Amori in città... e tradimenti in campagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Amori in città... e tradimenti in campagna
Amori in città... e tradimenti in campagna.jpeg
un'immagine del film
Titolo originaleTown & Country
Paese di produzioneUSA
Anno2001
Durata104 min
Generecommedia, sentimentale
RegiaPeter Chelsom
SceneggiaturaMichael Laughlin, Buck Henry
FotografiaWilliam A. Fraker
MontaggioDavid Moritz, Claire Simpson
MusicheRolfe Kent
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Amori in città... e tradimenti in campagna (Town & Country) è un film statunitense del 2001, diretto da Peter Chelsom ed interpretato da Warren Beatty e Diane Keaton. È stato un flop al botteghino ed ha vinto anche un Razzie Awards.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Porter Stoddard (Beatty) è un ricco e famoso architetto, ha case a New York a Park Avenue e negli Hamptons, oltre a una casa per le vacanze a ovest nella Sun Valley, nell'Idaho. È sposato da 25 anni con Ellie (Keaton), una designer di interni altrettanto famosa, ma ha avuto una relazione con Alex (Kinski), una giovane e bella violoncellista.

Durante i preparativi del matrimonio dei loro migliori amici sorge un problema. Mona Morris (Hawn) vuole divorziare dal marito antiquario Griffin (Shandling), avendolo beccato mentre aveva una tresca in un albergo. La parte che non ha colto è che il nuovo partner romantico di Griffin è un uomo travestito. Mona vuole andare in Mississippi per vedere la casa della sua infanzia. Ellie è preoccupata per la depressione di Mona sullo stato del suo matrimonio e sente che non dovrebbe essere sola, quindi a Porter viene chiesto di accompagnare Mona. Lì, finiscono per avere una rapida avventura sessuale.

Con le cose imbarazzanti a casa per entrambi, Porter e Griffin volano da soli a Sun Valley per scappare dai loro problemi. Ma non passa molto tempo prima che Porter si ritrovi in un romantico intreccio con Eugenie Claybourne (MacDowell), un'ereditiera viziata il cui padre amante della pistola (Heston) sta già caricando il suo fucile nel caso in cui Porter faccia torto a sua figlia. Uno spirito libero di nome Auburn (Elfman) finisce anche per convincere Porter e Griffin ad una festa di Halloween, dove finiscono vestiti in costumi assurdi.

Quando Porter ritorna a New York, tutto sta andando a pezzi, non solo la sua vita familiare ma anche la sua casa. E, una volta per tutte, Griffin trova il coraggio di dire a sua moglie che la sta lasciando per qualcun altro, ma non è un'altra donna.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ricevuto alcune nomination durante l'edizione dei Razzie Awards 2001:[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Razzie Awards 2001, su imdb.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema