Cucina laotiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pasto Lao a Luang Prabang, Laos

La cucina laotiana o cucina del Laos (ອາຫານລາວ) è la cucina dello stato asiatico del Laos e del popolo di etnia Lao. Il cibo principale è il riso glutinoso al vapore e viene mangiato con le mani. I laotiani mangiano più riso glutinoso di qualsiasi altro popolo al mondo[1]. Il riso glutinoso è considerato l'essenza di cosa significa essere laotiano. I laotiani spesso fanno riferimento a se stessi come "luk khao niaow" ovvero: "figli/discendenti del riso glutinoso". Il galanga, la citronella e il padaek (salsa di pesce fermentato) sono altri ingredienti importanti.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Ingredienti[modifica | modifica wikitesto]

Metodi culinari[modifica | modifica wikitesto]

Piatti[modifica | modifica wikitesto]

Il piatto lao più famoso è il larb (Lao: ລາບ; talvolta pronunciato laap), un misto speziato di carne marinata o pesce che talvolta è crudo (preparato come il ceviche) con una combinazione variabile di erbe, vegetali e spezie. Un altro piatto molto diffuso è la papaya verde salata e speziata conosciuta come tam mak hoong (Lao: ຕໍາໝາກຫຸ່ງ) o som tam[2][3] [4] [5] [6][7].

Tra i dolci va segnalata la sangkhaya, crema a base di cocco, zucchero e uova della tradizione portoghese/malese.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ History, Travel, Arts, Science, People, Places | Smithsonian, su smithsonianmag.com. URL consultato il 17 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 7 febbraio 2011).
  2. ^ Jet Tila Tue, The tao of papaya, su lasvegasweekly.com, Las Vegas Weekly, 5 gennaio 2010. URL consultato il 17 febbraio 2015.
  3. ^ What to Eat in Thailand: Famous Thai Food | Thailand Travel Guide, su thailandlogue.com, 4 aprile 2012. URL consultato il 17 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2015).
  4. ^ Lao Cooking and the Essence of Life - Lao Cooking Book with recipes, ingredients, preparation & cooking techniques, su tropicaldesignfz.net. URL consultato il 17 febbraio 2015.
  5. ^ Spicy Papaya Salad | Somtam | Traditional Thai Food, su learnthailanguage.org. URL consultato il 17 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 13 ottobre 2013).
  6. ^ TJG has left the Net, su jetlaggedgourmet.com. URL consultato il 17 febbraio 2015.
  7. ^ Som Tum Thai (Green Papaya Salad, Thai Style) at Spatula, Spoon and Saturday, su spatulaspoonandsaturday.com, 20 ottobre 2009. URL consultato il 17 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 2 maggio 2013).
  8. ^ (EN) Jeffrey Alford, Naomi Duguid, Hot Sour Salty Sweet: A Culinary Journey Through Southeast Asia, Artisan Books, 2000, p. 302, ISBN 9781579655648.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85031853 · BNF (FRcb14456263b (data) · J9U (ENHE987007560218905171