Campionato italiano di hockey su ghiaccio 2015-2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stagione 2015-2016
CampionatoCampionato italiano
SportIce hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Numero squadre8 Serie A
16 Serie B
6 Serie C

Il Campionato italiano di hockey su ghiaccio 2015-2016, 82ª edizione del torneo, seguì la suddivisione adottata dalla stagione precedente, con il massimo torneo, la Serie A e la cadetteria, la Serie B, organizzate da FISG e, inizialmente, dalla IIHA (nel mese di dicembre sostituita dalla rinata LIHG), mentre la Serie C venne organizzata dai comitati regionali federali. Nonostante il tentativo di rilancio operato solo la stagione precedente, a causa della continua crisi che gravava sul campionato, diverse formazioni militanti nella Serie A decisero di auretrocedersi per partecipare alla Serie B, campionato che in questa stagione andava quindi a contare un gran numero di compagini iscritte.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Seguendo la suddivisione operata dalla nuova dirigenza FISG la stagione precedente, i tornei furono organizzati nei seguenti livelli:

Livello Denominazione campionato Partecipanti
Serie A 8
Serie B 16
Serie C 6

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2015-2016 (hockey su ghiaccio).

Dopo un solo anno la Serie A ritornò a sole otto squadre, a seguito dell'autoretrocessione di quattro formazioni in Serie B per motivi economici: Appiano, Caldaro, Egna (invitate dalla Federazione l'anno passato a disputare la A) e Milano Rossoblu decisero infatti di iscriversi nella cadetteria. Le partecipanti giocarono un triplo girone di andata e ritorno per un totale di 42 giornate. Al termine della stagione regolare si svolsero i playoff con turni al meglio delle sette sfide fino alla finale per la conquista dello Scudetto.

Squadre iscritte alla Serie A nel campionato 2015-16
Club Regione Città Abitanti Arena Capacità Presenze in Serie A
Asiago Hockey Campione in carica Veneto Veneto Asiago-Stemma.png Asiago (VI) 6.450 Hodegart 3.000 52
SG Cortina Veneto Veneto Cortina d'Ampezzo-Stemma.png Cortina d'Ampezzo (BL) 5.915 Stadio Olimpico del Ghiaccio 2.700 68
HC Valpellice Piemonte Piemonte Torre Pellice-Stemma.png Torre Pellice (TO) 4.735 Cotta Morandini 2.440 15
HC Pustertal Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Brunico-Stemma.png Brunico (BZ) 16.050 Rienzstadion 2.050 42
Ritten Sport Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Renon-Stemma.png Collalbo (BZ) 7.750[1] Arena Ritten 1.200 20
HC Fassa Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Canazei-Stemma.png Alba di Canazei (TN) 1.916[2] Gianmario Scola 3.500 31
WSV Sterzing Broncos Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Vipiteno-Stemma.png Vipiteno (BZ) 6.812 Weihenstephan Arena 1.700 10
HC Gherdëina Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Selva di Val Gardena-Stemma.png Selva di Val Gardena (BZ) 2.642 Pranives 2.000 49

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 2015-2016 (hockey su ghiaccio).

A seguito dell'auretrocessione di molte squadre dal campionato maggiore, le squadre iscritte nella Serie B in questa stagione salirono a ben 16 compagini: vi parteciparono la totalità delle squadre precedentemente iscritte in Serie B, tranne gli Old Weasels Bozen, che abbandonarono il campionato a seguito della mancanza di un main sponsor ma anche a causa della numerosissima presenza di squadre del comprensorio che si era venuta a creare nel torneo[3], le formazioni provenienti dalla Serie A furono invece Appiano, Caldaro, Egna e Milano Rossoblu. Nel torneo si registrò inoltre il ritorno, dopo diverse stagioni, dell'Hockey Club Fiemme. Infine anche il Ritten Sport, sulle orme dell'HC Val Pusteria, decise di trasferire la propria formazione U20 in Serie B adottando la nuova denominazione Junior.

Squadre iscritte alla Serie B nel campionato 2015-16
Club Regione Città Abitanti Arena Capacità
Alleghe Hockey Campione in carica Veneto Veneto Alleghe-Stemma.png Alleghe (BL) 1.237 Stadio Alvise De Toni 2.500
Feltreghiaccio Veneto Veneto Feltre-Stemma.png Feltre (BL) 20.652 Palaghiaccio Feltre 6.000
HC Chiavenna Lombardia Lombardia Chiavenna-Stemma.png Chiavenna (SO) 7.353 Palaghiaccio di Chiavenna 450
Hockey Como Lombardia Lombardia Como-Stemma.png Como 84.636 Palaghiaccio Casate 2.500
HC Varese Lombardia Lombardia Varese-Stemma.png Varese 80.816 PalAlbani 1.200
Milano Rossoblu Lombardia Lombardia Milano-Stemma.png Milano 1.338.264 Stadio del ghiaccio Agorà 4.000
SC Auer Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Ora (Italia)-Stemma.png Ora (BZ) 3.537 Eisplatz Schwarzenbach 500
Hockey Pergine Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Pergine Valsugana-Stemma.png Pergine Valsugana (TN) 21.122 Stadio del ghiaccio di Pergine 2.500
HC Merano J Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Merano-Stemma.png Merano (BZ) 39.355 MeranArena 3.000
HC Pustertal Junior Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Brunico-Stemma.png Brunico (BZ) 16.050 Leitner Solar Arena 2.050
AHC Vinschgau Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Laces-Stemma.png Laces (BZ) 5.180 Palaghiaccio Laces/Latsch 400
HC Eppan Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Appiano sulla Strada del Vino-Stemma.png Appiano sulla Strada del Vino (BZ) 14.745 Stadio del ghiaccio di Appiano 1.500
SV Kaltern Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Caldaro sulla Strada del Vino-Stemma.png Caldaro sulla strada del vino (BZ) 7.844 Palaghiaccio Caldaro 1.500
HC Neumarkt Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Egna-Stemma.png Egna (BZ) 5.176 WürthArena 1.200
HC Fiemme Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Cavalese-Stemma.png Cavalese (TN) 4.079 Palazzetto del Ghiaccio di Cavalese 2.300
Ritten Sport Junior Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige Renon-Stemma.png Collalbo (BZ) 7.750[1] Arena Ritten 1.200

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2015-2016 (hockey su ghiaccio).

Alla Coppa Italia 2015-16 accedono 4 squadre, le vincenti dei quarti di finale disputati al termine del primo girone d'andata e ritorno.

Le squadre che si qualificarono alla Final Four furono:

  1. Ritten-Renon (che ai quarti elimina il Gherdeina)
  2. Val Pusteria (che ai quarti elimina il Cortina)
  3. Valpellice (che ai quarti elimina il Fassa)
  4. Asiago (che ai quarti elimina il Vipiteno)

La scelta della FISG sulla città organizzatrice cadde su Brunico.

Semifinali Finale
        
Ritten-Renon 3
Valpellice 4
Valpellice 3
Val Pusteria 1
Val Pusteria 2
Asiago 1

†: partita terminata ai tempi supplementari
‡: partita terminata ai tiri di rigore

Coccarda Coppa Italia.svg Il Valpellice vince la sua seconda Coppa Italia.

Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

Per la Supercoppa italiana si affrontarono, in gara unica, l'Asiago Hockey, squadra vincitrice dell'ultimo campionato, e il Ritten Sport, vincitore della Coppa Italia.
La sfida fu di fatto la ripetizione della finale scudetto della stagione passata, che aveva visto affrontarsi le due stesse squadre.

Gara Unica

Asiago
17 settembre 2015, ore 20:30
Asiago Giallo e Rosso.svg2 – 1
(0-0; 1-1; 1-0)
referto
600px Rosso Blu e Bianco.svg Ritten SportHodegart (980 spett.)

Supercoppaitaliana.png L'Asiago Hockey 1935 ha vinto la sua terza Supercoppa italiana, battendo il Renon col risultato di 2-1.

Serie C[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie C 2015-2016.

La serie C 2015-2016 è stata organizzata dai comitati regionali. Come nella stagione precedente, si è svolta tra le medesime sei squadre di Lombardia, Piemonte e Valle d'Aosta[4]

Squadre iscritte alla Serie C nel campionato 2015-16
Club Regione Città
Ambrosiana Lombardia Lombardia Milano-Stemma.png Milano
Aosta Gladiators Valle d'Aosta Val D'Aosta Aosta-Stemma.png Aosta
Diavoli Rossoneri Lombardia Lombardia Sesto San Giovanni-Stemma.png Sesto San Giovanni (MI)
Pinerolo Piemonte Piemonte Pinerolo-Stemma.png Pinerolo (TO)
Real Torino Piemonte Piemonte Torino-Stemma.png Torino
Torino Bulls Piemonte Piemonte Torino-Stemma.png Torino

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Comune di Renon
  2. ^ Comune di Canazei
  3. ^ http://www.evbz-hockeyacademy.it/it/home/dettaglio-news/ritiro-dalla-serie-b.html
  4. ^ Serie C: il calendario, su hockeytime.net, 7 ottobre 2015. URL consultato il 26 febbraio 2019.