Balocco (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Balocco S.p.A.
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1927 a Fossano (CN)
Fondata daFrancesco Antonio Balocco
Sede principaleFossano (CN)
Persone chiave
  • Aldo Balocco (presidente)
  • Alberto Balocco (amministratore delegato)
SettoreAlimentare
Prodotti
  • Panettoni
  • Pandori
  • Colombe pasquali
  • Biscotti
  • Wafer
  • Fatturato143 milioni (2013)
    Dipendenti331 (2013)
    Slogan«Fate i buoni»
    Sito web

    La Balocco S.p.A. è un'azienda dolciaria italiana specializzata nella produzione di dolci da forno, con sede a Fossano (CN). È una delle più importanti aziende dolciarie piemontesi.

    Storia[modifica | modifica wikitesto]

    Fu fondata a Fossano (CN) nel 1927 come pasticceria per dolci da Francesco Antonio Balocco.

    Dal 1948 produce panettoni, pandori, colombe pasquali, biscotti e wafer.

    Nel secondo dopoguerra, l'azienda crebbe nel mercato dei prodotti dolciari, e perciò la produzione, in costante aumento, venne spostata nel 1970 in uno stabilimento industriale.

    Dagli anni novanta l'azienda viene guidata dai figli di Aldo Balocco, Alessandra ed Alberto.

    Il 2 giugno 2010, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha nominato Aldo Balocco Cavaliere del Lavoro.

    I prodotti sono distribuiti soprattutto in Italia, Francia, Germania, Spagna, Albania, Egitto, Stati Uniti, e complessivamente l'export della Balocco, che costituisce il 10% delle vendite, avviene in ben 67 paesi[1]

    Sponsorizzazione[modifica | modifica wikitesto]

    L'azienda è entrata nel mondo del calcio come sponsor ufficiale della Reggina nel campionato 1988-1989.

    Dopo 21 anni ritorna a sponsorizzare una squadra di calcio divenendo lo sponsor ufficiale della seconda maglia della Juventus dalle stagioni 2010-2012.

    La partnership con la Juventus è stata rinnovata per la stagione 2012/2013 in qualità di Official Partner.

    Dal 2013 al 2015 Balocco è stato lo sponsor della Maglia Rosa del Giro d’Italia.

    Campagne pubblicitarie[modifica | modifica wikitesto]

    Nel 1975 viene fatto lo spot TV su Carosello; Tra le testimonial dell'azienda si ricordano showgirl come Heather Parisi, Wendy Windham, Antonella Elia, Elenoire Casalegno, e Vanessa Incontrada. Dal 2008 il testimonial pubblicitario di vari spot televisivi sui dolci per Natale e Pasqua e sui biscotti è l'attore Cosimo Cinieri.

    A partire dal 2010, la strategia di comunicazione Balocco ha puntato, oltre che sulla consueta visibilità tv e radio, sul marketing sportivo, con un importante ingresso nel mondo delle sponsorizzazioni.

    Controversia sull'uso di ovoprodotti di galline allevate in gabbia[modifica | modifica wikitesto]

    Con riferimento alla petizione pubblicata da Animal Equality su Change.org nello scorso mese di ottobre, Balocco aveva pubblicato la sua posizione riguardo l’utilizzo di ovo prodotti:“per i prodotti da prima colazione utilizziamo esclusivamente uova di galline allevate a terra (…) l’impegno è di estendere tale impiego anche ai prodotti lievitati da ricorrenza a nostro marchio entro il 2018,anche alla luce delle recenti turbative del comparto avicolo”

    Detto comunicato aveva suscitato reazioni non positive da parte dei sostenitori della petizione, che hanno richiesto a Balocco di rimuovere dall’impegno pubblico la precisazione “compatibilmente con la disponibilità di materia prima offerta dal mercato”.

    Ferme restando la buona fede e la trasparenza con le quali Balocco aveva espresso il suo impegno lo scorso ottobre, segnalando le oggettive difficoltà del comparto (crisi Fipronil e influenza aviaria), ha opportunamente ribadito l'impegno: ad oggi il 70% dei nostri prodotti è realizzato con uova di galline allevate a terra; è nostra intenzione arrivare a coprire il 100% prima possibile e comunque entro non oltre dicembre 2019.[2]

    Note[modifica | modifica wikitesto]

    Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]