Chiara Ferragni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiara Ferragni alla Milano Fashion Week nel 2013

Chiara Ferragni (Cremona, 7 maggio 1987) è un'imprenditrice e blogger italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Cremona da Marco Ferragni, dentista, e Marina Di Guardo, scrittrice. Ha due sorelle minori, Francesca e Valentina. Ha frequentato il liceo classico "Daniele Manin" di Cremona[1] ed ha in seguito studiato giurisprudenza alla Bocconi, senza però terminare gli studi.[2]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre 2016 ha ufficializzato la relazione con il rapper italiano Fedez;[3] il primogenito della coppia, Leone Lucia Ferragni, è nato il 19 marzo 2018 a West Hollywood, contea di Los Angeles.[4] La coppia si è sposata il 1º settembre 2018 a Noto, in Sicilia, con una cerimonia privata destinata ad amici e parenti.[5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 crea il blog The Blonde Salad.[6] Nel 2010 ha presentato una linea di scarpe[7] ed è stata ospite degli MTV TRL Awards.[8] Nel dicembre del 2013 ha collaborato con Steve Madden per la progettazione di una collezione di scarpe per la primavera 2014.[9] Nell'agosto 2014, Ferragni è giudice ospite nella tredicesima edizione di Project Runway.[10] Nel 2015 è stata oggetto di un caso di studio della Harvard Business School.[11] e ad aprile la Ferragni diventa la prima fashion blogger ad apparire su una copertina di Vogue, quando viene selezionata per l'editoriale di aprile di Vogue Spagna.[12]

Nel 2016 è diventata global ambassador di Pantene, testimonial di Amazon moda[13] e ha posato per l'edizione statunitense di Vanity Fair.[14] Forbes l'ha inserita nella lista "30 Under 30 Europe: The Arts" del 2016.[15] Nell'agosto 2016, Mattel ha creato una versione Barbie di Chiara Ferragni.[16]

Nel 2017 viene nominata dalla rivista Forbes «l'influencer di moda più importante al mondo»,[17] e viene scelta da Swarovski come testimonial della collezione natalizia, accanto alle top model Karlie Kloss, Naomi Campbell e Fei Fei Sun.[18]

Il 6 dicembre 2017 viene premiata a Roma come Top Digital Leader e nella categoria Web Star italiane donne, nell'ambito della prima ricerca sulla leadership digitale in Italia.[19] Nel 2018 viene scelta come testimonial dall'azienda di gioielleria Pomellato[20] e dall'azienda di intimo Intimissimi, in quest'ultima affiancando la modella Gisele Bündchen.[21]

Dopo tre anni di collaborazione col manager bresciano Alessio Sanzogni, esperto di social e influencer d'opinione[22], dal 2016 ha iniziato a gestire autonomamente tali ambiti di attività. Uno studio del 2017 ha descritto il suo modello comunicativo come una modalità frequente e naturale di apparire nei social, attenta a valorizzare l'immagine corporea, coerente con la tendenza della moda fashion e con una strategia commerciale di lungo termine che si propone di mantenere alto il livello di interazione degli utenti col suo profilo web, e la discussione da esso generata[23].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Maria Teresa Moschillo, Chiara Ferragni ha fatto visita al suo vecchio liceo di Cremona, su foxlife.it, Fox Life, 17 settembre 2018. URL consultato il 2 giugno 2019.
  2. ^ Valeria Vantaggi, Chiara Ferragni, la regina dei fashion blogger, l'Espresso, 24 luglio 2014. URL consultato il 14 gennaio 2018 (archiviato il 15 gennaio 2018).
  3. ^ Fedez-Ferragni, il rapper presenta la fidanzata ai genitori. Ma lei torna negli Usa, Leggo, 19 ottobre 2016. URL consultato il 24 novembre 2017 (archiviato il 23 giugno 2018).
  4. ^ Chiara Ferragni e Fedez, è nato il figlio Leone Lucia, su ilmessaggero.it, 20 marzo 2018. URL consultato il 20 marzo 2018 (archiviato il 20 marzo 2018).
  5. ^ Chiara Ferragni e Fedez, il matrimonio. Le ultime notizie, la cronaca della giornata. Sono marito e moglie.Via al ricevimento con l'arrivo degli sposi, su m.leggo.it.
  6. ^ And now… The answers!, in The Blonde Salad. URL consultato il 10 novembre 2016.
  7. ^ Federica Bandirali e Maria Teresa Veneziani, Chiara Ferragni: «Guadagno molto di più con le scarpe che con il blog», Corriere della Sera, 28 settembre 2015. URL consultato il 31 maggio 2016.
  8. ^ Debora Marighetti, I Trl Awards 2010 in diretta su Mtv l'8 maggio da Genova, TVBlog.it, 22 aprile 2010. URL consultato il 31 maggio 2016.
  9. ^ The Blonde Salad x Steve Madden, in . URL consultato il 30 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2017).
  10. ^ Chiara Ferragni giudice a Project Runway 13, in FoxLife, 12 agosto 2015. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  11. ^ Anat Keinan, Kristina Maslauskaite, Sandrine Crener and Vincent Dessain, The Blonde Salad, Harvard Business School Case, Gennaio 2015. URL consultato il 31 maggio 2016.
  12. ^ La prima fashion blogger in copertina su Vogue, in melty, 19 marzo 2015. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  13. ^ Francesco Rigatelli, Chiara Ferragni: il futuro dello stile è su Instagram, La Stampa. URL consultato il 31 maggio 2016.
  14. ^ (EN) Derek Blasberg, Meet Chiara Ferragni, the “It” Blogger Behind the Blonde Salad, Vanity Fair, marzo 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  15. ^ (EN) Chiara Ferragni, 28 - In Photos: 2016 30 Under 30 Europe: The Arts, su forbes.com. URL consultato il 31 maggio 2016.
  16. ^ Federica Bandirali, Chiara Ferragni la prima fashion blogger a diventare una Barbie, in Corriere della Sera. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  17. ^ Forbes, Chiara Ferragni è la influencer (di moda) più importante al mondo, su quotidiano.net, 29 settembre 2017. URL consultato il 1º ottobre 2017.
  18. ^ Chiara Ferragni e Karlie Kloss insieme per Swarovski, su mag.sky.it, 21 settembre 2017. URL consultato il 1º ottobre 2017.
  19. ^ Ecco chi sono gli i-Leader 2017: Chiara Ferragni Top Digital Leader, premiati anche Fedez, Valentino Rossi e Belen, su webl0g.net, 6 dicembre 2017. URL consultato l'8 dicembre 2017.
  20. ^ Chiara Ferragni per nuova adv Pomellato, su stilopolis.it, 9 aprile 2018. URL consultato il 21 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2018).
  21. ^ Intimissimi, Chiara Ferragni e Gisele Bundchen protagoniste dello spot, su affaritaliani.it, 20 aprile 2018. URL consultato il 21 aprile 2018.
  22. ^ Morto Alessio Sanzogni, l'addio di Chiara Ferragni al suo ex manager, su milanotoday.it, 28 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 28 gennaio 2019).
  23. ^ (ENIT) Maria Angela Polesana, Il simulacro del corpo, in Mediascapes journa, nº 9, p. 17. URL consultato il 13 febbraio 2019 (archiviato il 13 febbraio 2019).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]