebri, vi sono New York, New York, Ghostbusters, Non per soldi... ma per amore, Il matrimonio del mio migliore amico. Ha anche collaborato a Incontri ravvicinati del terzo tipo e L'ultimo valzer.

Nel 2006 ha partecipato a Torn from the Flag, un documentario sulla rivoluzione ungherese comprendente filmati realizzati da Kovács al tempo degli scontri.

Kovács ha ricevuto premi alla carriera da Camerimage (1998), WorldFest (1999), e dalla American Society of Cinematographers (2002).

Ha vinto un premio "Eccellenza nella cinematografia" nel 1999 conferito dalla Hawaii International Film Festival seguito nel 2001 da un premio dell'Hollywood Film Festival.

È morto a 74 anni, nel 2007, a Beverly Hills, California, vittima di una malattia sconosciuta.

A partire dal 2008 i premi studenteschi della American Society of Cinematographers verranno intitolati a Laszlo Kovács.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN32204957 · LCCN: (ENn77006154 · ISNI: (EN0000 0001 1556 566X · GND: (DE133210456 · BNF: (FRcb14111404t (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie