Cucina emiratina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Donne emiratine dedite alla cucina

La cucina emiratina comprende le abitudini culinarie degli Emirati Arabi Uniti. Essa è parte della cucina araba e risente particolarmente delle influenze della cucina libanese, nonché di quelle marocchina, tunisina, egiziana ed iraniana.[1]

Caratteristiche generali[modifica | modifica wikitesto]

Le materie prime utilizzate nella preparazione dei cibi possono variare a seconda della zona che si prende in considerazione. Se lungo la costa si è sviluppata una notevole tradizione peschereccia, nelle aree più interne è fortemente presente la tradizione culinaria beduina, fatta di datteri, latte e carne di cammello.[2] Il consumo di carne di maiale è vietato dalla religione islamica. Le spezie, ereditate dai contatti con l'Iran e gli altri paesi del Medio Oriente nel corso dei secoli, sono frequantemente utilizzate. Tra queste vi sono cannella, curcuma, zafferano, frutta secca e limetta essiccata.[3]

Il mezze è una sorta di antipasto tipico del Medio Oriente che include una serie di piatti accompagnati da pane arabo, insalata o sottaceti. Tra le specialità incluse vi possiamo trovare l'hummus, una crema a base di ceci, olio d'oliva e aglio, il tabouleh, ovvero il cosiddetto "grano spezzato" condito con prezzemolo e menta, il fatoush, un'insalata di lattuga, pomodori e pane, e i fattayer, dei fagottini ripieni di formaggio e spinaci.[1]

Tra i piatti più popolari negli Emirati Arabi Uniti si annoverano l'harees, un porridge fatto con carne e grano, il tharid, uno stufato di carne e verdure versato su in tipo di pane chiamato ragaag, e il khouzi, un piatto tipico delle feste che consiste in carne di agnello ripiena di riso, uova, cipolla, frutta e noci, per poi essere cotta al forno e servita sul riso.[4] Altri piatti di carne sono lo shawarma, delle fette di agnello o pollo cotte su uno spiedo e servite all'interno di una pita con tahina, il mansaf, un classico piatto beduino, i kibbeh, delle polpettine fatte con carne macinata, pinoli e bulgur, nonché svariati tipi di kebab. Popolarissimi sono i falafel, fatti con ceci e semi di sesamo.[5]

I dolci più diffusi sono la baklava, fatta con pasta fillo, miele e pistacchi, e l'Umm Ali, un dolce a strati fatto con latte, pane, uva passa e noci. Sono disponibili diversi tipi di succhi di frutta.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Explorer 2009, p. 26.
  2. ^ Bradley 2014, p. 105.
  3. ^ a b Explorer, p. 27.
  4. ^ Bradley 2014, pp. 104-105.
  5. ^ Explorer 2009, pp. 26-27.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]